alby_home

|THU, 15 Jul|
A Night For Alby

A NIGHT FOR ALBY

GIOVEDI 15 GIUGNO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
INGRESSO LIBERO

Evento Facebook: A Night For Alby

░░░░░

Quest’anno per ricordare Alberto Cerrato, ci troviamo, come sempre, sotto il segno della musica in un locale che è tra i principali templi rock della città: lo Spazio 211.

Per il primo anno avremo dei concerti con:
- Reverse
- Synthetic Sun / Moon
- Matteo Castellano
- Memory Lovers

I Synthetic Sun sono uno dei gruppi di punta della new wave torinese degli anni 80 autori di un singolo che ha riscosso un certo successo nelle radio indipendenti “Tell me what is for” e di diverse compilation.
L’anno scorso l’etichetta Onde Italiane ha realizzato un LP in vinile che raccoglie il materiale del passato dei Synthetic Sun.

I Memory Lovers sono gli ex Aqua band storica della wave torinese con Caterina Nuti alla voce

Matteo Castellano è la prossima big thing

Inoltre, avremo la partecipazione di Fabry Twin DJ e di Stefano Malpetti nelle vesti di presentatore.

La musica è condivisione, quindi siete tutti invitati!

aldousharding

|TUE, 31 Oct|
Aldous Harding

COMCERTO PRESENTA

ALDOUS HARDING

MARTEDI 31 OTTOBRE 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket € 12 + DP

Prevendite ATTIVE: https://toptix1.mioticket.it/Spazio211

░░░░░

La sua musica non è per i deboli di cuore.
Disarmante nel suo immaginario desolato e nella sua austera strumentazione, Aldous Harding, cantautrice neozelandese,
si confronta con i temi importanti della vita: la morte, la nascita, dolore e amore.

Ci sono pochi lieto fine nelle sue canzoni, ma la sua forza è nel modo in cui entra in battaglia; con la grazia di una ballerina e la posizione di un pugile.

Scoperta mentre si stava esibendo per le strade di Lyttelton, la Harding ha saputo attirare su di sé l’attenzione di alcuni degli esponenti più illustri del mondo della musica di tutto il mondo.

Il suo omonimo album di debutto, pubblicato via Spunk Records nel 2015, ha ricevuto 4 stelle da Mojo e Uncut, ed il webmagazine britannico The 405 l’ha descritta come una “cantautrice di talento immenso”.

Il 29 Maggio ha pubblicato il suo nuovo lavoro, “Party“, prodotto a Bristol da John Parish (PJ Harvey, Sparklehorse)
via 4AD, distribuzione Self, e contenente i singoli “Horizon” e “Imagining My Man“, quest’ultimo in collaborazione con Parfume Genius.

 

“Compelling, gothic-folk first from NZ newcomer.” – UNCUT (four stars)

“Soft chanting and singing saws add mystery to a beguiling debut.” – MOJO (four stars)

THE LINE OF BEST FIT ha elogiato la sua performance al The Great Escape: “[Aldous Harding] mixes traditional folk songs with dirge-y notes and ends her incredible performance with an A cappella cover of Edith Piaf she was told she was too young to be singing. It was spellbinding.”

“Aldous Harding repeats the line as a mantra, as a truth, as a reality. It’s as if the gift of life is right here, with all its beauty and its limitations” NPR

progTOrock

15-16-17 SETTEMBRE
ProgTORock

PROG TO ROCK FESTIVAL TORINO 2° EDIZIONE

15-16-17 SETTEMBRE

doors ore 21:00

È in programma giovedì 15, venerdì 16, sabato 17 settembre la seconda edizione del festival musicale “Prog to Rock”. Organizzato senza alcun tipo di sovvenzione, ma per pura passione, spirito d’iniziativa e sana voglia di rischiare, da Adolfo Pacchioni con la collaborazione di sPAZIO211. L’evento si prefigge di promuovere un rinnovato interesse del grande pubblico verso il Rock Progressivo, genere che negli anni Settanta fu portato agli onori delle classifiche mondiali da nomi entrati nella storia della musica, come Genesis, Pink Floyd, King Crimson e Yes, per citarne alcuni, ma che anche in Italia ha vissuto un periodo di grande splendore grazie a band di assoluto prestigio (PFM, Osanna, New Trolls, Orme, Banco…).

“Prog to Rock” si articola su tre serate intense di musica sul palco della storica location torinese che da sempre ospita la musica alternativa di band nazionali e internazionali .
Il calendario comprende headliners di grande livello e le band che sono state selezionate tra decine di proposte pervenute da tutta Italia.

GIOVEDI 15 SETTEMBRE

doors ore 21:00 – ingresso 10 €

  • IL CASTELLO DI ATLANTE una delle formazioni più longeve del rock progressivo italiano, attiva dal 1974, presenterà il nuovo album Arx Atlantis. Il castello di Atlante propone un rock sinfonico cantato in italiano che continua a riscuotere ampi consensi nei numerosi tour internazionali (Giappone, Indonesia, USA, Canada, Messico, Lituania, Olanda, Francia)a cui si affiancano le partecipazioni ai più importanti festival prog del mondo.

  • I NATHAN, band savonese che, dopo anni di gavetta e riproposizione dei classici della musica progressiva internazionale, presenta oggi un disco di inediti, un concept album dalle sonorità marcatamente prog: “Nebulosa” .
  • MALAAVIA, dalla Lombardia, un suono “Art prog” sospeso fra il folk e il rock contaminato da new age. I Malaavia vantano collaborazioni importanti come quella con Tony Pagliuca. Presenteranno brani dal loro ultimo lavoro “Frammenti Incompiuti”.

VENERDI 16 SETTEMBRE

doors ore 21:00 – ingresso 10 €

  • FABIO ZUFFANTI & ZBAND, qui non basterebbero dieci pagine per descrivere il curriculum impressionante di Fabio Zuffanti che ha iniziato la sua carriera musicale nel 1994 e da allora è stato coinvolto nella realizzazione di oltre 40 dischi, come solista o leader di gruppi quali i Finisterre, Maschera di Cera, Hostonaten, solo per citarne alcuni. Non a caso è stato nominato il “Principe del neo-prog italiano”

  • AINUR, progetto musicale di prog orchestrale che trae ispirazione dal “Silmarillion” di J.R.R. Tolkien, autore de “Il signore degli anelli”. Nati nel 2004, hanno già quattro album all’attivo.

  • VERGANTI, nuovissimo progetto piemontese di rock progressivo italiano. Presenteranno un’anteprima dell’album Atlas, che stanno componendo.

SABATO 17 SETTEMBRE

doors ore 21:00 – ingresso 18 €

  • Serata clou del festival con due Band super storiche che non hanno bisogno di presentazione. I TRIP di Pino “Caronte” Sinnone portano avanti la musica e la memoria dei compagni e amici di Pino, i grandi Joe Vescovi, Arvid “Wegg” Andersen e William “Billy” Gray.

  • Chiuderanno il Festival gli UT NEW TROLLS di Gianni Belleno e Maurizio Salvi. Un gruppo che unisce la forza devastante del rock con l’eleganza e la precisione della musica classica. Proporranno “è” il loro ultimo lavoro, dove le suites e le “improvvisazioni” musicali riportano l’ascoltatore ai magici anni ’70. Pathos, gioia, emozioni garantite!

 

more info: https://www.facebook.com/progtorocktorino

TODAYS

|25-26-27 Aug|
TOdays Festival

TODAYS
Il festival.
25.26.27 agosto 2017
Torino

www.todaysfestival.com

PJ HARVEY / RICHARD ASHCROFT / BAND OF HORSES / THE SHINS / MAC DEMARCO / PERFUME GENIUS / TIMBER TIMBRE / GIOVANNI TRUPPI / WRONGONYOU / GOMMA / BIRTHH / GIORGIO POI / ANDREA LASZLO DE SIMONE / POP X / BYETONE / ROLY PORTER & MARCEL WEBER -MFO- / SHED -Head High- / KARENN -Blawan & Pariah- / A MADE UP SOUND -2562- / TERENCE FIXMER / DBRIDGE / BOSTON 168 / MAX COOPER / MONO JUNK
…and more 

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

Con oltre 30.000 presenze all’edizione 2016, TODAYS torna per la sua terza edizione nell’ultimo week-end di agosto, dal primo pomeriggio a notte inoltrata, con una line up ambiziosa che mescola leggende internazionali e nuove stelle italiane ed elude le convenzioni per crearne di nuove e attuali.

In tre giorni si scoprono musiche nuove, strane, forti, non necessariamente rassicuranti, ma che fanno bene, si urla fino a perdere la voce, si salta e balla come mai prima, e ci si risveglia felici, non perchè ne vale la pena, ma perchè ne vale la gioia…

Un festival che osa altro che non sia l’ovvietà, l’(im)possibile al posto del facile, senza ostinarsi ad inseguire quel che sarà o rimpiangere ciò che è stato, proponendo una varietà di attitudini e musiche diverse che difficilmente si possono vedere tutte insieme nel quotidiano. Musica, tiraci fuori di qui!

TODAYS racconta le città del mondo a Torino e Torino, a sua volta, al mondo intero rendendo centrali quelle musiche di confine e quei luoghi di periferia dove incontrarsi e dove incontrare, dove trovare romantiche memorie e contemporanee suggestioni, scambiare esperienze in momenti di formazione, scoprire produzioni originali ed eventi esclusivi, divenendo cassa di risonanza dei linguaggi della musica e delle sue diverse contaminazioni con le altre forme dell’arte.

L’edizione numero tre,
come tre puntini di sospensione…
che lasciano solo intravedere ciò che sarà, nella convinzione che l’unico istante in cui il futuro può essere deciso sia questo istante.
Il presente…Il TODAY.
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

VENERDI’ 25 AGOSTO 2017

Galleria d’Arte Gagliardi e Domke / ARCA Studios
14.00 – 18.00
TOlab: incontri, workshop, laboratori / Todays 25-27 agosto

sPAZIO211
19:00 Birthh
19.30 Giovanni Truppi
20.30 PJ Harvey (data unica italiana)
22.00 Mac DeMarco

Parco Aurelio Peccei
23:00 Byetone a/v Universal live (anteprima italiana)

Ex Fabbrica Open Incet
00.00 Max Cooper performs Emergence a/v live
01.00 DBridge djset
02.00 A Made Up Sound -2562- djset
03.00 Shed -Head High- djset

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

SABATO 26 AGOSTO 2017

Galleria d’Arte Gagliardi e Domke / ARCA Studios
14.00 – 18.00
TOlab: incontri, workshop, laboratori / Todays 25-27 agosto

sPAZIO211
19:00 Wrongonyou
19.30 Giorgio Poi
20.15 Perfume Genius (data unica italiana)
21.30 Richard Ashcroft (data unica italiana)

Parco Aurelio Peccei
23:00 Roly Porter & Marcel Weber -MFO- (a/v unico live italiano)

Ex Fabbrica Open Incet
00.00 Mono Junk live set
01.00 Boston 168 live set
02.00 Terence Fixmer live set
03.00 Karenn -Blawan & Pariah- live set

Il Piccolo Cinema
Print Club Torino
Officine Caos
Off The Corner
20:00 – 04:00 TOurDAYS

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

DOMENICA 27 AGOSTO 2017

Galleria d’Arte Gagliardi e Domke / ARCA Studios
14.00 – 18.00
TOlab: incontri, workshop, laboratori / Todays 25-27 agosto

Piscina Sempione
16:00 Pop X -evento speciale-

sPAZIO211
18:30 Andrea Laszlo De Simone
19.15 GOMMA
20.00 Timber Timbre
21.15 The Shins (data unica italiana)
23.00 Band of Horses (data unica italiana)

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

BIGLIETTI E ABBONAMENTI:
BIGLIETTO SINGOLA GIORNATA (con accesso a tutti i concerti): euro 25,00 + diritti di prevendita
ABBONAMENTO 2 GIORNI 2 (con accesso a tutti i concerti dei due giorni scelti): euro 40,00 + diritti di prevendita
ABBONAMENTO 3 GIORNI (25.26.27 agosto con accesso a tutti i concerti): euro 60,00 + diritti di prevendita

Informazioni e prevendite biglietti singoli ed abbonamenti:
TICKETONE - www.ticketone.it - bit.ly/TicketTOdays - tel 892 101
VIVATICKET - www.vivaticket.it - bit.ly/VTicketTOdays - tel 892 234
e presso tutti i punti vendita autorizzati della vostra città.

Apertura porte sPAZIO211: ore 18:00 / inizio concerti: ore 19:00

INGRESSO GRATUITO (fino ad esaurimento posti disponibili):
Parco Peccei (Ambienti Digitali), Ex Fabbrica Incet (Varvara Festival), Galleria d’Arte Gagliardi e Domke, Arca Studios, Piscina Sempione, Piccolo Cinema, Print Club, Officine Caos, Off The Corner.

scopri TODAYS su:
Web > www.todaysfestival.com
Facebook > www.facebook.com/TOdaysfestival
Twitter > www.twitter.com/TOdaysfestival
Instagram > www.instagram.com/todaysfestival
Spotify > https://open.spotify.com/user/todaysfestival

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬
▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

#TODAYS17 è un progetto della Città di Torino
realizzato da FONDAZIONE PER LA CULTURA TORINO
Partner: Intesa Sanpaolo per Tutta Mia La Città
con il contributo di: FONDAZIONE CRT - SIAE - MiBACT/bando S’Illumina
Sponsor: HeinekenRock Burger Truck – BeneCosì
Ideazione e Direzione artistica di Gianluca Gozzi
Media Partner: VH1 Italia - Rockol - Rumore - Sentireascoltare - Radio2 -Spotify - Euroradio Eurosonic Noorderslag
Ufficio Stampa: Ja La Media Activities
laura@jalamediaactivities.com +39.3397154021

INFO:
email: info@todaysfestival.com
ph: + 39.349.3172164

32 luglio festival

|21-23 Jul|
La notte del 32 luglio

LA NOTTE DEL 32 LUGLIO FESTIVAL

(Live-Dj.Set,Food-Libri-Banchetti,Spazio Bimbi e Spiaggia Urbana)

SABATO 22 E DOMENICA 23 LUGLIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
INGRESSO UP TO YOU

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1074655379302262

░░░░░

SABATO 22 LUGLIO 2017
(Open Doors ore 18.00)

CHRISTIAN AMADEO presenta,Musica Eterna-La Storia dei Dead Can Dance-Tsunami Edizioni.
LIVE
FABRIZIO “SKULLA” SCOLLETTA
DUE VENTI CONTRO
FRANCESCO STABILE
PAOLO RIGOTTO
MEZZAFEMMINA
NICOLA MARTINI
DJ.SET
WOLF CLUB
cibi e affini a cura dell’associazione:In Sospeso.

DOMENICA 23 LUGLIO 2017
(open doors ore 14.00)

Live
DIRTY SET
THE BLUES AGAINST YHOUT
IFASTI
WICKED EXPECTATION
BLOU DAVILLE
MONTJR
WINGBROTHERS
MATTIA MARTINENGO E LE PAROLE BRUCIATE
MARCO MARTZ + I GUERRAZZI in Nel Buio Della Rinascita (Concerto Disegnante)
Dj.SET
WOLF CLUB 
cibi e affini a cura dell’associazione:In Sospeso.

“Nel racconto di Frederik Pohl del 1955, considerato un classico della satira del consumismo, unʼintera comunità viene tenuta prigioniera da ricercatori pubblicitari.
Lʼazione si svolge nel giorno 32 di luglio, un giorno che non esiste, e il protagonista è costretto a ripetere in continuazione la stessa esperienza.
Chissà,magari un giorno ci libereremo da questa ripetizione e magari quel giorno sarà il 32 luglio.”

ratos de porao

|SAT, 1 Jul|
Ratos de Porão

UNICA DATA ITALIANA

RATOS DE PORAO (BR)

opening: UPRISING (ITA) + BLUE VOMIT (ITA)

SABATO 1 LUGLIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:59
ticket € 15 + DP
Prevendite: http://bit.ly/RATOS_TORINO

Evento Facebook: Ratos de Porão live – Torino (Unica Data Italiana!)

░░░░░

RATOS DE PORAO (San Paolo,Brazil)

Ratos de Porão (Portuguese for “Basement Rats”) is a Brazilian crossover thrash/hardcore punk band from São Paulo. They were formed in 1981, toured South America, North America, and Europe and still continue to play today. Their core lineup of João Gordo on vocals and Jão on drums and later guitars has remained since virtually the band’s beginning.
Lead singer João Benedan (better known as João Gordo) is a former well-known VJ on MTV Brasil and later worked at Rede Record in a comedy TV show called: “Legendários” (Portuguese for “Legendaries”). He now has a YouTube channel where he hosts a talk show and cooks vegan food, called Panelaço.
Ratos de Porão, or simply RxDxPx, was formed in November 1981, existing in the Brazilian (São Paulo city) punk rock scene (alongside bands such as Olho Seco, Cólera, Inocentes, Garotos Podres, and Lobotomia). Directly influenced by the UK 82 hardcore bands such as Discharge, G.B.H., Varukers and Swedish and Finnish bands such as Anti-Cimex and Kaaos, they started to write songs that criticized Brazilian society, a revolutionary concept at the time. Their sound is regarded as one of the rawest of their scene (because other bands such as Cólera and Garotos Podres were more ‘punk rock’ sounding than ‘hardcore’).
Their first album was released in 1983 and was titled Crucificados pelo sistema. Released on the Ataque Frontal label, it was one of the fastest selling hardcore albums to come out of the country, and was soon considered a punk classic worldwide. The line up was João Gordo (vocals), Mingau (guitar – later in many punk and pop bands in Brazil), Jabá (bass) and Jão (drums). Soon after, with the fall of the São Paulo punk scene (because of associated gang violence), the band split up and since then João Gordo has been accused of selling out and betraying the DIY ethics of the punk movement for several alleged reasons; he has said, “I’m a traitor since 1983, because I told the guys I played hardcore, not punk. Then, I got labelled.(…)That’s a stigma”.
In 1985, RxDxPx came back, but with a different line up and sound. They brought thrash metal to their music, influenced by bands such as Slayer, Exodus, Kreator and hardcore bands around the world that were also transitioning to a more thrash metal sound, like Suicidal Tendencies, D.R.I., English Dogs, Cro-Mags, Agnostic Front and others (including Brazilian bands such as Lobotomia and Armagedom). Jão switched over to playing guitar, and an old punk named Spaghetti (who later adopted a thrash metal sound) replaced him on drums. Subsequently, they released the Descanse Em Paz album on Baratos Afins.
With their new sound, they began to associate more with heavy metal bands, becoming friends with longtime RxDxPx fans Sepultura and other bands of the Brazilian 1980s metal scene, including Korzus and Anthares. Their next studio release with Baratos Afins Records, 1987′s Cada Dia Mais Sujo e Agressivo, was also released in an English-language version (Dirty and Aggressive) (the band feared that their English was so grammatically inaccurate that many of their native English speaking fans might ridicule their translated lyrics).
In 1989, they signed to Roadrunner Records at the urging of Igor Cavalera of Sepultura, who played one of the band’s tapes for the label’s executives. RxDxPx then went to Germany to record their next studio LP, Brasil. With Harris Johns of Voivod and Tankard producing, the band’s production quality improved substantially in contrast to their previous releases; the instrumentation was noticeably more technical.
In 1990, they returned to Germany to record their last album with the ‘classic’ line-up of João Gordo, Jão, Jabá and Spaghetti. With Harris Johns acting again as producer, their next album titled Anarkophobia was met with criticism by some fans for being the band’s most metallic release to date, having considerably more complex and lengthy song compositions and more technical musicianship. Nevertheless, Anarkophobia increased their profile within the worldwide metal scene of the early 1990s.
But in mid-1991, they had their first line-up change in years, with Spaghetti leaving the band, citing that he had “been tired of the musical life”
They auditioned several drummers to replace him, including Beto Silesci from Korzus, but the band decided that Silesci’s style was too metal for the new direction they were planning to pursue. Silesci was in turn replaced with Boka of the Santos Beach thrash/death metal band Psychic Possessor. In 1992, RxDxPx released its first official live album, called Ao Vivo, with a corresponding music video for the song “Aids, Pop, Repressão” receiving heavy air play on Furia Metal of MTV (the Brazilian equivalent of Headbanger’s Ball).
At the decline of the thrash scene, under tension and personal problems (Jabá left the band and they had a heavy drug problem), they entered into the studio in 1994 to record their only ‘all lyrics in English’ album, called Just Another Crime In Massacreland. The album suffered a thin production and a low promotion by the label, and it was a hard time in the life of RxDxPx.
After the departure of Jabá, the band had several different bass players and recorded a studio album with only punk and hardcore covers called Feijoada Acidente?, a play on the Guns N’ Roses album The Spaghetti Incident?. (Feijoada is a traditional food from Brazil, a stew based on beans and pork.) There were two versions of this album: one covering only Brazilian bands such as Olho Seco, Lobotomia, Garotos Podres, among others; and one covering only non-Brazilian bands such as G.B.H., Black Flag, Anti-Cimex, Minor Threat, among others. At this time, Walter Bart (who used to play in a punk band called “Não Religião”) and “Pica Pau” (Portuguese for woodpecker), who stayed in the band until 1999, played bass.
Released in 1997, Carniceria Tropical marked a return to hardcore and Portuguese lyrics, and the band regained their former success. The same year, João Gordo started to work as a VJ for MTV Brasil.
In 1999, the bassist Cristian “Fralda”, who used to play in the punk rock band “Blind Pigs” joined the band, and they entered into the studio to re-record their first album, and called this album Sistemados Pelo Crucifa (a play on the original album title, “Crucificados Pelo Sistema”). The front cover was designed by the Korzus bass player Dick.
In 2002, they released the Onisciente Coletivo album, and came back to be more friendly with thrash metal, mixing the 1980s with 1990s faces. The bassist Cristian “Fralda” left to join the old hardcore/crossover/thrash band Lobotomia. In his place entered an old underground musician, the bass player Paulo Júnior, who still plays with his hardcore band called “Discarga” and guitarist of “Point of no Return”.
In 2006, they released Homem Inimigo Do Homem.
On August 13, 2013, Ratos de Porão announced on their Facebook page that they were working on a new album. Entitled Século Sinistro, the album was released on May 27, 2014

SPECIAL GUESTS:

UPRISING (Brescia)

Nascono a Brescia nel 2010,il loro sound è fortemente influenzato dall’hardcore d’oltreoceano,soprattutto a quello New Yorkese…all’attivo hanno 3 album ufficiali d’un hardcore molto energico con punte di metal e thrash….hanno girato la penisola in lungo ed in largo ed in questi anni hanno avuto il merito di suonare con bands di livello internazionale fra cui Slapshot, Sick of it all, Raised Fist, Agnostic Front, Vitamin X e Strife.

BLUE VOMIT (Torino)

I Blue Vomit sono un gruppo culto della prima ondata della scena punk rock italiana. Provenienti dalla Torino di fine anni ’70, sono oggi considerati come uno dei punti di congiunzione fra la prima scena punk e la scena hardcore italiana.
Nel dicembre 2012 i Blue Vomit si riuniscono con Enrico Fallullera alla batteria, Fabio Di Maggio al basso (membri originari della band),tuttora attivi con nuova formazione.

satisfaction_home

|17-18 Jun|
Satisfaction

L’Associazione Culturale “satisfACTION” THE UNOFFICIAL ROLLING STONES FAN CLUB

è lieta di presentare il

#2 SATISFACTION ROCK FREE FESTIVAL (All Day Long) 

SABATO 17 E DOMENICA 18 GIUGNO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 13:29
INGRESSO A OFFERTA LIBERA
L’evento verrà annullato in caso di maltempo

Evento Facebook: 2° Satisfaction Rock Free Festival [Official Event]

░░░░░

#2 SATISFACTION ROCK FREE FESTIVAL (All Day Long)

The line- up for Satisfaction’s TWO STAGES is here
(in ordine alfabetico)
Donkeys Forever / Flowers’ Circle / Free Minds / Janis & the Kosmic Band /Men at The Doors / Only Stones / RemainsThe Same / The B Four / THE SPRINGSTREET BAND / Alex Vaudano & Roberta Magnetti

Presenta Frankie Converso della trasmissione Rock in Town

> ROCK FASHION SET by Borello Torino
> BOOK PRESENTATION The Rolling Stones 1961-2016 by AuthorMassimo Bonanno
> TRAVEL PRESENTATION “UN VIAGGIO DALLA MUSICA NERA ALLA MUSICA BIANCA” XPLORE

DJ SET Tony Badalì

EVENT SPONSORSHIP
ROSSOPOMODORO di Torino
Technical Sponsorship
Molecola

COMFORT ZONE FOOD TRUCK “STICKY FINGERS”

ESPOSITORI VARI / ARTISAN FAIR / CRAFT MARKET/
VINTAGE MARKET / FARMER’S MARKET

PER PRENOTAZIONI : FOOD TRUCK E SPAZI ESPOSITIVI
Pone Lovingcup rocamsrl@tin.it

**L’ EVENTO VERRA’ ANNULLATO IN CASO DI MALTEMPO
***OFFERTA LIBERA ALL’INGRESSO

blackout-fest

|9-10-11 Jun|
Blackout Fest

Evento Facebook: 6Blackout Fest // 25 Anni

###

///////////////////////////////////////////////////
Radio Blackout compie 25 anni. 
Dal 1992 sui 105,25 Fm è la voce delle lotte, spinge autogestione e musica veramente underground. 
sPAZIO211 via Cigna 211 
9-10-11 giugno 
///////////////////////////////////////////////////

///V E N E R D ì 9 G I U G N O///

__Apertura ore 17

////// DAL VIVO //////
__Dalle 19 fuori
SLOKS // Torino / garage urlato
Zenden San// Cremona /math noise mafia
Female Trouble Band// Roma/ grrrlgarage

__Dalle 23 dentro
Hey Colossus!
Londra / Post brexit dark psychedelia
“Rock” pesante da trip digestivo suonato con furia, vaporizzabile in un bong, può contenere tracce di no-wave

Reverend Beat_Man
Reverend Beat-Man (official)
Svizzera / one man priest garage punk
Un nuovo sermone per Zeller, lercio prete svizzero che da una ventina d’anni va predicando la musica del diavolo
suonando il twist di gesu cristo

//// S A B A T O 10 G I U G N O ////

__Apertura ore 16__

__Nel pomeriggio Fuori
Selezioni Viniliche * Da SbrotHertZ vs @Blackjack* funky, Beat e ghetto music da ballo

__Dalle 17
Workshop di circuit bending e autocostruzione di sintetizzatori a cura della noiser messicana Corazón de Robota in collaborazione con
Merda Elettronica e Audio HackLab

__Dal vivo dalle 19 fuori
Chris Cohen // Usa / dream pop acido
Direttamente dalla California dei Deerhoof, una retromania barrettiana che fonde melodia viaggio e disincanto.

KING AYISOBA // Ghana // kologo power
Il re del kologo in un rito Afro trance di puro ritmo

__Dalle 23 dentro:

Pierre & Bastien // Paris // Pastis Garage
Musica barcollante ideale per iniziare una serata alcolica senza fne. Puro Punk Francese.
https://pierreetbastien.bandcamp.com/
pierreetbastien.be

Space Aliens From Outer Space / Via Lattea / Musica dello Spazio
Nuove vie nelle galassie fino al centro del vostro buco nero

ZEUS / Italia / Math noise feroce
Nella fucina si forgia un metallo diabolico tra noise e flirt hardcore. Una bella sudata di gruppo.

Demonology HiFi// Torino / intrighi elettronici
Gli intrugli e le pozioni elettroniche della demonologia sabauda subsonica e trippy.

/////// D O M E N I C A 11 G I U G N O ///////

__ Alle 17:00
Presentazione del libro
“Brigate rosse” Dalle fabbriche alla «campagna di primavera». Vol. I di Elisa Santalena, Marco Clementi,
Paolo Persichetti
Il primo di tre testi fondamentali e necessari che restituiscono dignità storica alle Brigate Rosse. Ne parleremo con Paolo Persichetti e Barbara Balzerani

////// DAL VIVO //////

__Dalle 20:00
Rizoma Trio / Torino // free jazz
Frankie Partipilo mescola Deleuze a Sonny Rollins in un divenire-free.

__Dalle 22:00
Amunì // Torino-Marsiglia-Chicago // Afro jazz
tre improvvisatori torinesi incontrano il celebre percussionista afroamericano per dare vita a un movimentato quartetto fatto di groove e rarefazione, boati magmatici e ritmi tribali.
il woodoo in musica.
Amunì una parola siciliana che vuol dire andiamo, let’s go, e che riassume lo spirito spavaldo di questo tumultuoso e poetico quartetto.
Ninu Kiovu – chitarra elettrica
Carlo Actis Dato – sax tenore, baritono, clarinetto basso
Furio Di Castri – contrabbasso
Famoudou Don Moye – batteria e percussioni

__Tutti i giorni dalle 18
//aperitivi a tema,sonorizzazioni pre serali,elettronica, chillwave, funky, jazz, disco, hiphop, noise e altri suoni.
//tropical bar Kuala Lumpur con i classici che hanno reso celebre il nostro bancone e le novità equatoriali alla frutta.
Con: tristi tropici, guarana, pompenegro, bavarol cachaca khaluah e cocktails speciali

//video show// tutte le sere / Videodrone datamoshing, morphing, mapping, glitch feedback ed altre visioni
periferiche distorte, sonorizzate da ospiti a sorpresa in un area dedicata.

//distro//spazi espositivi per talenti in erba, grafici e creativi serigrafia e diy//

//Mostra benefit // A cura della Cassa Antirepressione delle Alpi occidentali: “The 1000 6ts Girls Serie”, ritratti icona del movimento dei sessanta, tra musica, politica e cinema

Segui il sito www.radioblackout.org/ ascolta i 105.25 fm

waynes blood

|THU, 8 Jun|
Weyes Blood

TOdays festival è lieto di presentare:

WEYES BLOOD

GIOVEDI 8 GIUGNO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket € 10 + DP
Prevendite: http://toptix1.mioticket.it/Spazio211

Evento Facebook: Weyes Blood in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

La giovane musicista californiana Natalie Mering, che si cela dietro a Weyes Blood, arriva in Italia per tre date per presentare il nuovo bellissimo album Front Row Seat To Earth, pubblicato per Mexican Summer a fine 2016.

La prima cosa che si nota in questo nuovo acclamato lavoro che arriva due anni dopo The Innocents è il suo calore. La musica è immediata, avvolgente, intima e questo calore disarmante tira fuori l’emozione dal suono dell’album in suggestivi e audaci colori.

Vi è una bellezza sbiadita in questo lavoro. Un’onestà delicata che ricorda la migliore musica folk della costa ovest degli anni ’70. Ma questa bellezza è segnata da un’ombra; fa trapelare  presentimenti oscuri, alienazione, e accettazione del cambiamento. L’amore e la perdita coesistono in un delicato equilibrio in cui I testi dei brani non servono a oscurare e mistificare, ma piuttosto a rivelare e a catturare l’ascoltatore nel profondo.

Anche se ben salda alla tradizione folk, la cantautrice guarda al futuro, indossando suoni digitali come piume nei capelli. Mering, insieme con il coproduttore Chris Cohen e alcuni ospiti speciali, contrasta l’intimità della band dal vivo con una lucentezza elettrica postmoderna. Le fioriture sperimentali scintillano in mezzo a una trama succinta di accordi intimi e scarni.

Attraverso il suo canto sublime, Natalie vuole condurci dal microcosmo del personale al macrocosmo del transpersonale. Tra i sottili impulsi del suo respiro, sentiamo le trame della sua voce. «Canzoni dolorose che celebrano l’ambiguità dell’amore e raccontano il conflitto tra l’armoniosità della vita e le contraddizioni del mondo» – con un esplicito riferimento al complicato rapporto Uomo-Natura. Mering canta il conflitto di una vita armoniosa all’interno di un mondo disarmonico.

Attiva dal 2006, Natalie Mering ha collaborato con JackieO Motherfucker e Ariel Pink, e ha pubblicato quattro album come Weyes Blood. Front Row Seat to Earth è il suo terzo disco per la label Mexican Summer.

 

READ MORE:
www.facebook.com/weyesblood
weyesblood.bandcamp.com
www.weyesblood.com
░░░░░
infoline: +39 349.3172164 – 
info@todaysfestival.com
www.facebook.com/Todaysfestival

 

shellac

|TUE, 6 Jun|
Shellac

TOdays festival è lieto di presentare:

SHELLAC (USA)

opening: DECIBELLES (FR)

MARTEDI 6 GIUGNO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29
Ticket € 16 + d.p.

prevendite attive online > www.ticket24ore.it
prevendite punti fissi > Boxoffice Piemonteticket

Evento Facebook: Shellac + Decibelles in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Shellac è una band di Chicago che suona potente rock minimalista.
Bob suona il basso perchè giova alla sua postura.
Bob fa yoga e perciò ha un’ottima postura.
Todd suona la batteria perchè, cazzo sì, la batteria è il massimo: ammettilo, avresti voluto suonarla.
Steve suona la chitarra perchè di tanto in tanto puo’ fermarsi e cantare le parole.

Shellac non usano un iPad sul palco perchè Gesù!…c’è niente di più noioso (risposta: no).
Steve in un anno non ha aggiornato il suo blog sui cibi, Bob non ha aggiornato il suo blog sulla vela…aspetta…lui non ha un blog sulla vela, ma ti mostrerà le sue foto sul telefonino.
Todd potrebbe sembrare un duro, ma lui è davvero un super duro. Tanto duro da indossare due camicie in una sola volta.
Ultimamente alcuni di loro guardano su youtube gente che fa mobili di legno con utensili manuali. Prima di quello erano i costruttori di spade. Anche generici fabbri. Ancora prima erano esplosivi fatti in casa. Devastanti cadute dai trampoli a molla. Pessime versioni cover…Andando a ritroso ci trovi video sui gatti, e da lì tartarughe, e così via…

Shellac non ha nessuna intenzione di smettere!

READ MORE:
https://www.facebook.com/pages/Shellac/112222822124372?fref=ts
www.facebook.com/decibellesband
www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

sleafordmods_home

|SUN, 28 May|
Sleaford Mods

TODAYS festival è lieto di presentare:

SLEAFORD MODS

DOMENICA 28 MAGGIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket €12 + d.p.

prevendite attive » http://toptix1.mioticket.it/spazio211/shows/sleaford%20mods/events

evento facebook: Sleaford Mods in concerto a sPAZIO211 // Torino

░░░░░

NUOVO ALBUM ‘ENGLISH TAPAS’ IN USCITA A MARZO SU Rough Trade Records PER IL FEROCE E GENIALE DUO INGLESE HIP-HOP-PUNK-ELETTRONICO-LO-FI!

Il feroce e geniale duo inglese hip hop-punk-elettronico-lo-fi arriva in Italia a maggio per presentare l’album “English Tapas”, in uscita il 3 marzo 2017 su Rough Trade!
La nostra società e la nostra vita quotidiana raccontate con sguardo feroce: senza filtri, e con un’ironia così tagliente da sconfinare spesso e volentieri in rabbioso, disperato sarcasmo.

Gli Sleaford Mods sono una cellula disturbata e disturbante, nell’ecosistema musicale odierno: in loro, lo spirito più corrosivo e strafottente del punk originale si sposa – in un modo tanto imprevedibile quanto “inevitabile” nel risultato finale – con la narratività del rap.
Jason Williamson è una specie di The Streets molto più incattivito e beffardo (o se preferite, è l’erede perfetto e migliore del “poeta punk” John Cooper Clarke), mentre Andrew Fearn trova il modo di creare i perfetti abiti sonori per questo microcosmo testuale di cinismo, humour e corrosività: batterie elettroniche, schegge (post) punk, sintetizzatori lo-fi.

“undoubtedly, absolutely, definitely the worlds greatest rock n roll band……Sleaford Mods”
Iggy Pop

Gli Sleaford Mods sono felici di annunciare che l’uscita del loro nuovo album ‘ENGLISH TAPAS’ è fissata per il 3 marzo 2017 su Rough Trade Records. L’album è stato registrato ai West Heath Garage studios di Steve Mackey (Pulp) a Londra.

L’album uscirà in edizione limitata in vinile rosso, CD, download e in 150 copie in cassetta. I primi 1000 preordini del vinile includono un 7” con una traccia esclusiva “Big Trouble In Little Costa”, un booklet con foto inedite di Simon Parfrement commentate dagli Sleaford Mods, un pacchetto di rizla kingsize e un sottobicchiere per birra.
La cassetta include ‘Sleaford Mods Live at Dismaland 2015’ con un download code del live show.

Jason Williamson dice di ‘English Tapas’: “Andrew entrò in un pub a caso e ha visto “English Tapas” scarabocchiato sul bordo del menù. Questo bellissimo accoppiamento di parole era composto da mezza scotch egg, una ciotola di patatine, sottaceti e una mini pork pie. La dice lunga su questo posto del cazzo: è commedia, è accontentarsi, è ignorante e, soprattutto, è merda”

Guarda un messaggio di Jason
https://spaces.hightail.com/receive/GTjrV

L’anno prossimo uscirà anche ‘Bunch of Kunst’ di Christine Franz – il film definitivo sugli Sleaford Mods. Ci sono voluti più di due anni per realizzarlo, e traccia l’ascesa della band, dai pub agli stadi.
Il film uscirà all’inizio del 2017.
Guarda il teaser qui: http://www.bunchofkunst.com/

“This documentary film is the perfect antidote to those sexy, racy, rocknroll yawns most bands hide behind. We are indeed A Bunch of Kunst” – Jason Williamson

Gli Sleaford Mods sono:
Jason Williamson (parole) & Andrew Fearn (musica)

READ MORE:
https://www.facebook.com/SleafordModsOfficial
https://www.facebook.com/Todaysfestival

░░░░░

infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

ensi

|SAT, 27 May|
FINALE PNSR w/ Ensi

Città di Torino in collaborazione con sPAZIO211 è lieta di annunciare

PAGELLA NON SOLO ROCK: LA FINALE!

SPECIAL GUEST: ENSI

w/ DISTHURBIA – FLATMATES 205 – FRAN E I PENSIERI MOLESTI – GOOD MUFFIN – LÜMO – THE RIGLETS

+ vincitori della sezione “Fuori Concorso”: ATLANTE

SABATO 27 MAGGIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
INGRESSO GRATUITO

Evento Facebook: Pagella Non Solo Rock 2017: la finale!

░░░░░

Anche questa edizione di Pagella Non Solo Rock è arrivata alla finale!

Chi vincerà l’edizione 2017? Non vi resta che venire a scoprirlo e sentirlo di persona!

La Città di Torino in collaborazione con sPAZIO211, è lieta di annunciare i sei finalisti:
Disthurbia
Flatmates 205 (vincitori del voto del pubblico)
Fran e i Pensieri Molesti
GooD Muffin
Lümo
The Riglets

Si esibiranno inoltre gli Atlante, vincitori della sezione fuori concorso.

Super ospite della serata sarà ENSI.
All’anagrafe Jari Vella, classe 1985 nasce e cresce ad Alpignano nelle periferie di Torino. Ha esordito con il fratello Raige e l’amico Rayden nel trio “Onemic” con i quali pubblica due album indipendenti molto apprezzati (“Sotto la cintura” nel 2005 e “Commerciale” nel 2011). Il freestyle fa di Ensi un’icona del genere. Il suo palmares è il più ricco e senza citare le innumerevoli gare minori ricordiamo le vittorie negli eventi riconosciuti come i campionati Italiani di freestyle: La prima edizione del “Tecniche Perfette” (2004), la seconda edizione del “2TheBeat” (2005, e finalista nel 2006) e la prima edizione di “MTV Spit” che va in onda su Mtv nel 2012. Oltre allo street-album “Vendetta”, capitolo solista del 2008 che senza nessuna distribuzione ufficiale vende oltre 4000 copie, negli anni successivi Ensi pubblica due ep “DonerCore”ed “Equilibrio”. Nel 2012 crea la prima web series dedicata all’improvvisazione, “Freestyle Roulette” con 20 capitoli video caricati su ENSI OFFICIAL che contano centinaia di migliaia di visualizzazioni. Nel 2012 firma per l’etichetta indipendente “Tanta Roba Label” creata da Guè Pequeno dei Club Dogo in un rooster d’eccezione. Lo stesso anno, dopo la vittoria di Spit esce “Freestyle Roulette Mixtape” un mixtape sulla falsa riga della web series registrato completamente in freestyle . Il primo disco ufficiale “Era Tutto un sogno” esce per “Tanta Roba Label”il 13 Novembre del 2012 raggiungendo la top cinque nella classifica Fimi. Questo disco ricco di collaborazioni di spessore lo conferma definitivamente come uno dei massimi esponenti del genere nel nostro paese. Nel 2013 partecipa alla seconda edizione di Mtv Spit in qualità di giurato. Nel 2014 firma per Warner Music e il 02 Settembre dello stesso anno esce “RockSteady” il suo secondo disco solista che ottiene grandi riconoscimenti da pubblico e critica esordendo al primo posto della classifica FIMI nella settimana di uscita. Ad Ottobre del 2015 esce “One By One” un ep di cinque tracce scaricabile gratuitamente da www.ensimusic.com
Conduce ogni venerdì e ogni sabato sera dalle 21:00 alle 22:00 “One two One two” storico programma radiofonico su Radio Deejay insieme ad Emis Killa. Considerato fra i nomi più importanti del settore grazie alla sua credibilità e al suo spessore artistico. Sempre presente sul territorio colleziona tantissime esperienze live, oltre ai suoi tour viene continuamente chiamato nei maggiori eventi nazionali. La sua poliedricità lo rende unico e riesce ad essere trasversale pur mantenendo una forte identità hip-hop.

suuns

|THU, 25 May|
SUUNS

TOdays festival è lieto di presentare:

SUUNS

- DATA UNICA ITALIANA -

GIOVEDI 25 MAGGIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket € 15 + DP
Prevendite: http://toptix1.mioticket.it/Spazio211

Evento Facebook: SUUNS in data unica italiana a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Prodotto da John Congleton (St Vincent, The War On Drugs, Sleater-Kinney), il terzo album in studio della band canadese di Montreal è un lavoro enigmatico: le 11 tracce contenute sono psichedeliche, elettroniche e al tempo stesso austere, sensuali e fredde, sempre conservando un perfetto equilibrio e controllo. 

Fin dall’inizio, i Suuns hanno cercato di fare le cose diversamente. La band nasce nell’estate del 2006 quando il cantante/chitarrista Ben Shemie e il chitarrista/bassista Joe Yarmush iniziano a scrivere le prime canzoni. Al duo si aggiunse ben presto il batterista Liam O’Neill ed il bassista/tastierista Max Henry.

Nel 2010 la band entra ai Breakglass Studios con Jace Lasek di Lakes co-producing and engineering, dove registrano il loro primo vero album. Il gruppo voleva creare qualcosa che non fosse etichettato come semplice indie rock. “Jace ha avuto sicuramente un ruolo fondamentale nell’aver portato alla luce il grande sound della band, essendo aperto e disponibile a qualsiasi idea avessimo” spiega Ben.

Il risultato è Zeroes QC, un caldo ma oscuro propulsivo mix di pop, post-punk e rock sperimentale – quello che consente al gruppo di mutare forma musicalmente senza perdere il senso di tensione e disagio che attraversa il disco. Impressionante, è però, come i Suuns si sforzino di scolpire memorabili canzoni pop da blocchi sperimentali, usando frequentemente il rumore e lo spazio come spunti reali.

Il loro album di debutto Images Du Futur nasce durante le proteste studentesche del Quebec. Ciò che Ben Shemie chiama “un clima di entusiasmo, di speranza e frustrazione,” i Suuns hanno cercato di renderlo e diffonderlo con questo album.

Quando a Maggio 2015 la band si mise a pensare al nuovo lavoro capì che doveva cercare un nuovo approccio alla musica. La band decise quindi di spostarsi a Dallas, in Texas, per lavorare con il produttore John Congleton (St Vincent, The War On Drugs, Sleater-Kinney). Tre intere ed intense settimane di lavoro, nelle quali i quattro hanno prodotto Hold/Still.

Il risultato è senza dubbio il lavoro che più rispecchia la band: nell’album si sente il suono di un band che lavora in completa sincronia, una musica libera da ogni vincolo di genere o tradizione.

In tour negli ultimi due anni la band ha visitato molti paesi, spingendosi fino in Messico, Marocco, Beirut, Taiwan e Istanbul, e stretto nuove collaborazioni, come quella con l’amico Radwan Moumneh del progetto multimediale Jerusalem In My Heart, con il quale lo scorso anno hanno pubblicato il disco “Suuns & Gerusalemme In My Heart”.

In breve, le cose buone accadono quando ci si avventura al di fuori della nostra zona di comfort – una verità che si potrebbe applicare allo stesso Hold/Still: un album che deriva il suo potere da strani ed estremi accostamenti che portano la musica rock su un nuovo e inesplorato percorso.

www.facebook.com/suunsband

 

www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

 

Pula+

|SAT, 20 May|
Pula+

One Love Movement & MAS Network presentano:

PULA+

open act: GIORGIO FERRINI

SABATO 20 MAGGIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket € 5

evento Facebook » Pula+ live at Spazio 211, Torino (presentazione Featuring Pula)

░░░░░

Pula+ torna live a Torino per presentare Featuring Pula, il suo ultimo album frutto di una campagna di crowdfunding lanciata sulla piattaformaMusicraiser. Con questo disco, uscito ad Aprile 2017, si carica sulle spalle il bagaglio acquisito in quasi quindici anni di carriera e torna a essere un artista 100% indipendente.
“Questo nuovo lavoro – racconta Pula+ – si chiama Featuring Pula perché ci sono io in tutte le canzoni… direte ‘ovvio, certo’ e in effetti è così ma ci sono io nel senso che ci sono come non ci sono mai stato”.

Ingresso: 5 Euro
Open Act : Giorgio Ferrini

chimentinuccini

|FRI, 19 May|
Clementi/Nuccini

30° SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO in collaborazione con TOdays festival presenta:

EMIDIO CLEMENTI & CORRADO NUCCINI: QUATTRO QUARTETTI (T.S. ELIOT)
Un viaggio dal cuore del cosmo, un luogo segreto dello spirito.

VENERDI 19 MAGGIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
INGRESSO GRATUITO

Evento Facebook: Emidio Clementi & Corrado Nuccini @sPAZIO211 | #SalTo30

░░░░░

 

Ci vuole coraggio a decidere di prendere un classico letterario del ’900 – i “Quattro Quartetti” del poeta e critico letterario statunitense T.S. Eliot – e reinterpretarlo in maniera completamente inedita.
Coraggio che evidentemente non manca ad Emidio Clementi e Corrado Nuccini che proprio dalla rielaborazione dei “Quattro Quartetti” decidono di ripartire dopo avere iniziato a collaborare per lo spettacolo/reading tratto da “La ragione delle mani” (raccolta di racconti firmati proprio da Emidio Clementi e pubblicati da Playground) e per “Notturno americano” dove la scrittura di Clementi intrecciava il suo percorso con quella di Emanuel Carnevali in quello che voleva essere a tutti gli effetti un tributo all’autore e un omaggio alla letteratura americana, diventato poi anche un disco uscito per Santeria/Audioglobe. Un percorso nato da un’amicizia e che arriva a compimento ora con quello che è a tutti gli effetti il primo disco ufficiale firmato in coppia dal duo.

T.S. Eliot impiegò quasi otto anni – dal 1934 al 1942 – per terminare i suoi “Quattro Quartetti” (un poema unico composto da quattro sezioni differenti scritte in periodi diversi e anche abbastanza distanti l’una dall’altra). Un vero e proprio classico moderno che è riuscito a superare indenne lo spettro del tempo senza invecchiare mai davvero o vedere scemare il suo fascino. Quattro quartetti come sono quattro i luoghi che fanno da titolo alle diverse sezioni (Burnt Norton, East Coker, The Dry Salvages e Little Gidding) e che rimandano direttamente alle quattro stagioni (autunno, inverno, primavera ed estate) e ai quattro elementi (acqua, aria, terra e fuoco), per quello che può essere inteso a tutti gli effetti come un viaggio all’interno della natura umana.

Negli anni sono tantissimi gli autori che hanno provato a rielaborarlo e altrettanti sono gli attori che ne hanno fornito una loro interpretazione, ma nessuno aveva provato a fondere l’elemento ritmico già presente nelle parola di Eliot con un tessuto musicale inedito, composto per l’occasione e che prova a far convivere trame sonore vicine alla musica ambient con suggestioni etniche e improvvise impennate chitarristiche.

Un lavoro che è a sua volta un vero e proprio disco che ha senso anche come opera a sé pure per chi non possiede alcuna confidenza con il poema di Eliot, qui declamato alla perfezione da Emidio Clementi su una traduzione Garzanti del 1994.

Emidio Clementi e Corrado Nuccini sono due figure cardine della musica italiana.
Il primo ha attraversato da protagonista tre decenni con il suo lavoro con i Massimo Volume, El Muniria e Sorge. Ha scritto tre romanzi (La notte del pratello, L’ultimo dio e Matilde e i suoi tre padri) pubblicati da Fazi Editore e Rizzoli. Insegna scrittura creativa all’Accademia delle Belle Arti di Bologna.
Corrado Nuccini è uno dei fondatori dei Giardini di Mirò vera e propria colonna della musica indipendente italiana, molto apprezzata anche al di fuori dei confini nazionali e i suoi progetti collaterali – Nuccini e Vessel – hanno avuto ottimi riscontri di pubblico e critica.
Ha curato gli spettacoli Toxic Love e Stranger Music dedicati alla musica di Lou Reed e Leonard Cohen. “Stranger Music” è diventata anche una compilation tributo pubblicata da 42 Records e Punk not Diet! con nomi come His Clancyness, Le Luci della centrale elettrica, Albanpower e lo stesso Emidio Clementi (tra gli altri).

**

In collaborazione con TOdays festival (bit.ly/TOdays17) e DNA concerti.

Bassi Maestro

|SAT, 13 May|
Bassi Maestro

One Love Movement & MAS Network presentano:

BASSI MAESTRO + DJ ZETA

SABATO 13 MAGGIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket €10 + d.p.

prevendite ATTIVE > http://bit.ly/BASSI_Prevendite_Torino

evento Facebook » BASSI Maestro+Dj Zeta – Torino

░░░░░

** MIA MAESTÀ TOUR **

“Mia Maestà” è il suo nuovo album che si aggiunge ad una discografia infinita e ricca di grandi classici, un disco in cui BASSI ha prodotto quasi tutte le strumentali mantenendo il sampling come base fondamentale di ogni sua produzione, con un tocco classico anche sui beats più attuali. BASSI si è concentrato poi molto sulla scrittura, riuscendo a far convivere contenuti importanti e spunti di riflessione personale a momenti più spensierati di puro intrattenimento lirico, in puro stile Hip Hop.
<<Gli ultimi anni mi sono serviti per prendermi una pausa e concentrarmi su altri progetti come il lancio della mia etichetta indipendente Com Era, per la quale “Mia Maestà” è la prima release ad uscire anche in formato digitale e non esclusivamente su vinile, e il web format “Down with Bassi”. Nel frattempo ho cercato di capire come muovermi, cercando stimoli sia dalla musica che mi ha sempre ispirato, come i classici Hip Hop degli anni ’90, che dalle nuove generazioni di artisti che hanno saputo rivoluzionare il suono dell’Hip Hop, mantenendo in molti casi anche un legame qualitativamente alto con la storia e i contenuti di questo genere musicale>>

“Mia Maestà” è un album ricco di collaborazioni importanti, in cui BASSI MAESTRO ha voluto chiamare a sè diversi artisti che stima ed ascolta, e che per sua stessa ammissione sono stati spesso fonte di ispirazione: rapper mainstream come Fabri Fibra e Gemitaiz, nomi affermati come Nitro, i soci di sempre CdB, giovani promesse come Vegas Jones in una traccia prodotta a quattro mani col producer Boston George e gli emergenti più interessanti della realtà Hip Hop milanese Lanz Khan, Axos, Pepito Rella e Lazza, nella posse track “Benvenuti a Milano”. Tra le collaborazioni infine anche Cesare Pizzetti e Fabio Visocchi, basso e piano del gruppo Loop Therapy, che spesso
accompagnano BASSI anche nelle esibizioni live.

___

Prevendite aperte - Le trovate da BOX OFFICE in piazza CLN a Torino, Online oppure al Jamaikamusicbar
10 euro + diritti di prevendita (totale 11,5)
http://bit.ly/BASSI_Prevendite_Torino

americanuthors

|FRI, 12 May|
American Authors

TOdays festival è lieto di presentare:

AMERICAN AUTHORS

- DATA UNICA ITALIANA -

VENERDI 12 MAGGIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket € 15 + DP
Prevendite: http://toptix1.mioticket.it/Spazio211

Eventì: American Authors in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

GLI AMERICAN AUTHORS ARRIVANO IN ITALIA A MAGGIO PER UN’UNICA DATA

Reduci dal successo del singolo “Best Day Of My Life”,
con oltre 138 Milioni di visualizzazioni su Vevo/YouTube,
e dell’album d’esordio “Oh What a Life”, pubblicato nel 2014 via Isla Records,
gli AMERICAN AUTHORS hanno fatto ritorno sulla scena musicale con “What We Live For”. Anticipato dai singoli “Go Big Or Go Home”, “Pride”, “What We Live For” E “I’m Born To Run”, l’album è stato prodotto da Aaron Accetta, Shep Goodman e Captain Cuts
e contiene 12 brani scritti e registrati tra il 2014 e il 2016.

Dall’uscita di “Oh, What a Life” nel 2014, gli American Authors, band pop-rock newyorkese, hanno raggiunto il successo che altre band hanno solo sognato: il disco d’esordio ai vertici delle classifiche musicali e IL singolo, “Best Day of My Life”, inserito nei trailer di film e spettacoli televisivi, premiato disco di platino. Hanno collezionato innumerevoli esibizioni in prestigiose premiazioni, nelle location più suggestive e leggendarie, e hanno apertO le date americane del Native Summer Tour dei One Republic.

Nonostante i riconoscimenti, il cantante Zac Barnett dice che il giorno più bello della loro vita deve ancora arrivare. “Vogliamo solo andare avanti, non vediamo l’ora di continuare questa avventura”. “Avventura” però è un termine troppo eufemistico se riferito alla loro storia. Dopo l’incontro sui banchi del prestigioso Berklee College of Music di New York, Barnett e compagni – il chitarrista James Adam Shelley, il bassista Dave Rublin e il batterista Matt Sanchez – hanno saputo creare e sviluppare un sound unico. Proprio questo pop rock energico ha attirato l’attenzione dell’iconica etichetta Island Records, con cui la band ha firmato il suo primo contratto discografico.

I loro brani sono divertenti e veri, “Le nostre canzoni parlano di vita quotidiana”, dice Barnett. Non hanno paura di assumersi i propri rischi: le nuove canzoni riprendono gli elementi del loro amato sound e lo portano ad un livello superiore: “it’s American Authors 2.0.” Questa transizione è ben esemplificata da “What We Live For”, una canzone che parla dell’andare avanti, di sognare in grande. Ed è perfetta come title track del nuovo album – è un brano ottimista e pieno di speranza. “What We Live For racconta le avventure che stiamo vivendo e dove vogliamo andare”. “Right Here Right Now” fa eco a questo sentimento: cori e testi orecchiabili che raccontano l’emozione spensierata dell’amore. “Possiamo avere tanti obiettivi, ma se non stai facendo le cose che ami con le persone che ami, non contano”.

È del tutto evidente che questa affermazione rappresenta la filosofia degli American Authors. Ogni canzone, tra cui il primo singolo “Pride”, è il risultato di un mix dinamico di sperimentazione e di esperienza. Il loro genuino entusiasmo ha reso gli American Authors una delle band più interessanti degli ultimi anni. Sono umili e desiderosi di continuare la loro avventura scrivendo, suonando e visitando posti nuovi. Più di tutto, però, la band è entusiasta di rafforzare il rapporto con i propri fan. “La nostra musica è il nostro cuore, la nostra anima e tutta la nostra vita”, dice Barnett. “Speriamo che le persone possano mettere le proprie storie in essa e trovare un senso di unità con la musica. Questo è quello per cui realmente viviamo”.

AMERICAN AUTHORS_READ MORE:

weareamericanauthors.com
www.facebook.com/americanauthors
twitter.com/aauthorsmusic
soundcloud.com/american-authors
instagram.com/americanauthors
www.youtube.com/user/AmericanAuthorsVEVO

www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

 

hyst

|THU, 11 May|
Hyst

Selezioni Pagella Non Solo Rock 2017

CRAZY DICE & PSICHE + GIULIA + I QUARTIERI POPOLARI + VICKY

special guest: HYST

GIOVEDI 11 MAGGIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
INGRESSO GRATUITO

event: Hyst // Crazydice&Psiche / Giulia / I Quartieri Popolari / Vicky

░░░░░

Nono appuntamento per il concorso musicale Pagella Non Solo Rock 2017 organizzato dalla Città di Torino.

INGRESSO GRATUITO

Si esibiranno le band:
CrazyDice&Psiche
Giulia
I Quartieri Popolari
Vicky

SPECIAL GUEST:
Taiyo Yamanouchi aka HYST

Taiyo Yamanouchi nasce a Roma il 4 luglio 1975 alle 9 di sera. Alcune ore dopo ci ripensa, ma ormai è in ballo e decide di ballare.
Da allora passa da un attività all’ altra, come nello spettacolo di un saltimbanco. Promosso alle medie solo in virtù dei suoi bei disegni e del suo inglese impressionantemente fluente, imparato cantando canzoni di Pat Boone trovate tra i nastri di suo padre.
Passa a frequentare un liceo artistico dove si fa notare per la sua austerità. Non fuma, non si droga non beve… appare molto fuori luogo, ma disegna bene ed è tra i principali promotori di autogestioni e occupazioni, nonché bersaglio favorito delle combriccole di giovani politicamente avversi. Racchiude in sé
in effetti diverse qualità da bersaglio, l’opposizione politica, l’alterità etnica e la scarsa possanza fisica. Della serie “hey tu attacca brighe, vieni qui, mena me!”.
Sviluppa così una notvole capacità di autodifesa basata sull’apprendimento del dialetto romanesco, misto alle movenze di Bruce Lee.
La crasi culturale intimorisce gli energumeni.
Fuori dalle scuole lavora come illustratore, animatore, scaricatore merci in un mercato, distributore automatico di riviste calcistiche autostampate, mimo, musicista, danzatore in perizoma in discoteche di impasticcati, insegnante di autodifesa culturale per studenti fuori luogo, finto napoletano, finto giapponese, mai e sottolineo mai come cuoco.
Di quando in quando nel corso della sua vita parte per dei lunghi viaggi, ma tanto poi te lo ritrovi sempre tra i piedi.
Partecipa a diversi provini televisivi e cinematografici, trovandosi nel posto giusto al momento giusto, in cui era andato fondamentalmente per cambiare le cartucce delle stampanti degli uffici di produzione. Così si trova coinvolto in film come ULTIMO, Questa notte è ancora nostra, o in programmi televisi come TINTORIA, i cui produttori non si accorgono di averlo assunto per errore per 3 anni consecutivi.
Una sera all’ eta di 17 anni viene trovato seminudo nei pressi di Castel Sant’Angelo, durante la fiera dei libri, che vaga per i viali urlando “i public enemy VI hanno appena salvato la vita!!!!” dopo alcuni saggi scappellotti forniti dal signore delle salsicce finge di rinsavire, ma in realtà è appena rimasto intrappolato nell’hiphop e a oggi non pare essere in grado di liberarsene.
il suo rapporto con le donne è splendido e sarebbe ora che anche loro iniziassero a pensarla così.

https://www.facebook.com/Hyst.Official/

finalecds

|SAT, 6 May
StatiGeneraliDelRock

sPAZIO211 presenta:

STATI GENERALI DEL ROCK / AREZZO WAVE PIEMONTE

LA FINALE

w/ Nanai, John Boy Walker and the Gibas, Pop James, Luridi Topi di Fogna + La Teoria delle Nuvole (vincitori AW Valle d’Aosta)

SPECIAL GUEST:  CASA DEGLI SPECCHI

SABATO 6 MAGGIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 20.59
INGRESSO GRATUITO

evento facebook » Stati Generali del Rock/Arezzo Wave 2017 – La Finale!

░░░░░

Dopo le 5 date di selezione che hanno visto sfidarsi 25 fra tutte le oltre 120 band iscritte quest’anno, siamo infine giunti al culmine del percorso: in gara avremo NANAIJohn Boy Walker and The GibasPop James e Luridi Topi di Fogna! Ospiti i vincitori della Valle d’Aosta La Teoria delle Nuvole #LtdN. Solo uno alla fine trionferà e rappresenterà il Piemonte sul palco dell’Arezzo Wave Festival a Milano il 23 e 24 giugno! Ogni anno anno Arezzo Wave scova le realtà più interessanti della scena musicale underground italiana, non perdere l’occasione di scoprire i talenti di domani!

Special Guest: CASA DEGLI SPECCHI

Un collettivo rap-situazionista originario dell’estremo Ponente ligure. Formatosi nel 2011, il gruppo sin dagli inizi è caratterizzato da uno stile non convenzionale, ironico e provocatorio, frutto dell’unione d’intenti degli mc Antonovvi, GyLuciani e Jeneuse e del beatmaker Erma. Il carattere situazionista del collettivo si esprime attraverso l’uso forsennato del name dropping fin quasi all’astrattismo, le continue citazioni di cultura alta e bassa, le soluzioni quasi dadaiste adottate nei ritornelli e nei titoli e l’umorismo con cui vengono trattate anche le tematiche più serie.

umberto maria giardini

|FRI, 5 May|
Umberto M. Giardini

sPAZIO211 presenta:

UMBERTO MARIA GIARDINI

SPECIAL GUEST: CAPPADONIA

VENERDI 5 MAGGIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket € 8 + d.p.

prevendite ATTIVE: http://toptix1.mioticket.it/Spazio211/

evento facebook » Umberto Maria Giardini // sPAZIO211 // Torino

░░░░░

UMBERTO MARIA GIARDINI

“FUTURO PROXIMO”

Figlio naturale di Protestantesima, ma come giusto che sia anche di un nuovo ciclo strettamente legato ai tempi che cambiano, il nuovo album di UMG splende di luce propria e illumina. Dieci nuove traccie dove la scrittura si complica assumendo talvolta un sapore prog moderno e un rock disilluso, toccante e autorevole. Traiettorie geometriche mai banali, incastri e melodrammaticità di velluto costituiscono gli ingredienti perfetti per  questo lavoro maturo e a suo modo diverso dai precedenti. Ancora una volta gli orizzonti sonori risultano nitidi, ma in Futuro Proximo si osa ancora di più, fino a sporgersi ai confini dell’oblio dove la malinconia regna regina insieme alla consapevolezza di un mondo sempre più artificiale e moderno che perde colpi. Album decisamente elettrico e dotato di grande carisma sia nei suoni che nel linguaggio Futuro Proximo può considerarsi il capolavoro assoluto di UMG, un reticolato in cui la mente si perde per poi ritrovarsi rinnovata negli episodi più austeri e veloci del disco. Solo per chi dalla musica italiana odierna si aspetta quel valore aggiunto di stretta parentela tra qualità e credibilità artistica.

 

01- Avanguardia

02- Alba boreale

03- A volte le cose vanno in una direzione opposta a quella che pensavi

04- Il vento e il cigno

05- Ieri nel futuro proximo

06- Dimenticare il tempo

07- Caro Dio

08- Graziaplena

09- Onda

10- Mea culpa

 

(La Tempesta dischi / Belive)

 

happyness

|THU, 4 May|
Happyness

TOdays festival è lieto di presentare:

HAPPYNESS

GIOVEDI 4 MAGGIO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket € 10 + dp
Prevendite: http://toptix1.mioticket.it/Spazio211

Evento Facebook: Happyness in concerto a sPAZIO211 /Torino

░░░░░

Trio alternative rock londinese, gli Happyness tornano sulla scena musicale con un nuovo lavoro, “Write In” in uscita il prossimo 7 Aprile via Moshi Moshi/PIAS. “Falling Down” è il primo singolo estratto: https://www.youtube.com/watch?v=IpyecEkrg2s

“Slacker rock con chitarre jingle-jangle e voce costantemente lo-fi: queste le coordinate principali. I ragazzi hanno talento, quindi sarà meglio tenerli d’occhio.” – Ondarock

Quando gli Happyness hanno fatto irruzione sulla scena musicale nel 2013, il loro singolo “It’s On You” è diventato istantaneamente una hit. “Weird Little Birthday” è entrato di diritto in molte classifiche di fine anno (2014), tra i migliori album dell’anno. A questo è seguito un tour mondiale con band del calibro di The Dandy Warhols, Speedy Ortiz, David Thomas, Suede, e Mac Demarco, e la partecipazione a festival di primaria importanza come il Reading and Leeds, Bestival, Green Man, End Of The Road, Pickathon, Down The Rabbit Hole, 4 Knots, CMJ e SXSW. L’album ha ricevuto inoltre grandi consensi da NME, The Guardian (4/5), Sunday Times, Q, Uncut e Stereogum (Band To Watch), aggiudicandosi il Best Lyric agli NME Award 2015.

Intitolato “Write In”, il nuovo album, in uscita il 7 aprile via Moshi Moshi Recordings, è stato registrato dalla band nel proprio studio e poi finito e mixato da Adam Lasus a Los Angeles. “Write In” è un album ricco di inventiva e riflessivo che vanta una vasta gamma di influenze, Roxy Music, The Beach Boys, Randy Newman, Sonic Youth, Big Star e Pierre Cavalli. Ad annunciare l’uscita del disco, “Falling Down”, il primo singolo estratto, che ha ora un video ufficiale, un disorientante spettacolo retrò di 7 minuti, come spiega il chitarrista Benji Compston, “Una nostra amica gestisce un cinema, e lo può utilizzare gratuitamente ogni lunedi notte, una volta che il pubblico se ne è andato. Ci siamo presentati a mezzanotte con un vecchio televisore e alcune attrezzature musicali e un’idea vaga di come girare un effetto “Spiegel im Spiegel” con gli schermi cinematografici. Un credito speciale dovrebbe probabilmente anche andare alla macchina del caffè”.

happynessmusic.bandcamp.comwww.facebook.com/Happynessmusic | twitter.com/happynessmusic

www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

fbyc

|SAT, 29 Apr|
Fine Before You Came

TOdays festival è lieto di presentare:

FINE BEFORE YOU CAME

opening: LOW STANDARDS HIGH FIVES

SABATO 29 APRILE 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket € 10 + DP
Prevendite: http://toptix1.mioticket.it/Spazio211

Evento Facebook: Fine Before You Came + low standards high fives live a sPAZIO211

░░░░░

Fine before you came suonano insieme dal 1999.

Hanno registrato diversi dischi sia in italiano che in inglese.
Fanno pochi live, per lo più per presentare pezzi nuovi.
Tolto un tour acustico di 11 date l’ultima volta che hanno suonato dal vivo risale al dicembre 2014.
i Fine Before You Came sono e sempre saranno marco, jacopo, lippo, mauro e marco.

“ci siam presi 5 giorni per registrare 7 pezzi.
via da milano in un piccolo studio che sembra la casa della nonna e poi quando esci sei in autostrada.
eppure la intorno dovrebbe essere tutta campagna.
nei giorni prima di andare da Matt contiamo i pezzi sulle dita delle mani e non sono mai tutti.
marchetti dice che è come coi 7 nani, ne dimentichi sempre uno. hanno ancora i nomi provvisori della saletta.
alcuni senza una fine, altri col testo da mettere apposto.
di sicuro non li sappiamo suonare.
anche se son circa 2 anni che li lavoriamo.
in studio troviamo una cartolina con due uccelli delle hawaii. è datata ’92.
allora rimanevano solo 25 esemplari di questa razza.
e poi dei cioccolatini incartati in fotografie di pascoli e montagne della svizzera.
ci pare che insieme siano perfetti.
il disco il febio dice che è bellissimo, che cresce ad ogni ascolto. noi non riusciamo bene a valutarlo.
crediamo che sia semplicemente quello che sentivamo il bisogno di fare e dire in questo preciso momento.

a questo link lo potete scaricare >
http://www.mediafire.com/file/i6u4tpmto4x54dv/Fine+Before+You+Came+-+Il+Numero+Sette+%282017%29.zip

se vi piace lo potete ascoltare e vedere dal vivo a sPAZIO211.”

READ MORE:
www.facebook.com/finebeforeyoucame
www.facebook.com/lowstandardshighfives
www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

 

gazzelle

|FRI, 28 Apr|
Gazzelle

TOdays festival è lieto di presentare:

GAZZELLE

Super Battito Tour

VENERDI 28 APRILE 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 6 €
Prevendite: http://toptix1.mioticket.it/Spazio211

Evento Facebook: Gazzelle // sPAZIO211 // Torino // 28.04.17

░░░░░

Esce il 3 Marzo per Maciste Dischi SUPERBATTITO, album d’esordio di Gazzelle.
Prodotto da Igor Pardini e Gazzelle presso Il Cubo Rosso Recording di Roma, con la supervisione artistica di Leo Pari. Masterizzato da Andrea Suriani presso l’Alpha dept. studio di Bologna.

Occhiali da sole, occhiaie da solo. Zenzero e zucchero filato.
Con la felpa sporca della sera prima.
SUPERBATTITO è un disco ammiccante e catchy. Sexy-pop.

“Ha tutte le carte in regola per diventare la Next Big Thing” Rolling Stone Italia
“Troppo facile bollarlo come il prossimo Calcutta, secondo noi c’è molto di più” Deer Waves
“Si chiama Flavio viene da Roma e con un solo singolo all’attivo è già il fenomeno musicale del momento” Spettakolo.it

READ MORE:
www.facebook.com/gazzelledaje
www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

www.macistedischi.net
www.weroeventi.it
www.sporcoimpossibile.it

 

Omega X Resistenza

|TUE, 25 Apr|
Omega X Resistenza

RadioOhm e sPAZIO211 presentano:

OMEGA X RESISTENZA

- 25 Aprile per Zampa -

MARTEDI 25 APRILE 2017 – h.11:00 / 20:00

sPAZIO211 open air - via Cigna 211, Torino

Evento Facebook: Omega X Resistenza 2017

 ░░░░░

Torna OMEGAxRESISTENZA - 25 aprile per Zampa. 

In un’unica giornata la festa di RadioOhm, il ricordo di un amico, i valori della #resistenza. La musica e i giochi per bambini. Tutti insieme, tutte le cose che amiamo e che riteniamo importanti.

On stage:
Miriam Gallea
Fabio Di Francesco
Matrona Quartet
Brodo
Luciano De Blasi
ODDU
Due Venti Contro
Fuzz
Jazz Aperitivissimo
Woodoo Dolls
INTO MY PLASTIC BONES
zYp
Stregoni
Tsol!

 

Nei prossimi giorni tutti gli aggiornamenti sul programma!

murubutu

|SAT, 22 Apr|
Murubutu

MURUBUTU & LA KATTIVERIA & DJ T-ROBB
Presentazione del nuovo album:
“L’uomo che viaggiava nel vento e altri racconti di brezze e correnti”

==========================
Ingresso: 10€
Inizio ore 22:30
Apertura cancelli dalle ore 21.30
Open : LINCE
==========================

Murubutu & La Kattiveria & Dj T-Robb
https://www.youtube.com/watch?v=EkB5tW_6NZM#t=98.694201698
=======

MURUBUTU & LA KATTIVERIA & DJ T-ROBB
>> Uno storyteller, il più abile nel panorama italiano <<

Murubutu si avvicina all’hip hop all’inizio degli anni ’90 dapprima come breaker, skater e writer, poi successivamente come MC. Nel 1991 fonda il primo gruppo hip hop di Reggio Emilia: Kattiveria Posse. In seguito ad una ridefinizione della composizione del gruppo e della sua identità culturale dal 2000 comincia lavorare con i propri soci ad un rap di diversa concezione rispetto a quello più diffuso ora nel mainstream ora nell’underground. L’intento è fare del rap un mezzo espressivo per trasmettere contenuti di ordine culturale senza perdere l’attenzione verso la cura stilistica. Il risultato è un nuovo sottogenere musicale: il rap didattico, concretizzato nel 2006 dall’uscita dell’album “Dove vola l’avvoltoio”. Sulla scorta della contaminazione fra rap, narrativa e saggistica Murubutu intraprende nel 2009 un progetto solista, interamente dedicato allo storytelling, in cui sonorità hip hop classiche fanno da tappeto a testi con una forte curvatura cantautorale e accenti poetici. Nel 2011 Murubutu vince il secondo premio al Concorso Nazionale per cantastorie “G.Daffini” con il brano “Anna e Marzio”.

Ad oggi La Kattiveria, composta da Murubutu, Il tenente, U.G.O., Yanez Muraca e Dj Caster, si presenta come un laboratorio di ricerca del rapporto fra musica rap e letteratura. Profondamente convinti della fecondità di questo connubio, il gruppo ne esplora varie declinazioni: rap e narrativa (Murubutu), rap e vernacolo (Il tenente), rap e letteratura potenziale (U.G.O.).

gazebo penguins

|FRI, 21 Apr|
Gazebo Penguins

TOdays festival è lieto di presentare:

GAZEBO PENGUINS

opening: SDEGHEDE

VENERDI 21 APRILE 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket €10.

prevendite ATTIVE: http://toptix1.mioticket.it/Spazio211/

evento facebook » Gazebo Penguins in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

ESCE IL 3 MARZO 2017 “NEBBIA”, IL NUOVO ALBUM DEI GAZEBO PENGUINS (To Lose La Track / AudioGlobe)

Il 3 marzo 2017 uscirà in formato cd ed lp per To Lose La Track, con distribuzione Audioglobe, il nuovo lavoro in studio dei gazebo penguins, NEBBIA. Dopo Raudo, i quattro che si dividono tra Correggio e Zocca, tornano con un album maturo che sposta ulteriormente in avanti i confini del loro percorso musicale.

Nebbia potrebbe essere inteso come una riflessione lunga nove canzoni che gira attorno ad una domanda: se tutti gli altri sparissero, si potrebbe cancellare la sofferenza?

Quanto dipende il nostro star bene dalle altre persone? E quante sono le persone che davvero valgono? Possiamo fare a meno di tutto? Spiegato meglio: ha senso parlare di benessere (in senso quanto più ampio possibile) senza relazione? Quanto serve soffrire? Quanto è utile? E quanto dipende il nostro star male dagli altri? Quante volte possiamo ricominciare una storia?

Me e gli altri. Qualsiasi cosa facciamo, per chi la facciamo? Quanto, di quello che facciamo, lo facciamo esclusivamente per noi? E non per ricevere approvazione, conferme, credito?

“Ciò che conta è il processo, non il prodotto”, è una frase attribuita a Duchamp.

Fare un disco è, già di per sé, una risposta che ti dai. Ma ogni disco è una risposta, ma anche una domanda. La prima sua richiesta – intrinseca – è quella di venire ascoltato. Ma in NEBBIA ne sopraggiungono sempre altre, una domanda dopo l’altra, fino a che la risposta non diventa più necessaria, e resta solo l’interrogazione, sospesa, per far sì che ci si possa riempire di questo stand by della comunicazione, questa assenza del proprio io che cerca sempre di rispondere, di parlare, di riempire lo spazio bianco, il vuoto.
Ci sono immagini e parole che ritornano lungo tutte canzoni, come la ricerca di un mantra che riesca a regalare un po’ di pace, un attimo di tregua.

C’è questa ipotesi assurda da cui si dipanano le storie: vediamo ogni cosa perché la luce la colpisce, e il suo riflesso arriva ai nostri occhi sotto forma di radiazioni luminose. Ma se fossimo capaci di voltarci e aprire gli occhi un infinitesimo più rapidi della velocità della luce, prima che il tutto che ci sta attorno arrivi ai nostri occhi, come sarebbe il mondo? Di che colore saresti tu? Cosa vedremmo? Riusciremmo forse a far scomparire ogni cosa? E se sì, quando vorremmo farlo? Quando vorremmo che tutto sparisse? Eh?
____________

I Gazebo Penguins sono sempre stati in 3, e ora sono in 4.
Hanno fatto uscire due dischi (LEGNA 2011 e RAUDO 2013) che sono stati suonati in più di 250 concerti per tutta Italia.
Si dividono tra Correggio e Zocca, e NEBBIA è il loro ultimo lavoro.
Sono sempre stati definiti emo core o post hard core, ma con questo disco stanno spostando i confini del loro genere verso nuove province musicali.
Continuano a fare musica perché pensano sia una cosa che gli viene bene, ma soprattutto li fa stare bene. E vorrebbero farlo per tutta la vita.

READ MORE:
www.facebook.com/gazebopenguins/
www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

zanfest

|14-15-16 Apr|
Zanfest

ZANFEST

14-15-16 Aprile 2017
Rock per te. Che ci sei sempre stato.

VEN 14/04 >> Ruben Zambon + STEARICA + LINEA 77
SAB 15/04 >> Cletus + BelliCosi [SOLDOUT]
DOM 16/04 >> Black Wings of Destiny + DIRTY SET + BelliCosi

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
inizio concerti ore 20:00

Prevendite ATTIVE > http://www.ticket24ore.it/

Evento Facebook: Zanfest 14-15-16 Aprile 2017

░░░░░

Tre giorni di musica fatta e ascoltata, con lo spirito della Torino underground, quella vera. 

Tre giorni di festa per condividere esperienze che nonostante il passare degli anni tuttora continuano. Comune denominatore, un’attitudine che non si è mai persa. Tre giorni dedicati a te, che ora come allora, ci sei sempre stato.
______________________________________________________________________

Venerdì 14 Aprile
— RUBEN ZAMBON —
I have been into music since I was a child. I started to attend the Music Conservatory G. Verdi in Turin at the age of 11 and I graduated in Organ and Organ Composition in 2011, with full marks and honor. I have attended several master classes with popular international artists since then. Besides my classical studies I have a genuine passion for electronic music and jazz since high school. I have produced several music pieces for music videos, dance performances, documentaries, theatre shows, in cooperation with the best artists of the city of TURIN In 2011, I founded a music research and training centre named “Percorsi Sonori”, where I currently teach “Music Production and Electronic Music”, “Music Composition” and “Vitrual Orchestration”.
http://www.rubenzambon.com/

— STEARICA —
Gli Stearica sono il caso di band italiana la cui reputazione all’estero sovrasta quella ottenuta in patria. Il loro curriculum parla chiaro: collaborazioni internazionali quali NoMeansNo, Girls Against Boys, Acid Mothers Temple Official.
Due album all’attivo “Oltre” del 2007 e “Fertile” uscito con l’etichetta inglese Monotreme Records
Nel 2015, gli Stearica tornano a Torino, loro città natale, nell’anno in cui festeggiano il loro 20 esimo compleanno.
http://www.stearica.net/

– LINEA 77 –
Oh! è espressione di stupore.
E’ l’esclamazione davanti a una meraviglia, o un sussulto dopo un errore commesso.
E’ la sillaba con cui si prende coscienza di un cambiamento; attorno a noi, in noi, nel tutto.
Oh! è un disco intimo e disilluso; tanto concreto quanto visionario.
Parla di Lexotan a colazione e di schiavi consapevoli; di burqa firmati e di coerenze in
vendita; dei soldati di Ungaretti e delle regole di Chomsky.
“In questo disco abbiamo cercato di fare quello che sappiamo fare, lasciando da parte la
sperimentazione fine a se stessa. Volevamo un disco da poter suonare per intero dal vivo,
in modo da poter dare nuova linfa ai live che seguiranno. Canzoni energiche e
condivisibili, che badassero poco alla forma e tanto al contenuto.”
http://www.linea77.com/
______________________________________________________________________

Sabato 15 Aprile #SOLDOUT
– CLETUS –
La musica di Cletus ruota attorno alle pericolanti armonie del chitarrista Stefano Danusso accompagnato da un incedere ritmico che guarda all’elettronica europea e alla musica afroamericana. La formazione, decisamente eterogenea, non tollera etichette e la medesima composizione risulta di volta in volta cangiante, l’intenzione si fa musica, la musica muta l’intenzione verso un’interpretazione sempre nuova di un materiale sonoro a cavallo tra minimalismo e sperimentazione.
https://www.facebook.com/CletusBand/

– BELLICOSI –
Allo Zanfest 2017 tornano per una sera i BelliCosi, una delle band più importanti, originali e innovative della scena hardcore/punk torinese e italiana degli anni Novanta. Per chi allora c’era e ha vissuto sotto il palco una combinazione originale e coinvolgente di ironia e malessere, energia e melodia, e per chi allora non c’era e ha potuto ascoltarla solo sui dischi o in giro per la rete, sarà un’occasione da non perdere.
http://www.bellicosi.org/

– Djset –

______________________________________________________________________

Domenica 16 Aprile
– BLACK WINGS OF DESTINY –
La furia dei Black Wings of Destiny fa la sua comparsa alla fine del 2009 raccogliendo la rabbia di esperienze precedenti in Sickhead e Concrete Block. Suonano metal, suonano stoner, suonano sludge, southern e rock and roll, suonano tutto quello che non sia pulito. Gli piace cantare le meschinità del mondo ed esplorare gli abissi dell’anima e le contraddizioni dell’essere umano. Non suonano per vivere ma vivono per suonare.
http://www.facebook.com/BlackWingsOfDestiny

– DIRTY SET –
Un trio strumentale che si esprime cercando sonorità dissacranti, in movimento tra lo sberleffo e la drammaticità del
declino occidentale. I Dirty Set si vestono di note allergiche agli standard armonici e melodici abituali, scardinando i
canoni della fruibilità, cercando il guizzo del funk, lo spigolo del jazz, il freddo del mare del Nord, l’estro della cultura
underground.
http://www.dirtyset.com/

– BELLICOSI –
Vista la grande richiesta, raddoppia lo show dei BelliCosi.
http://www.bellicosi.org/

– Djset –

notwist

|SUN, 9 Apr|
The Notwist (HMA)

TODAYS festival è lieto di presentare:

THE NOTWIST

DOMENICA 9 APRILE 2017

Hiroshima Mon AMour
Via Bossoli 81, Torino
apertura porte ore 21:00
ticket 15 € + dp
prevendite attive> www.ticket24ore.it
Boxoffice Piemonteticket

evento facebook » The Notwist in concerto a Hiroshima Mon Amour / Torino

░░░░░

LA BAND TEDESCA AUTRICE DI UN UNIVERSO SONORO SFACCETTATO E SPERIMENTALE, MISCELA SAPIENTE DI ELETTRONICA, POST ROCK, E INDIE.

Da sempre band pioneristica nel creare un universo sonoro unico e inconfondibile frutto di innumerevoli elementi ed influenze, i Notwist arrivano in Italia in occasione della pubblicazione dell’album live Superheroes, Ghostvillains & Stuff, uscito ad ottobre per Sub Pop Records.

A coronamento di una carriera iniziata nel lontano 1990, la band tedesca pubblica il primo album live: “Superheroes, Ghostvillains & Stuff”. Un doppio CD che esce per la loro etichetta Alien Tansistor in Europa e per la Sub Pop negli Usa e registrato durante il secondo dei tre concerti sold out che la band dei fratelli Markus e Micha Acher ha tenuto nel dicembre 2015 a Lipsia. Il disco raccoglie sette brani da “Neon Golden”, cinque da “Close to the Glass”, tre da “The Devil, You + Me” e uno da “Nook”.

Da sempre impegnati nello sforzo di creare un universo sonoro unico e inconfondibile frutto di innumerevoli elementi ed influenze, I The Notwist ribadiscono in questo live di essere un progetto in continua evoluzione, alla instancabile ricerca di dialogo tra il passato rock e le tendenze contemporanee più esplorative e sperimentali. E tuttavia sono le gradazioni che stanno in mezzo a questi due estremi che rendono la band così unica.

I fratelli Markus e Michael Acher, insieme a Mecki Messerschmidt, fondano il gruppo nel 1989 a Weilheim, una cittadina vicino a Monaco, in Baviera.

Nel 1990 registrano il loro debutto indipendente, intitolato THE NOTWIST. Il disco si caratterizza di un approccio molto forte al metal, con qualche divagazione grunge e indie rock. Il 1992 vede la pubblicazione di NOOK, che segue la via percorsa dal precedente lavoro. A dominare il disco sono ritmi punk metal.

Una prima svolta arriva con la pubblicazione di 12, avvenuta nel 1995. Questo disco segna il passaggio al post rock. Si possono infatti percepire qui le prime divagazioni del gruppo nei territori dell’elettronica. Nel 1997 Martin Gretschmann si unisce al gruppo e presto arriva la svolta, con la pubblicazione nel 1998 di SHRINK. Si tratta di un album di rock sperimentale che fonde jazz ed elettronica. Brani come Day 7 o Chemicals possono essere considerati l’archetipo dell’indietronica. Nel 2002 arriva NEON GOLDEN, enorme successo di pubblico e critica, tutt’oggi considerato il loro capolavoro e un album fondamentale nello sviluppo della musica degli ultimi decenni.

Dopo 6 anni esce il bellissimo THE DEVIL, YOU + ME che li consacra come una delle band più importanti degli ultimi decenni. Infine nel 2014 l’ultimo album in studio CLOSE TO THE GLASS, un attraente e imprevedibile matrimonio tra melodie emozionanti e la pulsazione precisa delle macchine e dell’elettronica. Romantico e robotico allo stesso tempo, questo album è un collage che unisce pop songs, scienza, ricerca e capacità di raccontare storie.

I The Notwist sono autori di una musica estremamente personale, una specie di alchimia non sollecitata in alcun modo dalle convenzioni né da particolari scadenze, ma solo frutto dell’ispirazione e del talento.

READ MORE:
https://www.facebook.com/thenotwist
https://www.facebook.com/Todaysfestival

░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com