dente_home

|SAT, 25 Apr|
DENTE

OMEGA X RESISTENZA presenta:

SABATO 25 APRILE 2020

DENTE

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino

Ticket € 16 + ddp
>>> Prevendite ATTIVE: TicketOne
>> Biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: DENTE | Torino // Omega X Resistenza 2020

░░░░░

DOPO LE ANTEPRIME SOLD OUT A MILANO E ROMA ANNUNCIATE LE PRIME DATE DEL TOUR 2020!

L’artista presenterà nei club le canzoni del nuovo album di inediti e ripercorrerà i brani più amati di oltre 10 anni di carriera.
Accompagnato dalla sua band, Dente porterà in scena il meglio del suo repertorio, brani come “Invece tu”, “Chiuso dall’interno”, “Coniugati passeggiare”, e tanti altri ancora. Canzoni essenziali, ricercate nei testi e negli arrangiamenti, che grazie alla sua inconfondibile cifra pop semplice ma mai banale, l’hanno reso in oltre dieci anni di carriera uno dei più apprezzati cantautori del nostro panorama musicale.
I concerti saranno soprattutto l’occasione per presentare dal vivo i brani del nuovo, attesissimo disco di inediti – come i singoli Anche se non voglio e Adieu che anticipano l’uscita dell’album – che sarà pubblicato nel 2020 da INRI e Artist First, a distanza di 4 anni dall’ultimo “Canzoni per metà”.

78622639_608049749949015_4575533642314416128_n

VOINA_home

|THU, 16 Apr|
VOINA

Bonsai e sPAZIO211 presentano:

GIOVEDI 16 APRILE 2020

VOINA + LE DISFUNZIONI E I RETTILI

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte h 21:29

Prevendite Attive: Box Office – Piemonte Ticket

Evento Facebook: Voina + w/ Le Disfunzioni E I Rettili live a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

I Voina vengono dalla tundra della provincia abruzzese. Irrequieti per diritto di nascita, parlano di serate storte, di hangover stellari, di amori sporchi e strade vuote. Storie del bar sotto casa per scappare dal bar sotto casa.
Nella primavera del 2013 pubblicano il loro primo EP interamente autoprodotto e diretto artisticamente da Manuele Fusaroli e Marco Di Nardo (Management Dolore Post- Operatorio).
Il 16 ottobre 2015 esce per l’ etichetta milanese Maciste Dischi il loro primo disco ” Noi Non Siamo Infinito” sempre al seguito dell’accoppiata Marco Di Nardo/ Fusaroli. Questo disco li
porta a collezionare più di 60 date per tutta Italia arrivando a ricevere il premio del MEI (Meeting etichette indipendenti) come Migliore Band Emergente del 2016.
A Marzo del 2017 esce il loro secondo album ” Alcol, Schifo e Nostalgia” targato INRI e seguito da un lungo tour. Per tutta la penisola. Con il singolo “Io non ho quel non so che”
raggiungono la vetta della classifica Viral Italia di Spotify.
Per inizio 2020 è prevista la pubblicazione del loro terzo album in studio per V4V Records al quale seguirà un tour di presentazione in alcuni dei migliori live club d’Italia.
► ultimo singolo “Blu”: https://www.youtube.com/watch?v=FooaHfGf8_g

<< La solitudine e la paura si combattono in due seduti in un posto di merda a guardarsi negli occhi, ridendo come pazzi e cancellando il mondo esterno. Perché di solito la persona che ti stringe la mano stando in silenzio è il miglior posto dove scappare. >> VOINA

Le Disfunzioni E I Rettili
Le disfunzioni e i rettili sembrano usciti da una festa di Skins.
Sono belli, belli da morì. Usciti da poco con l’EP Viagra il 15 Gennaio, i quattro (Alex, Jek, Alfred, Mario) si sono conosciuti durante un convegno sui problemi ormono-sessuali degli alligatori in Florida, quindi con una zars “Minchia zio, non funziona il cazzo ai coccodrilli” , hanno iniziato a suonare. Influenze sonore post-rock come gli Arctic Monkeys degli inizi e che si mischiano con la scena indie quasi grunge dei Fask Animals And Slow Kids e dei Gazebo Penguis.
Ma cos’è che li distingue da tutta la scena?
Tutto.
A prima vista potrebbero sembrare un qualsiasi gruppo della nuova ondata di musica rock italiana, presuntuosi, strafatti, poser, cliché e so che è difficile andare oltre questa caricatura, ma è unicamente grazie all’ascolto che l’immaginario si sfalda (o si rafforza, dipende dai punti di vista). << Marciremo >> è quel pezzo che condivideresti su instagram per quella ragazza che speri che ti visualizza la storia, con scritta la quote “Abbiamo solo più stanotte per amarci nel deserto, odiarci nel deserto, io non ho scelto questo”. Magari quella tipa mezzo ci sta, allora le scriveresti su WhatsApp “Oh, ascoltati Aluna dei Rettili”, lei ci si ritroverebbe troppo in “Quella solitudine che ti rende così instabile” e te la darebbe bro, credimi. Poi la vita va così, lei è una stronza e torna dal suo ex, allora tu che ci stai sotto stai malissimo, sbronzo piangendo ascolti Un altro giro fumando mille sigarette e sentendo le fitte al cuore con “Non è facile guardarti negli occhi al buio/ non è facile quando il buio è nei tuoi occhi”. Sei incazzato con tutti bro, con la tua ex, con l’università, con la tua famiglia, non sei uscito dal periodo post-adolescenziale e stai sempre in post-sbronza, ti sale il porco e cerchi di capire quali sono gli accordi di Ceneri.
Poi esci con gli amici, sei così strafatto di MD che togli i pezzi di carta dal pacchetto di sigarette per non smascellare che ti senti come Lolla nella bolla.

Le Disfunzioni e i Rettili mantengono le aspettative di caos, di bordello, di droghe, di poseraggine che ti aspetti guardando il videoclip del loro singolo Bisogna saper fare schifo. Quindi è inutile continuare a scrivere questa bio, bisogna andare a vedere un loro live e fare schifo, sempre.

media partner: Le RaneCSImagazine.it – Casa Suonatori IndipendentiOUTsiders webzineSoundTubeRadioOhm
partner: Gravity Records – RATAVÖLOIRA
artwork: Rob Erto aka Roberto Gentili
■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■ ■
x info evento contattare:
B o n s a i
facebook.com/bonsaiconcerti
bonsaiconcerti@gmail.com

78480979_2473242579623681_1625861347369549824_o

tuttifenomeni_home

|SAT, 4 Apr|
TUTTI FENOMENI

sPAZIO211 presenta:

SABATO 4 APRILE 2020

TUTTI FENOMENI

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte h 21:29

Biglietto: TBC
Biglietti in vendita su TicketOne a partire dalle ore 11:00 di lunedì 20 gennaio

Evento Facebook: Tutti Fenomeni live a Torino • Spazio211

░░░░░

“Merce funebre” è l’album d’esordio di Tutti Fenomeni, nome d’arte di Giorgio Quarzo Guarascio, ventitreenne romano emerso dalla scena del Souncloud rap e subito salpato verso orizzonti diversi, imprevedibili e difficili da classificare in un genere solo. A marzo inizierà il suo tour e passerà anche a Torino.

Interamente prodotto da Niccolò Contessa (che insieme a Tutti Fenomeni ha composto anche le musiche) e anticipato dai singoli Valori aggiunti, Trauermarsch e Qualcuno che si esplode, “Merce funebre” è il primo disco di Giorgio Quarzo Guarascio, vero nome di Tutti Fenomeni, 23enne romano emerso dalla scena del Soundcloud rap ma che da subito si è spostato verso territori altri, inediti e inafferrabili.
Tutti Fenomeni è l’onda anomala che travolgerà la musica italiana. È nuovo e vecchio insieme. Classico e moderno. Passato e futuro. Un cantautore post-moderno, un Battiato cresciuto nell’era della trap. La versione pericolosa e lisergica dell’itpop. Oppure la negazione perfetta di tutto quanto scritto poco sopra.

Ascolta “Merce Funebre”: https://spoti.fi/2TwEBSs

Read More:
+ www.instagram.com/tutti.fenomeni
+ www.42records.it

More info:
www.dnaconcerti.com / info@dnaconcerti.com

 

Tutti Fenomeni_ALTApost

benvegnu_home

|SAT, 28 Mar|
PAOLO BENVEGNU

sPAZIO211 presenta:

SABATO 28 MARZO 2020

PAOLO BENVEGNU

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte h 21:29

Biglietto:
€ 12 + ddp in prevendita online
€ 15 alla porta

Prevendite ATTIVE in BIGLIETTERIA ONLINE

Evento Facebook: Paolo Benvegnù Live Torino

░░░░░

Il grande ritorno di Paolo Benvegnù con la nuova band nei club di tutta Italia, sarà anticipato dall’uscita del suo nuovo disco.

Paolo Benvegnù è un chitarrista e cantautore italiano. Anche Mina, ha reinterpretato una sua canzone “Io e Te”; i suoi brani sono stati cantati anche da Irene Grandi (È solo un sogno), Giusy Ferreri, Marina Rei (Il mare verticale).
Paolo Benvegnù è stato il chitarrista-cantante fondatore degli Scisma, imprescindibile gruppo alternative-rock italiano ormai sciolto, con cui ha registrato, prodotto e composto tre dischi su etichetta Parlophone-EMI. Dal 1996 al 2000 la band gardesana è stata vincitrice di Arezzo Wave, e unica band italiana prescelta per i Festival europei “Europa connection”, “Le Primtemps de Bourges” (Francia), ha vinto il Premio Ciampi 1998, e svolto centinaia di concerti in Italia e in Europa.
Dopo lo scioglimento, Paolo Benvegnù inizia nuove collaborazioni e diventa uno dei quattro cantanti del Presepe Vivente (cantante), spettacolo di e con David Riondino e Stefano Bollani.
Instaurato un forte legame con la scena artistica di Firenze, Benvegnù costruisce un proprio studio di registrazione a Prato e, parallelamente alla nuova carriera solista, inizia quella di produttore artistico con tantissimi album lavorati, tra i quali Perturbazione, Terje Nordgarden e Brychan.
Il brano di Paolo “È solo un sogno” viene inserito da Irene Grandi nel suo album del 2003, ed è stato anche incluso nel successivo “Best Of” di Irene in una versione live registrata con Stefano Bollani.
Nello stesso periodo Paolo Benvegnù stringe un accordo con le label toscane Santeria e Stoutmusic che pubblicano il suo primo album solista “Piccoli Fragilissimi Film”. Il disco diventa immediatamente un “classico” del panorama indipendente, ricevendo un ottimo riscontro di pubblico, recensioni entusiastiche e piazzandosi tra i migliori album del 2004.
L’album viene seguito da un lungo tour di oltre 150 date, che riceve il premio come “Miglior Tour 2004” al MEI e si conclude ad ottobre 2005 a Firenze, con un ambizioso spettacolo intitolato “Piccoli Fragilissimi Sport”.
Tra il 2006 ed il 2007 c’è il coinvolgimento di Paolo come artista e come produttore al disco “Cime Domestiche” (RadioFandango/Edel): una riuscita reinterpretazione di brani folk del Trentino in compagnia di Petra Magoni e Ares Tavolazzi.
A fine 2007 Paolo Benvegnù da alle stampe un nuovo EP sulla propria nuovissima etichetta “La Pioggia Dischi”, intitolato “14-19”, il disco crea grande attesa per il nuovo album “Le Labbra”, che esce a febbraio 2008 con distribuzione Venus.
L’album viene accolto immediatamente come uno dei migliori dischi italiani degli ultimi anni e viene accompagnato dal singolo de “Il Nemico”, presentato live anche a Scalo76 su RAI2. A inizio 2009, Benvegnù prende parte al progetto/compilation “Il Paese è Reale” degli Afterhours, con il brano “Io e il mio Amore”;
Il 3 aprile esce l’ EP di Paolo Benvegnù intitolato “500” e lanciato dal singolo “Nel Silenzio”, prodotto da Fabrizio Barbacci (Ligabue, Roy Paci) ed il tour porta Paolo al Primo Maggio a Roma, sul main stage di Italia Wave per concludersi a dicembre 2009 al Circolo degli Artisti di Roma, con Dissolution, il memorabile concerto divenuto nel giugno 2010 un disco dal vivo omonimo che ha dato luogo a un fortunato tour nazionale di oltre venti date nelle principali città italiane.
Nel maggio 2010 Mina esce con il suo nuovo cd “Caramella” nel quale reinterpreta un brano di Benvegnù “Io e te” contenuto nel primo disco da solista “Piccoli fragilissimi film”.
Il video de “Io e il mio amore”, singolo inedito del cd “Dissolution” (2010), vince il Premio Miglior Fotografia al PIVI 2010 , e come miglior brano indipendente 2010 nel concorso TOP INDIES 2010 indetto dal MEI.
Nel febbraio 2011 esce Hermann (la pioggia dischi / venus), il disco viene recensito con favore dai maggiori quotidiani e magazine nazionali, oltre che dalla stampa specializzata e viene presentato in molte trasmissioni di qualità come “Parla con me” di Rai 3” e “Linea Notte” e in numerose trasmissioni radiofoniche.
L’autunno 2011 è una stagione ricca di soddisfazioni per Paolo Benvegnù, che riceve il Premio Radioindie Music Like, come artista più trasmesso dal circuito radiofonico che determina la classifica Indie Music Like.
Hermann si classifica secondo alle Targhe Tenco 2011, nella categoria miglior disco in assoluto dell’anno. Inoltre Paolo Benvegnu’ riceve al MEI il premio come miglior solista dell’anno, Premio Italiano Musica Indipendente 2011 (PIMI) .
Paolo Benvegnù con il suo Hermann Tour partecipa a numerosi eventi di grande prestigio, tra cui La Repubblica delle idee a Bologna, Suo.na a Napoli al Maschio Angioino, “Roma Rock” in apertura ai Cure e partecipa come ospite anche al Premio Tenco al Teatro Ariston di Sanremo e al Premio PIMI al Teatro Kismet di Bari.
Nel 2012 collabora con Marina Rei come coautore e cantante nel brano “I fiori infranti “, contenuto nel disco della cantante romana e partecipa alla compilation Tributo a Ivan Graziani con la canzone “Olanda”.
Nell’Ottobre 2014 esce Earth Hotel per l’etichetta Woodworm Music, distribuito da Audioglobe.
Nel 2015 firma, con Michele Pazzaglia, la sigla del programma “DECANTER” di Radio2.
Sempre nel 2015 pubblica, con gli Scisma, l’EP di inediti “Mr.Newman” (Woodworm Label), a cui segue un minitour di quattro date, tutte sold out.
Il 3 marzo 2017 esce il suo nuovo disco, “H3+”, seguito da un lungo tour.
Il 2018 lo ha visto nuovamente al fianco di Marina Rei nel tour di “Canzoni contro la disattenzione” e con Nicholas Ciuferri nella genesi del progetto “I Racconti delle Nebbie”. Nato come serie di reading-concerti, “I Racconti delle Nebbie” è uscito a marzo 2019 sotto forma di raccolta di narrazioni musicali pubblicata da Woodworm.
All’inizio del 2019 è entrato a far parte della famiglia di Black Candy Records, a Firenze.

75424602_2870410159670634_138394643824902144_o

BIRTHHH_home

|FRI, 27 Mar|
BIRTHH

B o n s a i e sPAZIO211 sono lieti di presentare -
in collaborazione con DNA concerti e Carosello Records :

VENERDI 27 MARZO 2020

WHOA, a tour by Birthh

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte h 21:29

Ticket in prevendita: 12 € + d.p.p.
Attive sul portale Box Office – Piemonte Ticket al seguente link:
https://www.ticket.it/dettaglio.php?id=746

Ticket in cassa: 16 €

Evento Facebook: Birthh live a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Dopo i singoli “Supermarkets” e “Yello / Concrete”, BIRTHH torna con il nuovo singolo “Parakeet” (Carosello Records), anticipazione del suo prossimo album ufficiale “WHOA”, in uscita worldwide il 6 marzo 2020.

La musica di BIRTHH è spesso ultraterrena, evoca uno stato d’animo in costante mutamenteo che fa sentire allo stesso tempo tra le nuvole ma anche con i piedi per terra. Con “WHOA” ha creato un album immersivo che attinge ai più svariati generi: dal jazz al folk, dal soul all’hip-hop – un viaggio che, una volta intrapreso, non vorrete mai finire.

Cresciuta a Firenze, Alice Bisi (vero nome di BIRTHH) è stata inizialmente ispirata a suonare musica dall’amore del padre per Tom Waits e Bob Dylan. Ha iniziato a scrivere canzoni da bambina e quell’abilità è cresciuta con lei. Il suo amore per il pop, il soul, l’elettronica le ha fornito le basi che adesso fanno da fondamenta alla sua musica.

BIRTHH oggi è una validissima realtà italiana esportata oltre i nostri confini: ha suonato in spettacoli e festival insieme ad artisti del calibro di PJ Harvey, Mac DeMarco, Andrew Bird, Benjamin Clementine, Nick Murphy fka Chet Faker and Imagine Dragons.

Ascolta il singolo “Supermarket” ►
https://www.youtube.com/watch?v=3UnK8dECfOM

“Spero solo che le persone che ascoltino la mia musica provino qualcosa – dice BIRTHH – Voglio aiutare le persone con questo album. Alla fine, spero che infondi una certa positvità”.

“Sono sempre stata affascinata dal concetto di origine”, dice BIRTHH del suo nome d’arte. “Di base è una certezza. La nascita, insieme alla morte, sono le uniche due certezze. Tutto ciò che esiste ad un certo punto è nato”. E come mai la doppia ‘h’? “Avete mai provato a googlare “birth” senza due h?” dice ridendo. Stimolata dalla possibilità di suonare sempre di più in giro, registrò il suo album di debutto, “Born in the Woods”. Scritto tra i 17 e i 19 anni, ispirato da band quali i Daughter, era una lavoro scuro e potente, specialmente il singolo principale “Chlorine”. La musica di Birthh spesso sembra provenire da un altro mondo, un mood in continuo cambiamento che sembra al contempo impossibile da conoscere e radicata nell’umanità. Una testa fra le nuvole, ma con un piede a terra. Fervono i preparativi per il suo nuovo album “WHOA” , in uscita worldwide per Carosello Records il 6 marzo.

“Un ritorno che strizza l’occhio al pop, ma sempre con la sua scrittura d’ispirazione folk mischiata ad elementi Jazz.” – Clash

“Se ti piacciono Björk and Nick Cave, prova Birthh.” – Sunday Times Culture

” Birthh offre un mix musicale di suoni che porta pop, folk, jazz ed elettronica al mix.”
- American Songwriter

“…Un’esperienza di ascolto infinitamente sorprendente” – Atwood Magazine

media partner: Le RaneCSImagazine.it – Casa Suonatori IndipendentiOUTsiders webzineSoundTubeRadioOhm
partner: Gravity RecordsRATAVÖLOIRA
artwork: Rob Erto aka Roberto Gentili

x info evento contattare:
B o n s a i
facebook.com/bonsaiconcerti
bonsaiconcerti@gmail.com

82129071_2521046208176651_4894584686602354688_o

GAZEBOP_home

|FRI, 28 Feb|
GAZEBO PENGUINS

sPAZIO211 presenta:

VENERDI 28 FEBBRAIO 2020

GAZEBO PENGUINS

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte h 21:29

Biglietto:
€ 10 + ddp

Prevendite ATTIVE in BIGLIETTERIA ONLINE

Evento Facebook: Gazebo Penguins in concerto // sPAZIO211

░░░░░

Quando 15 anni fa avevamo 15 anni in meno, usciva il nostro primo demo, che non aveva neppure un titolo e poi chiamammo “Invasion”, in 50 copie rigorosamente masterizzate in casa velocità massima di scrittura 10x, copertine stampate in tipografia a Correggio e poi ritagliate una ad una col cutter.
Lo stesso cutter con cui spuntavamo i plettri alle prove e prima dei concerti per restituirgli la punta, e non doverne comprare degli altri.
Nel 2020 saranno passati 15 anni, e dato che eravamo fermi da un po’ per tantissime e divertentissime ragioni, ci è salita un po’ di voglia di festeggiare.
Con 15 concerti dove suoneremo 15 canzoni. Da tutti i nostri dischi.

1 canzone da “Invasion” (2005)
2 canzoni da “The name is not the named” (2009)
3 canzoni da “Legna” (2011)
4 canzoni da “Raudo” (2013)
5 canzoni da “Nebbia” (2017)
totale: 15

Può pure darsi che ci scappi un pezzo nuovo in scaletta, ma non lo diciamo per non rovinare questa meravigliosa aritmetica da annuario.
Per tanto: 15 anni, 15 concerti, 15 canzoni.

Per l’occasione arriveranno su Spotify tutti i nostri dischi più vecchi.
Per le prevendite vedete un po’ voi.
Grafica di Pak.

pinguini - esterna 2 15 anny flyer

drag_home

|SUN, 26 Jan|
dallaTERRAallaLUNA

Ciao DragQueen e sPAZIO211 presentano:

DOMENICA 26 GENNAIO 2020

DRAG DALLA TERRA ALLA LUNA – SEMIFINALE

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Start h. 17:00

Ticket € 15

Biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: Drag Dalla Terra Alla Luna – Semifinale

░░░░░

Amici è giunta l’ora della SEMIFINALE!

Le nostre esploratrici avranno un ultimo viaggio estremo da affrontare, all’interno del cosmo più oscuro e sconosciuto.
Chi arriverà al traguardo finale? Il razzo CDQ è partito, chi trionferà? Il #TeamPianeti guidato dal Capitano Darking o oppure il #TeamStelleCostellazioni guidato dal Capitano Dharla Away?
Sarà una serata all’insegna di esibizioni ed ospiti molto particolari e costumi estrosi.. si arriverà al livello di androginia sufficente per essere premiati e portare la squadra alla vittoria?
L’ occhio vigile della presidente Ellady Dark non farà sconti a nessuno.. è il momento di superare i propri limiti! Vi aspettiamo numerosi per un pomeriggio all’insegna dell’arte e del divertimento!

Non mancate!!!

80868693_2339820392995882_7150265776333651968_o

gozerian_home

|SAT, 25 Jan|
A GOZERIAN NIGHT

TUM & Viking on Dope Entertainment in collaborazione con sPAZIO211 presentano:

SABATO 25 DICEMBRE 2020

A GOZERIAN NIGHT: DOOM & STONER FEST
TONS – BURNING GLOOM DOGS FOR BREAKFAST – CARMONA RETUSA NOISE TRAIL IMMERSION – DANSE MACABRE
selezioni musicali by TONY R’n'R dj set

Special Burger by Rock Burger Torino
Area Merch & Vinyl Market

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Start h 19:00

Biglietto: 7 €
>> Biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: A Gozerian Night – Doom & Stoner Fest 

░░░░░

Thanks to Gozer il Gozeriano & Cthulhu

Scopri le band!

TONS
I Tons si formano nel 2009 con membri di band hardcore della scena Torinese (The Redrum, Lama Tematica e NoInfo). Sonorità lente e pesanti prendono il posto delle frenetiche ritmiche HC; i testi parlano in maniera ironica di marijuana, ma anche di una certa tendenza all’esoterismo che caratterizza la città di Torino. Nel 2010 registrano un primo demo e nel 2012 esce, per la torinese Escape From Today Records e per la romana HEAVY PSYCH SOUNDS, il primo full lenght “Musineè Doom Session”, registrato da Danilo “Dano” Battocchio. Nel 2013 esce uno split con i romani Lento ed i Tons iniziano a solcare i palchi europei, suonando prima di band come Bongzilla, Unsane, Church of Misery, Napalm Death, Pentagram etc….. Nel 2014 vengono invitati a suonare al Duna Jam in Sardegna e all’Incubate Fest. a Tillburg (NL). Nel 2015 Marco Dinocco il batterista lascia la band e viene rimpiazzato da Andrea Peracchia. In formazione si aggiunge anche Paolo Paganelli come chitarra solista. Nel 2018 esce il secondo full lenght della band “Filthy Flowers of Doom” per Heavy Psych Sounds Rec., che porterà nuovamente i Tons in giro per l’Europa.

BURNING GLOOM
Started their first moves in 2011 under the name My Home On Trees, but it’s in 2012 when the band dives into any live activities and understood quickly which road had to be taken, playing the first shows and looking for the right sound. After the
release of a first self-produced EP featuring 5 tracks in 2012, the band played tons of shows in Italy and signed with Heavy Psych Sounds Records in 2015, who released their first and critically acclaimed album, How I Reached Home.
The band continued as a four piece, and toured Europe several times, sharing prestigious stages with bands like Church of Misery, Bongripper, Ufomammut, Karma to Burn, Windhand, and appeared at international festivals such as at Up In Smoke or Red Smoke to name just a few. After three years working on new tracks, Burning Gloom entered the studio and recorded their new album, Amygdala, a dark, doomy and heavy Sludge epos that will pull you under its spell

DOGS FOR BREAKFAST
Italy’s Dogs For Breakfast started in 2009 as a three piece instantly defining its shape as a band with a sound located somewhere between hardcore and metal.
After a few months of activity, and after a European tour, the band released their first EP “Rose Lane was Tucker’s Girlfriend” on Subsound Records, produced by Giulio “Ragno” Favero (Zu, Il Teatro Degli Orrori, One Dimensional Man) and with the special featuring of Luca Mai from ZU and Mombu.
With the passing of time and a growing experience DOGS FOR BREAKFAST’s sound and style started evolving again into something richer in shades and elements.
The beginning of 2013 saw the band going back to the studio, this time with Massimiliano “Mano” Moccia and the important help of Gionata Mirai (Il Teatro degli Orrori, Super Elastic Bubble Plastic, Gionata Mirai).
The result was a much more mature album, even more complex and aggressive, pushing the whole project towards an extremely personal sound, rather difficult to categorize.
A continuous live activity saw the band performing on many Italian and European stages and after several shows DOGS FOR BREAKFAST entered the studio again, this time to record material for a split with Bologna Violenta, eventually released on Escape from Today, Dischi Bervisti and Overdrive Records in 2015. After a couple of years break, the three-piece entered the studio in 2018 to record “Suiru”, their second full-length album. “Suiru” will be released on 4th October 2019 via Overdrive Records, WOOAAARGH, The Mothership Records, Shove Records and U’A!.

CARMONA RETUSA
I Carmona Retusa nascono a Torino nell’autunno del 2015 all’uscita di un concerto degli Zu. Dopo una demo autoprodotta e l’inizio delle attività live, pubblicano nel marzo del 2018 il loro primo LP ‘Solo un po’ di terra e un albero sopra’ per Brigante Records, Vollmer Industries e Rodomonte Dischi. Il tour successivo li vedrà impegnati in tutta italia, fino all’entroterra siciliano, affianco a band di riferimento dell’undeground
italiano come Storm{O}, Marnero, Cani dei Portici, e internazionale come Unsane e Joliette.

NOISE TRAIL IMMERSION
I Noise Trail Immersion sono una band nata nel 2014 a Torino, da subito il gruppo decide di sperimentare un sound che abbracci la musica caotica di stampo hardcore con atmosfere e riffing tipici del black metal di ultima ondata.
Esce quindi il loro primo lavoro “Womb” nel 2016 e dopo diversi concerti in Italia e in Europa la band riesce a ottenere buoni risultati nella scena underground della musica estrema. Il 2018 è invece l’anno in cui ha vita il loro ultimo disco, dove l’impegno nella composizione e nella produzione arrivano ai
livelli da loro desiderati. Symbology of Shelter riesce quindi trovare ulteriore apprezzamento e a spingere la band a un nuovo livello. La musica del gruppo ad oggi è un connubio tra rabbia e introspezione, le strutture delle canzoni sono
variegate e in continuo mutamento. Le estreme dissonanze e la voce disperata lasciano comunque spazio a sezioni musicali dedite alla calma, descrivendo però sempre paesaggi sonori oscuri e nichilisti.

DANSE MACABRE
Danse Macabre nasce nell’estate 2019 dall’incontro di due vecchi amici adoratori della musica i quali, dopo aver intrapreso progetti differenti per lungo tempo, si trovano dopo anni quasi per caso coinvolti nelle scure, rumorose seppur incalzanti sonorità “Sludge, Stoner, Grunge”.
La Danza Macabra è cominciata…quasi pronto il primo EP

A Gozerian Night original artwork by Steuso.

70980445_2563925840355777_544377243523088384_o

fiori_home

|SAT, 18 Jan|
FIORI

sPAZIO211 presenta:

SABATO 18 GENNAIO 2020

FIORI / LE CAROGNE / PLAYGROUND

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte h 21:29

Biglietto € 5 + DDP

Prevendite ATTIVE in BIGLIETTERIA ONLINE

Evento Facebook: Fiori / Le Carogne / Playground

░░░░░

1 CONCERTO
3 BAND
6 PRONTO?

I FIORI
Intervista ai Fiori
Chi sono i Fiori?
I Fiori sono una rock band di Torino, formata da tre amici. Giuseppe Azzariti, già batterista di Titor, Luca Pisu, già bassista dei Fratelli di Soledad, e Sandro Serra, già chitarrista anch’esso di Titor.

Che genere suonano i Fiori?
Rock. Di estrazione postpunk. In italiano. A metà strada tra Minneapolis e Washington DC.

Quali sono le sonorità che influenzano le canzoni dei Fiori?
La chitarra è distorta, il basso è piuttosto in evidenza e la batteria è solida e sfacciata. Le canzoni si presentano in forma piuttosto tradizionale. Ci sono i ritornelli, le strofe, le introduzioni e le code. Non ci sono gli assoli.

Perché suonano i Fiori?
E’ prima di tutto un’esigenza viscerale. La passione per suonare, comporre e incidere ci attanaglia, e così la sfoghiamo. Ci interessa soffermarci su una comunicazione diretta, non troppo edulcorata dal pensiero di produrre denaro. Per questo ci lasciamo andare alle sonorità che ci aggradano di più, senza fare troppo i conti con il trand musicale del momento. Ci piace osservare l’evoluzione musicale odierna da dietro il vetro del postpunk di vecchia data, ci piace sentirci protetti dietro al modo in cui suoniamo e in cui pensiamo.

Perché il concerto dei Fiori dovrebbe essere bello?
Beh, perché ti piacciono i brani potrebbe essere un buon motivo. E poi, forse, potrebbe coinvolgerti l’attitudine schietta che i Fiori trasmettono dal palco. Il loro modo di esibirsi è spontaneo e intimo, la carica energetica tipica di un live Rock viene trasmessa attraverso gesti nudi e reali. Fare un concerto può diventare un momento in cui mostrare qualcosa di molto intimo e personale, e i Fiori provano a fare questo.

I Fiori hanno pubblicato un disco?
Si, si intitola “L’Eleganza”. Undici tracce, disponibile su tutte le piattaforme digitali, e in formato cd, a partire dal 6 Aprile 2019. Il disco è prodotto da FPM, Fiori Produzioni Musicali, in collaborazione con Scatti Vorticosi Records, un’etichetta DIY attiva dal 2003, e da Spazio 211, una realtà torinese che ci fa sentire a casa, il luogo dove ci piace esibirci, ma anche il luogo dove abbiamo registrato l’album con Dario Colombo.

LE CAROGNE (IMPERIA)
La Band nasce nel 2008, nel 2009 registra il mini cd “Le Carogne” e partecipa con due canzoni inedite alla compilation “La Mano R’n'R #1″
In ottobre 2011 Massimo lascia il gruppo e alla batteria viene sostituito da Daniele “Slavo”.
Nel 2013 esce il CD “Secondo le Carogne” al quale seguiranno innumerevoli concerti in Italia, Svizzera, sud della Francia Germania.
Nel 2016 con la coproduzione di Area Pirata, Party Tonite, Chono Records e Rude Records esce TRIODO terzo disco della band; questa volta anche in vinile e digital download.
Dal dicembre 2018 per i dieci anni di attività della band, abbiamo deciso di farci un regalo di Natale, e ci siamo regalati un secondo chitarrista. Entra a far parte della band Matteo Düla Dolla, precedentemente fonico e sound engineer dei nostri due ultimi dischi (Secondo e Triodo). To be continued…..

Le Carogne are: Riccardo (vocals, organ, synth and kaospad), Carlo (guitar), Düla (Guitar), Stefano (Bass), Slavo (Drums)

THE PLAYGROUND
The Playground è un progetto musicale creato nel 2016 per esplorare e approfondire il sound punk rock/proto punk della fine degli anni ‘70, in particolare di band come Ramones, Talking Heads, Stooges, Dead Boys. Nel corso dei primi mesi di attività, è sorto un interesse verso la rimodulazione di brani di altri generi e periodi su questo particolare sound scarno, lineare, rumoroso, ma allo stesso tempo diretto e potente, che ha non solo caratterizzato un’epoca culturale ben definita ma ha influenzato diversi movimenti musicali nei decenni successivi. L’attività della band sta abbracciando produzioni proprie, mantenendo l’identità iniziale e quel sentimento proto-punk che definisce uno stile di vita.

81742834_1425155697642172_4417844334653603840_o

gd_home

|SAT, 28 Dec|
GROOVE DIGGAZ

sPAZIO211 presenta:

SABATO 28 DICEMBRE 2019

GROOVE DIGGAZ
DJ Vale, DJ Igor FK, Mastafive

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte h 21:29

Ingresso € 10

Evento Facebook: Groove Diggaz – DJ Vale, DJ Igor FK, Mastafive

░░░░░

Se non trovi il groove giusto ecco che arrivano “i scovatori del groove” i GROOVE DIGGERS
=======================================
DRUM – FUNK – HOUSE – VIBES – Groovy – Tamburi – HipHop
BASS e percussività profonde e rotonde su onde quadre.
=======================================
DJ VALE con DJ Igor FK e Mastafive orchestrano la musica per quello che è il motore della serata e il propellente della sessione live è curato da
Ale Regale
The Black City

77374512_1363975863762484_8688000304664281088_o

sick_home

|FRI, 20 Dec|
SICK TAMBURO

sPAZIO211 presenta:

VENERDI 20 DICEMBRE 2019

SICK TAMBURO
Paura e l’Amore Tour
Aftershow: DJ Steve

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29

Biglietto: 10 €
>>> Prevendite ATTIVE: http://bit.ly/SickTamburo211
>> Biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: Sick Tamburo in concerto // sPAZIO211

░░░░░

I SICK TAMBURO tornano in tour con un nuovo disco di inediti intitolato PAURA E L’AMORE. Quinto disco della formazione nata dall’incontro tra Elisabetta Imelio e Gian Maria Accusani, in uscita il 5 aprile per La Tempesta Dischi.

Nati dall’esperienza Prozac +, i Sick Tamburo sono uno dei gruppi alternative rock più interessanti del panorama italiano: testi concisi, ritmi incalzanti e un’affascinante attitudine punk. A due anni dal precedente lavoro “Un giorno nuovo”, i Sick Tamburo intessono 9 nuovi brani, racchiusi sotto il titolo emblematico di “Paura e l’amore” che, nell’unione simbolica di due sentimenti opposti, ne sviscera l’intrinseca connessione:

“Ognuno di noi, durante il corso della vita, deve inevitabilmente fare i conti con la paura. La paura che si presenta sotto mille e mille forme ma che crea sempre e comunque uno stato di disagio che ci mette spesso in grande difficoltà. L’amore è l’unico vero antidoto per questo disagio. L’amore è l’altra faccia della paura. In fin dei conti, lo stesso immaginario dei Sick Tamburo ruota attorno a questa cosa. Sotto al passamontagna, che in qualche modo è proprio l’immagine della paura, c’è sicuramente l’amore. Questo è il nostro disco. È la storia di come si possano affrontare le paure riducendole notevolmente, con un’arma che abbiamo tutti a disposizione. L’amore.”

Ascolta ♫ https://spoti.fi/2tOxc2U

Dopo il concerto si balla con il djset indie by Steve Salerno a.k.a DJ Steve!

paura_e_l_amore_1440x1440

bttc_home

|THU, 19 Dec|
BACK TO THE CORE

sPAZIO211, Blah Blah, Marta Von Kiss presentano:

GIOVEDI 19 DICEMBRE 2019

BACK TO THE CORE
Zero H / Sickhead / Cherry Dance / Contrite

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:00 / Inizio concerti ore 21:45

INGRESSO GRATUITO

Evento Facebook: Back to the Core: Zero H / Sickhead / Cherry Dance / Contrite

░░░░░

Back to the Core è un viaggio nel tempo (di 15 anni almeno)
Back to the Core sono 4 bands che parteciparono allo spirito del TCM (torino core movement) collettivo nato a Torino che univa diverse band italiane, locali d’italia e fanzine già presentato ai primi meeting di etichette indipendenti di Faenza M.E.I.
Back to the Core è il filgio minore di un altro importante progetto di supporto alla scena musicale torinese dei primi anni 2000 ideato da Stefania Didonato (singer dei Zero H).

CONTRITE
Band che ha lasciato il segno nella Torino degli anni 2000, poche apparizioni ma dall’intensità possente e nei palchi piu’ rappresentativi della città. Un post-Hardcore personale, innovativo per molti aspetti, teatrale e violento. Nessun disco, nessuna traccia permanente. Solo un ombra di intensa contrizione sonora rimasta indelebile nel ricordo di chi ha potuto scontrarsi con loro. Dal loro motto “Sorry, we are not the winner” ci attendiamo un mezz’ora di fuoco sul palco dello Spazio211..

ZERO H
Gli Zero:h nascono nel Settembre 1999 da membri di alcune bands della scena underground torinese. Le diverse influenze musicali – dall’hardcore al noise, dal melodic al rock’n'roll – creano la comune idea della band di ricercare un’ulteriore sperimentazione espressiva nella nuova scena hardcore italiana. Dopo un promo di sei traccie concepito e registrato in soli due mesi e l’inizio di una massiccia attività live, gli Zero:h danno alla luce, nell’Agosto 2001, il loro primo full-lenght intitolato “New Dead World”, con la preproduzione di Geordie Walker chitarrista dei Killing Joke. Aprono le date italiane di bands internazionali e nazionali quali Snapcase, The Hope Conspiracy, Dillinger Escape Plan, Time In Malta, Hanin Elias degli Atari Teenage Riot, Linea77, One Dimensional Man, Extrema e molti altri. In seguito partono per il primo tour estero in Francia, Olanda e Belgio dove ottengono ottimi risultati e consensi da parte del pubblico. Ottime sono anche le recensioni che arrivano dalle riviste e webzines specializzate – Rumore, Rocksound, Metal Hammer, Psycho!, Metallus, Rockit etc. Girano un primo video e con essa partecipano a Database, il programma di un’emittente televisiva italiana, Rock TV, dove conducono per due ore e interagiscono con il pubblico che intasa le linee telefoniche per parlare con la band. Nel frattempo la front woman, Stefania Didonato, crea l’evento HC-Night in collaborazione con locali come Barrumba, Supermarket ed eventi estivi importanti come il Chicobum Festival per aiutare altre bands a calcare palchi più grandi e location importanti cercando di dare un reale supporto alla scena underground torinese e alla musica harcore & metal. Ad Agosto 2005 i membri degli Zero:h decidono di congelare l’attività della band prendendo strade differenti

SICKHEAD
Una delle migliori combinazioni in Italia di thrash metal e hardcore punk a cavallo tra gli anni 90 e gli anni 2000 è sicuramente racchiusa nella discografia e soprattutto nei live dei SICKHEAD. Il loro sound robusto, possente e carico di tensione si materializza su nastro in 3 album ufficiali: “Indhastria Failure” (Altervox prod. 1999), “Abuse” del 2003 e l’ultimo epilogo del 2005 “FAR FROM MY EYES” usciti entrambi per Loudblast Rec. (label indipendente fondata da Lorenzo Merloni, già Leader della hc band internazionale CRACKDOWN). 10 anni di attività live e festival tra Italia (soprattutto), Olanda, Austria, Svizzera e Spagna condividendo il palco con realtà come GF93, Lacuna Coil, Linea77, Angeli e Dillinger Escape Plan. Nel 2006 finisce l’avventura della combo torinese ed alcuni membri faranno nascere, assieme alle ceneri dei Woptime, i CONCRETE BLOCK, altri daranno vita ai Titor capitanati da Sabino dei Bellicosi.

74841102_2660625363997054_6240682507239424000_o

 

lndl-copertina

|WED, 18 Dec|
NOTTE DELLE LEGGENDE

Nothing Else To Do e sPAZIO211 presentano:

MERCOLEDI 18 DICEMBRE 2019

LA NOTTE DELLE LEGGENDE

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
>> open doors: h 21.29

Ingresso UP TO YOU

Evento Facebook: La Notte Delle Leggende ★ sPAZIO211

░░░░░

Torna, alle porte dell’Inverno, il consueto appuntamento de La Notte Delle Leggende!

★ 2 band
★ 14 voci che si alterneranno sul palco con brani di artisti che hanno fatto la storia della musica di tutti i tempi
★ Special guest: Isa, cantautrice torinese

Inutile dirlo, sarà leggendario!

Powered by Nothing Else To Do

lndl_dic2019_locandina_a3_cmyk_corretta

mv_home

|SAT, 14 Dec|
MASSIMO VOLUME

Color Fest
in collaborazione con B o n s a i e sPAZIO211 presentano:

SABATO 14 DICEMBRE 2019

MASSIMO VOLUME

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
>> open doors: h 21.30
>> live show: h 22.30
>> aftershow: h 24:00

Biglietto: € 15 + ddp
>>> Prevendite ATTIVE: http://bit.ly/MassimoVolume_ColorFest
>> Biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: Massimo Volume live x Color Fest in Tour / sPAZIO211 – Torino

AFTERSHOW: BARRERA DE CUMBIA
Dopo il concerto il dancefloor verrà scaldato dalla selecta Tropical Beat di ALL U CAN BEAT con i dj Raw Tella e Daddy. More info: Barrera De Cumbia feat. ALL U CAN BEAT!

░░░░░

La storica band bolognese riparte in tour nei migliori live club italiani e annuncia la ristampa di “Stanze”, il primo leggendario album, per la prima volta in vinile e in digitale in versione rimasterizzata dai nastri originali.

Massimo Volume
I Massimo Volume sono tornati, lo scorso 1° febbraio, con un disco che ha convinto tutti, critica e pubblico. “Il nuotatore”, pubblicato da 42Records (Cosmo, I Cani, Colapesce, Andrea Laszlo De Simone e tanti altri), è un disco vitale, unico. Il punto d’incontro perfetto tra i primi lavori della band, quelli che in qualche modo hanno contribuito a creare la cultura musicale alternativa del nostro paese, e gli ultimi. Ovvero gli album usciti dopo la reunion del 2010 e che hanno imposto e confermato i Massimo Volume come una delle voci più uniche e inimitabili del panorama nazionale. Merito di una formula originale che unisce il parlato e la voce inconfondibile di Emidio Clementi, narratore sopraffino e fiero cantore della sconfitta, alle trame post punk fornite dalla chitarra elettrica di Egle Sommacal e dalla batteria di Vittoria Burattini.
E così dopo avere fatto registrare il tutto esaurito nei teatri di tutta Italia durante la parte primaverile del tour e avere continuato a calcare i palchi dei più grandi e importanti festival estivi da soli o con i Giardini di Mirò, approdano finalmente alla loro dimensione più congeniale, quella dei live club. Dimenticatevi i posti a sedere quindi, questa volta si torna a spingere sul serio. I Massimo Volume, coadiuvati dal vivo dalla seconda chitarra di Sara Ardizzoni, porteranno sul palco i brani de “Il nuotatore” insieme al meglio del loro repertorio passato.

Aspettatevi quindi sorprese, ripescaggi inaspettati e una scaletta rinnovata!

ascolta “Il Nuotatore” (Full Album)
https://www.youtube.com/playlist?list=PLkDnXNtiz8XLqLI8-xEq1zph-__WlETfI

more info Massimo Volume:
https://www.facebook.com/massimovolumeofficial/
https://www.instagram.com/massimovolumeofficial/
https://open.spotify.com/artist/24GE8PrrmxG6XocV1UQPmP?si=F_tr0OsRQdahMr7vSMDFyw

Media Partner: Le RaneCSImagazine.it – Casa Suonatori IndipendentiOUTsiders webzineSoundTubeRadioOhm
Partner: Gravity RecordsRATAVÖLOIRA

massimovolume-q-locaaucb-cp_ok

finley_home

|FRI, 13 Dec|
FINLEY

sPAZIO211 presenta:

VENERDI 13 DICEMBRE 2019

FINLEY

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29

Biglietto € 15 + ddp
>>> Prevendita disponibile su Vivaticket e Ticketone.
>> Biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: Finley in concerto a Torino – sPAZIO211

░░░░░

Altro che pause, i Finley non si fermano mai! E, come se non bastasse, nella scaletta sarà presente anche il nuovissimo singolo Santa Claustrofobia, distribuito da The Orchard e disponibile in tutti i digital store da fine novembre.

Non è un caso che Santa Claustrofobia esca proprio a un mese dall’ultimo Natale di questa decade. Già dal gioco di parole nel titolo, emerge la natura grottesca del pezzo: un singolo surreale e anti-natalizio per tutte quelle anime perse che detestano i cliché della festa più attesa (e temuta) dell’anno. Con la nuova traccia, i Finley hanno vestito i panni del Grinch per scrivere un brano che non potrà passare inosservato. Santa Claustrofobia è il modo migliore per esorcizzare questo lungo countdown verso il 25 di Dicembre. “Niente di personale contro il Natale” – afferma Pedro, cantante della band – “quello che invece non riesco proprio a tollerare di questa festività sono i suoi hooligan. Una schiera di personaggi di diverse estrazioni sociali che vivono aspettando questo giorno e non vivendo tutti gli altri. E poi le tradizioni mi hanno sempre un po’ annoiato, più divertente invece uscire dai binari, come nella musica.”

Per celebrare l’uscita della traccia, in esclusiva su Music First sarà disponibile il bundle Pacco di Natale contenente la nuova T-shirt di Santa Claustrofobia, la pallina di Natale targata Finley e uno speciale kit di biglietti di auguri.

Un ulteriore regalo dei Finley ai fan sarà la data di Bovolone che verrà recuperata venerdì 6 dicembre in seguito alla cancellazione del concerto previsto lo scorso giugno.

I Finley sono Pedro (voce), Ka (chitarra), Dani (batteria) e Ivan (basso). La band, nata nel 2002 tra i banchi del Liceo, è la naturale evoluzione del rapporto di amicizia che lega i quattro musicisti. L’album d’esordio, Tutto è possibile, sancisce il loro successo nel 2006: prodotto da Claudio Cecchetto, in pochissimi mesi diventa doppio disco di platino con oltre 160.000 copie vendute.

A coronamento di un anno di successi, la band viene premiata con il Best Italian Act agli MTV Europe Music Awards di Copenaghen. Nel 2007 pubblicano il loro secondo album, Adrenalina, accompagnato da un tour che, dopo aver toccato tutta Italia, porta la band sui palchi dei più prestigiosi festival europei, tra i quali Rock AM Ring e Rock IM Park in Germania, Wireless Festival in Inghilterra e Pier Pressure in Svezia. Il 2008 invece coincide con la partecipazione al Festival di Sanremo, in occasione del quale i Finley pubblicano Adrenalina 2, che diventa disco di platino e permette loro di conquistare il secondo Best Italian Act agli MTV EMA’s di Liverpool. Prosegue senza sosta il cammino della band, che con gli album Fuori! (2010) e Fuoco e fiamme (2012) continua a sfornare successi e collaborazioni prestigiose come quella con uno dei maestri della canzone italiana, il grande Edoardo Bennato.

Nel 2013 invece vengono scelti da LEGO per realizzare la colonna sonora di Legends of Chima, serie tv animata distribuita in tutto il mondo. Nello stesso anno la band decide di allargare i propri confini musicali: inizia così un inedito e fortunato percorso radiofonico che li porta prima sulle frequenze di Radio Kiss Kiss, su quelle di Radio Monte Carlo e ora su quelle di R101.

Nel 2018, dopo la pubblicazione dell’ultimo album di inediti, Armstrong (Gruppo Randa, 2017), i Finley attraversano l’Italia con oltre 50 concerti, targati Barley Arts, coronando questo tour di successi con un incredibile sold out all’Alcatraz di Milano. Le riprese effettuate durante questa data sono diventate le immagini del video di Diventerai una star, storico successo della band, contenuto nella raccolta We Are Finley (Gruppo Randa, 2019), pubblicata in tutti i digital store nel maggio 2019 tramite The Orchard. L’album è una raccolta dei migliori brani della band registrati dal vivo, contenente però anche gli inediti San Diego, la dedica del cantante Pedro al figlio Diego, e Tutto Quello Che Ho, brano scelto da Sky Sport come colonna sonora dei mondiali di Formula 1 2018 e 2019. Durante l’estate 2019 i Finley si sono resi protagonisti di un tour estivo che ha entusiasmato i numerosi fan di tutto il paese, che potranno replicare quest’inverno con una nuova serie di appuntamenti live.

More: www.finley.it

fdd-190212-0359-e01posterfull_torino

bicurious_home

|SAT, 7 Dec|
BICURIOUS + TLV

sPAZIO211 presenta:

SABATO 7 DICEMBRE 2019

BICURIOUS + THE LAST VINCI

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29

Biglietto: € 5 + ddp
>>> Prevendite ATTIVE: https://toptix1.mioticket.it/Spazio211/
>> Biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: Bicurious + The Last Vinci in concerto // sPAZIO211

░░░░░

BICURIOUS
Bicurious sono Gavin Purcell e Taran Plouzané; un confuso, rumoroso duo di Rock strumentale di Dublino, Irlanda e Brest, Francia.
Nato nel settembre 2016, I Bicurious sono famosi per i loro show folli dal vivo che includono mosh pit, head-banging e riff da cantare, e talvolta anche una torta vegana :). Il duo costruisce rapidamente una leale fanbase a Dublino e in Irlanda, con tour DYI sold out sin dagli inizi.
La fanbase della band li supporta al punto da dagli la possibilità di finanziare la maggior parte dell’EP di debutto della band tramite una campagna di crowdfunding e concerto di raccolta fondi allo Sin É di Dublino.
Registrando dal vivo loop di chitarra, costruiscono enormi paesaggi sonori; che vanno dal math Rock a riff ispirati alle progressioni di accordi jazz.
Mentre le canzoni di Bicurious possono spesso contenere campioni di personaggi politici, che mirano per evidenziare le ingiustizie e le crisi in Irlanda (e non solo), le apparizioni occasionali degli ospiti come Samuel L. Jackson e Donald Trump non sono inauditi. Tutto questo è facilitato dal campionatore di batteria di Gavin; il terzo membro non ufficiale della band.
I Bicurious hanno pubblicato il loro singolo di debutto “Sugar Beats” il 6 aprile 2017, seguito da “T.O.I” il 21 luglio 2017. Il loro EP di debutto è stato rilasciato il 9 marzo 2018, prodotto da Tom Peters degli Alpha Male Tea Party di Liverpool. La band ha celebrato l’uscita con uno show SOLD OUT al Whelan’s di Dublino. Il singolo principale dall’EP, ”Sleep”, ha raggiunto i 2 milioni e mezzo di streaming su Spotify dando la possibilità alla band di aumentare la sua fanbase anche nel resto d’Europa, ed in particolare in UK, dove la band debutta live allo Shacklewell Arms di Londra nel Novembre 2018. Seguito da un secondo tour di successo nel Regno Unito nel febbraio 2019 in supporto del loro nuovo singolo “I Don’t Do Drugs, I host Sweat a lot”, tra  Belfast, Derry,Liverpool, Nottigham e Swansea, il duo Dublinese è ora impegnato nel loro primo tour Europeo che tocca Irlanda, UK, Francia ed il 7 dicembre toccherà l’Italia con un live imperdibile presso lo Spazio211 di Torino.
_
THE LAST VINCI
The Last Vinci è Alex Vinci. The Last Vinci’s Band sono Francesco Marietta Odone, Conal Murphy.
Il progetto The Last Vinci nasce nel 2011 dopo che Alex si trasferisce in Irlanda con la sua famiglia. Ha pubblicato il suo album di debutto “THE LAST VINCI” nel novembre 2014, supportato dalla band torinese Testadimorto e dai singoli e video come “Follow your Order”, “Free From yourself” e “No Place to Hide”, quest’ultimo parte di “The Last Vinci – Live from the Studio” dove la band ha eseguito l’intero album live presso gli Station Studios di Dublino appena tornati dal tour in supporto all’uscita dell’album che li ha visti suonare in Irlanda, Italia, Regno Unito, Svizzera, Lettonia e Lituania. Alex fa anche parte del power duo alternative/stoner-rock ORDER OF THE MESS, famoso per le sue performance caotiche che ricordano il meglio di Royal Blood e QOTSA. Il loro album di debutto “to Rock, Life, Love”, gli ha permesso di far parte di Playlist Editoriali britanniche di Spotify come “The Rock List UK” raggiungendo i 50k streaming del singolo “Synth” con partecipazioni importanti a festival estivi come SEA SESSION Festival 2018 (suonando sul main stage come vincitore del concorso per band indipendenti), TOWNLANDS CARNIVAL 2018, ITALIAN FUSION FESTIVAL 2018, ARCADIAN FIELDS e INDIEPENDENCE FESTIVAL. Anticipato dal singolo e dal video di “Nemesis” uscito il 7 maggio, The Last Vinci torna nel 2019 con un nuovo EP “The World, Enda Kenny, The Devil, Vegans and all the Millennials shit”, in uscita il 27 settembre 2019 (Narrow Door Records) introdotto dal nuovo video singolo e ironico di “Narrow Door”. The Last Vinci ha appena terminato il tour promozionale tra Irlanda e UK e sarà di ritorno Live nella sua home town Torino presso lo spazio 211 is supporto del power duo Irlandese Bicurious.

6761e5_cabd93f62d5c4c09a3271e3d81f2467d_mv2_d_2048_1365_s_2thelastvinci

fuh_home

|FRI, 6 Dec|
FUH

sPAZIO211, Escape From Today Records, Smartz Records e Canalese Noise Records presentano:

VENERDI 6 DICEMBRE 2019

FUH
opening: BYENOW

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29
Biglietto € 10

Biglietti disponibili in cassa.

Evento Facebook: Fuh live @Spazio 211 | Opening Byenow

░░░░░

Fuh nasce, vive e molto probabilmente morirà a Canale. Canale, campagna, il nulla, Cuneo. Questo sono i Fuh.

Fuh è qualcosa di viscerale, che parte da un animo e attitudine spiccatamente punk e si sviluppa poi in un insieme di armonie e spigolosità più noise che si vanno a cementare in un sound ricercato ma al tempo stesso sporco e grezzo.Ispirati da quelli che sono i mostri sacri d’oltreoceano e da quelli oltre la collina nell’ambito Canalese*Noise Records, nel corso degli anni elaborano un set sempre più coinvolgente e vario che li porta a suonare in tutta Italia e Francia con band come: VERDENA in varie date del tour “Requiem”, NEBULA (USA), THE NATIONAL (USA), L’ENFANCE ROUGE (FRA), MARLENE KUNTZ, THREE SECOND KISS, TEATRO DEGLI ORRORI, JENNIFER GENTLE, etc. Dopo avere realizzato “God Eats Us in the Morning” nel 2004, uno split con i Ruggine nel 2005, “int/ext” e il videoclip di Free Money nel 2006, nel Marzo 2007 vincono le selezioni piemontesi di ITALIA WAVE potendo poi partecipare allo stesso festival estivo aprendo per TUNNG (USA), TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI e A TOYS ORCHESTRA. Sempre nel 2007 registrano “Extinct”, con il quale arrivano a suonare al TRAFFIC FESTIVAL di Torino in apertura ad ARCTIC MONKEYS, ART BRUT e THE CORAL.Nel 2009 partecipano con il brano Long Gone alla compilation tributo a Syd Barret “Clowns and Jugglers” edita dalla Octopus Records, insieme a JENNIFER JENTLE, etc. Il tempo che segue è speso dai Quattro in live e nella cura dell’elaborazione dei pezzi di “Dancing Judas”, album che viene accolto con grande interesse dalla critica e considerato da alcuni uno dei migliori album di genere del 2010 in Italia.

More: https://www.facebook.com/fuhband/

73135102_10157557697899508_9109204551927332864_o

woy2_home

|SAT, 30 Nov|
WRONGONYOU

B o n s a i & sPAZIO211 presentano:

SABATO 30 NOVEMBRE 2019

WRONGONYOU

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29
TIicket eu 10 + ddp

Acquista qui:
>>> www.ticketmaster.it/it/event/wrongonyou-spazio211-torino/14270
>> biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: Wrongonyou in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Wrongonyou, all’anagrafe Marco Zitelli, si è avvicinato alla musica folk grazie ad artisti internazionali come Bon Iver e Fleet Foxes. Da subito si è affermato come un artista dal talento fuori dal comune: la sua musica è infatti dotata di una forte componente emotiva ed immaginifica, capace di toccare le corde più profonde dell’animo di chi lo ascolta.

Il cantautore si è fatto notare grazie ad alcuni suoi brani caricati su SoundCloud che avevano attirato l’attenzione prima di un professore di Sound Technology all’università di Oxford, che gli fece incidere i primi 4 singoli, e poi della Carosello Records con cui ha pubblicato il primo EP “The Mountain Man” (2016) e il primo disco ufficiale “Rebirth” (2018). Il cantautore romano dal sound internazionale ha calcato i palchi di grandi festival internazionali come South by Southwest festival ad Austin in Texas (USA) e all’Europa Vox in Francia, Eurosonic Noorderslag in Olanda, Primavera Sound in Spagna e Home Festival in Italia. I suoi brani sono spesso diventati colonne sonore di film e serie tv (BABY su Netflix o il film “IL Premio” di Alessanfro Gassman per citarne alcuni), in Italia e nel mondo.
Col nuovo progetto, in uscita ad ottobre 2019, Wrongonyou scopre e sperimenta per la prima volta con la sua lingua madre, l’italiano. Il disco è anticipato dal brano “MI sbaglio da un po’”.

► ultimo singolo “Mi sbaglio da un pò”: https://www.youtube.com/watch?v=JprZxlccgms

more info:
https://www.facebook.com/wrongonyou/
https://www.instagram.com/wrongonyou/
https://twitter.com/wrongonyou
http://bit.ly/WrongonyouVEVO
http://bit.ly/Woy_Spotify

media partner: Le RaneCSImagazine.it – Casa Suonatori IndipendentiOUTsiders webzineSoundTubeRadioOhm
partner: Gravity RecordsRATAVÖLOIRA
artwork: Roberto Gentili

woy2_home wrongonyou-atlante-tour_1200x1200

 

cacao-home

|FRI, 29 Nov|
BARRERA DE CUMBIA

sPAZIO211 presenta:

VENERDI 29 NOVEMBRE 2019

BARRERA DE CUMBIA!

CACAO MENTAL + VIVA VIVA MALAGIUNTA

Ritmi latinoamericani e contaminazioni per un mix esplosivo fra elettronica e psichedelia. La Cumbia che imperversa sui dancefloor di tutto il pianeta arriva a Torino con i live Cacao Mental e VVMLGNT per una notte di danze tribali a celebrare gli antichi suoni rituali che arrivano dalle giungle del sud del mondo.

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29

Biglietto: 10 €
Acquista qui:
Prevendite attive in BIGLIETTERIA ONLINE
>> biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: Barrera De Cumbia // Cacao Mental + Viva Viva Malagiunta

░░░░░

CACAO MENTAL

CACAO MENTAL è un progetto che fonde cumbia, musica elettronica e psichedelia, in canzoni che avvicinano la tradizione musicale latinoamericana ad una sonorizzazione cinematica e ballabile insieme. CACAO MENTAL nasce nel 2014 dall’incontro tra il cantante Kit Ramos (peruviano) e il produttore e polistrumentista Stefano Iascone (milanese – Roy Paci & Aretuska, Figli Di Madre Ignota, Shandon), che iniziano a combinare atmosfere acustiche ed elettroniche scrivendo canzoni sui ritmi della cumbia, ritmo e genere musicale ballabile che dalla Colombia si è diffuso in quasi tutti i paesi dell’America Latina (Perù, Messico, Argentina). Dopo un lungo lavoro di esplorazione e ricerca verso un sound identitario, al progetto si è aggiunto stabilmente il chitarrista milanese Marco Pampaluna, e quasi contestualmente nel 2017 la band ha cominciato a portare dal vivo la miscela efficace di strumenti elettrici, acustici ed elettronici, in uno show che ha fatto e sta facendo ballare tutta Italia, show che è stato trasmesso da Radio2 sia a Musicalbox che Babylon. La band è stata ospitata anche da Nikki a Tropical Pizza / Radio Deejay e da Jovanotti Pop Shop.

Il brano “Tingo Maria” è stato selezionato per aprire la prima compilation dell’Istituto Italiano di Cumbia di Davide Toffolo (Tre Allegri Ragazzi Morti) uscita a maggio 2017 e pubblicata dall’etichetta La Tempesta Sur, e ha preannunciato l’uscita dell’album di esordio “Para Extrañas Criaturas”. Il disco è uscito a marzo per La Tempesta Sur e ha subito trovato un ottimo riscontro di critica, disco del mese di Aprile e copertina di Rumore di Maggio, disco del mese per la rivista Buscadero. Contiene un brano scritto in collaborazione con la band peruviana di chichamuffin “La Inedita” e un brano scritto insieme a Davide Toffolo (Tre allegri ragazzi morti). Attualmente il trio italo-peruviano è impegnato in un lungo tour di oltre 50 date che li sta portando a suonare in tutt’Italia nei migliori club e Festival.

VIVA VIVA MALAGIUNTA

Viva Viva Malagiunta è il progetto nato dall’unione dei due dj/producers FiloQ (Filippo Quaglia) e Mr.Paquiano (Nahuel Martínez), il primo proveniente dai vicoli di Genova mentre il secondo da quelli di Buenos Aires, assieme tracciano la rotta per una nuova Boca immaginaria fatta dei suoni ancestrali e folklorici della tradizione sudamericana attraversati da beat e basse frequenze della club culture occidentale.

Viva Viva Malagiunta é un progetto di etnomusicologia, di ricerca del passato ed esplorazione per trovare un posto nel presente. Il suono é stratificato, talvolta mentale talvolta fisico é figlio delle esperienze e percorsi diversi dei due producers: FiloQ produttore e dj artefice del suono di progetti meticci come Magellano e Uhuru Republic ha collaborato con diversi artisti come Mudimbi, Almamegretta, Gnu Quartet e molti altri. Gran frequentatore del mondo del jazz sperimentale e delle sue radici africane è un raffinato e cerebrale confezionatore di beat, i suoi djset sono eleganti anche se spettinati a suon di basse frequenze ed alti volumi.

Mr.Paquiano è quello nuovo della classe. Con una breve carriera musicale ma con una profonda conoscenza della musica sudamericana, della sua evoluzione storica e del suo trasfondo sociale. Compositore quasi per intuizione, le sue selezioni musicali puntano dritte al coinvolgimento, con un approccio volutamente disordinato, caotico… pacchiano.

Queste caratteristiche così contrastanti (all’apparenza) tra di loro, rendono i loro djset ed ancora di più le loro produzioni movimentate ed originali.

I due collaborano sin dalla nascita del collettivo Istituto Italiano di Cumbia, hanno scritto e prodotto diversi brani contenuti all’interno delle prime due compilation di Cumbia italiana che la crew ha pubblicato e sono i produttori dell’ultimo disco dei romani Los3altos. Li trovate sul palco, alle spalle dei cantanti dell’Istituto Italiano di Cumbia All Stars. Uno tiene le redini del Soundsystem alla base dello spettacolo (FiloQ) mentre l’altro (Mr.Paquiano) fa scintillare il Güiro, fa cori e lancia samples come coriandoli.

Il loro live set si arricchisce del potente drumming di Teo Marchese batterista e produttore già presente nel disco. Di stampo funk, hiphop collabora con artisti anche in ambito world music. Ama la musica africana e latino americana. Con le sue etichette ha prodotto dischi jazz e acid jazz. Il suo progetto 2hez lo porta a unire le sonorità elettroniche alla musica folclorica del centr’africa. Registra dischi folk e pop. Negli ultimi anni collabora con il Rapper Ghemon sia in studio che dal vivo.

vvmlgntteo_squared_01_72dpicm_foto-promo-5

 

hannah_home

|THU, 28 Nov|
HANNAH WILLIAMS

sPAZIO211 presenta:

GIOVEDI 28 NOVEMBRE 2019

HANNAH WILLIAMS & THE AFFIRMATIONS

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29
Biglietto eu 15 + dp

Acquista qui:
Vivaticket Italia: bit.ly/HWATA_VT
TicketOne: bit.ly/HWATA_T1
>> biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: Hannah Williams & the Affirmations a Torino

░░░░░

L’artista presenterà dal vivo il suo nuovo album, 50 Foot Woman (Record Kicks, 2019), in uscita in tutto il mondo il prossimo 18 ottobre. Questo disco è stato prodotto da Shawn Lee, musicista, produttore e polistrumentista americano che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Amy Winehouse, Lana Del Rey e Alicia Keys; registrato interamente in analogico agli Ata Studios di Leeds, tra atmosfere vintage soul, gospel e funk, l’album segna la maturità artistica del progetto catturando in maniera esemplare tutta la carica esplosiva della band. Forse non a caso Hannah, parlando del disco, afferma: «Non sono mai stata così orgogliosa di qualcosa in tutta la mia carriera come per questo album.»

Nel 2016, Late Nights & Heartbreak, title track del penultimo album di Hannah Williams & The Affirmations, è stata campionata da Jay-Z per 4:44, traccia che dà il titolo all’album del rapper statunitense, catapultando Hannah Williams sotto i riflettori di mezzo mondo. Un giorno Hannah risponde al telefono e dall’altra parte della cornetta c’è Jay-Z in persona: il suo album è finito nelle mani del produttore del rapper mentre cercava materiale su cui lavorare e da quel momento per Hannah niente è stato più come prima. Arrivano una candidatura ai Grammy Awards nella categoria Song of the Year e un tour mondiale senza sosta che vede la cantante e la sua band protagonisti, dal Blue Note di Tokyo, al Summer Stage Central Park di New York City, passando per il Toronto Jazz Festival e l’Eurosonic.

67139255_10156699482743195_7781693343997624320_o

 

ilgirodelmondo_home

|SUN, 24 Nov|
IL GIRO DEL MONDO

sPAZIO211 presenta:

DOMENICA 17 NOVEMBRE 2019

IL GIRO DEL MONDO IN 80 DRAG

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte h 16:30 / Inizio spettacolo h.17:00

Ingresso € 15

Evento Facebook: Il Giro del Mondo in 80 Drag

░░░░░

Dal capolinea del DragInterRail arrivano nuove turbolenze per le nostre concorrenti e dovranno partire per i continenti più lontani! Un viaggio a bordo del vento, dove scopriremo paesi dell’estremo oriente difesi dalla “Regina” Lucrezia Borkia e paesi del lontano occidente con la sua “Sovrana” Chanel Monyque! Quali allieve avranno la meglio e si porteranno avanti per l’ultimo viaggio estremo? Vieni a scoprirlo con noi presso lo sPAZIO211 in via Cigna 211 a Torino, il 24 novembre alle ore 17! Super Vigilante di questo viaggio la nostra Super Regina Drag… Ava Hangar, pronta a decidere la sorte delle nostre mongolfiere guerriere! Che aspetti ad unirti a noi? Sarà un viaggio mozzafiato! Ti aspettiamo per uno show divertente ed unico, vietato non esserci! Sali a bordoooo!! #cdqexplorer #labussoladrag

75262134_2311306172513971_6646377103610609664_o

 

birthh_home

|SAT, 23 Nov|
BIRTHH

B o n s a i & sPAZIO211 presentano:

SABATO 23 NOVEMBRE 2019

BIRTHH

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29
TICKET TBA

Acquista qui:
Prevendite in BIGLIETTERIA ONLINE disponibili da martedì 27 agosto 2019
>> biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook in attivazione

░░░░░

Dentro lo sguardo di Alice Bisi, in arte Birthh, c’è tutto quello che ti aspetti da una giovane donna di vent’anni: entusiasmo, tenerezza, curiosità, inquietudine e timidezza, nella sua voce e nella sua musica invece c’è tutto lo spessore e la maturità di un’artista consapevole e laboriosa. Alice è una talentuosa cantautrice toscana definita dalla rivista Rolling Stone “la nuova stella dell’indie italiano”, un pezzo da novanta che non è stato lanciato e pubblicizzato da alcun format televisivo ma che ha fatto tutto da sola, crescendo assieme alla sua più grande passione: la musica. Con il suo album di esordio “Born in the wood” ha ottenuto grossi consensi sia nel panorama nazionale che in quello internazionale, ha calcato prestigiosi palcoscenici come quelli dell’SXSW, Eurosonic e Canadian Music Week, e ha aperto concerti ad artisti del calibro di PJ Harvey. (fonte: thecreativebrothers.com)

birthh_margot-pandone_9542

 

lc-home

|SAT, 23 Nov|
LIVIO CORI

sPAZIO211 presenta:

SABATO 23 NOVEMBRE 2019

LIVIO CORI

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29
Biglietto eu 8 + ddp

Acquista qui:
>>> BIGLIETTERIA ONLINE
>> biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: Livio Cori in concerto // sPAZIO211

░░░░░

Figlio della lava e del mare, Livio Cori si presenta come un artista poliedrico a metà tra il rap e il cantautorato. Nato e cresciuto nei quartieri spagnoli di Napoli, esordisce con il primo singolo “Tutta la Notte” feat. Ghemon che conquista il primo posto nella classifica urban MTV, è vincitore del premio M.E.I. come miglior artista emergente Hip Hop ed è reduce dall’esperienza nella serie Gomorra dove ha partecipato come attore e come autore di un brano nella colonna sonora dal titolo “Surdat”. Nel 2019 partecipa al Festival di Sanremo con Nino D’Angelo, con il brano “Un’altra luce” (più di 3.5 milioni di visualizzazioni), contenuto nel suo ultimo album intitolato”Montecalvario”.
“Montecalvario”, pubblicato a inizio anno, è un misto di sonorità urban, hip hop, r’n'b ed elettroniche che vanno ad incastrarsi con il flow melodico delle liriche in dialetto napoletano. In uscita per fine maggio il nuovo singolo “A casa mia”, remix feat Samurai Jay, prodotto da Sugar di Caterina Caselli.

lc_montecalvario_cover

succi_home

|FRI, 22 Nov|
GIOVANNI SUCCI

sPAZIO211 presenta:

VENERDI 22 NOVEMBRE 2019

GIOVANNI SUCCI
Carne cruda in giro Tour

opening: Ezekiele

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29
Biglietto eu 5 + ddp

Acquista qui:
>>> BIGLIETTERIA ONLINE
>> biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: Succi – Carne cruda in giro – sPAZIO211, Torino

░░░░░

“CARNE CRUDA A COLAZIONE” è il titolo del nuovo album di inediti di SUCCI, uscito il 20 settembre per La Tempesta Dischi – Soviet Studio.
Secondo lavoro discografico a proprio nome del co-fondatore e autore dei Bachi da Pietra, “Carne cruda a colazione” vede nuovamente il lavoro di produzione di Ivan A. Rossi (Baustelle, The Zen Circus, Dimartino), che ha già lavorato sul precedente disco.

L’album arriva a due anni dal precedente “Con ghiaccio”, primo disco firmato Succi, dopo il vinile per sola voce in cui ha inciso i versi di Giorgio Caproni de “Il Conte di Kevenhuller” e un album di cover di brani di Paolo Conte, intitolato “Lampi per Macachi”.
Succi torna con 10 brani fatti di crudezza e amaro realismo conditi con un pizzico di ironia e pronti per essere assaporati.

L’album è stato anticipato dal video del brano “Algoritmo”:
https://www.youtube.com/watch?v=mdCEuk7t1XY

_

In apertura: EZEKIELE

Ezekiele è un neonato duo torinese formato da Rocco Brancucci (voce de I Fasti e Seminole) e Roberto “Furfi” Bagaini (bassista de iFASTI e one man band col progetto Omegaliquido) che, come sopra, seguono la logica D.I.Y. dalla nascita regalandoci pezzi elettro-funk, pop-dance e sponken-word dai ritornelli che tendono a ripetere in loop concetti essenziali da far entrare con forza nel cervello e dai testi diretti e attuali. Il loro disco di debutto “Da un fiocco di neve nasce la valanga” è una bomba.
Ezekiele ti racconta ciò che sente.
Ezekiele ti racconta ciò che pensa.
Ezekiele ti racconta ciò che fa.

 

cover_succi_carne-cruda-a-colazioneezekiele

lci_home

|SUN, 17 Nov|
LE CITTA INVISIBILI

sPAZIO211 presenta:

DOMENICA 17 NOVEMBRE 2019

LE CITTA’ INVISIBILI
Spettacolo di beneficienza liberamente tratto dal romanzo di Italo Calvino.

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte h 17:30 / Inizio spettacolo h.18:00

Ingresso € 15
Info e prenotazioni: demetrasavoia@gmail.com

Evento Facebook: Le Città Invisibili

░░░░░

Un viaggio intrapreso da Marco Polo alla scoperta del regno di Kublai Kan, dove incontremo diverse città fatte di immagini e sensazioni portate in scena attraverso la forza scenica ed interpretativa di alcune Drag Queen.  Questo spettacolo sarà un viaggio fatto di canzoni, esibizioni ed emozioni, con un finale inaspettato.

Il ricavato di questo spettacolo andrà in beneficenza all’associazione LILA Piemonte che si occupa di informazione, prevenzione ed aiuto in campo HIV e AIDS e in aiuto al progetto, sempre di beneficenza, “The Book of Life Kiki Ball”.

le-citta-invisibili-locandina-copia

 

ufomammut_home3

|SAT, 16 Nov|
UFOMAMMUT

sPAZIO211 presenta:

SABATO 16 NOVEMBRE 2019

UFOMAMMUT – 20 years anniversary

opening: SPACE PARANOIDS

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29
Biglietto eu 10 + dp

Acquista qui:
Prevendite attive in BIGLIETTERIA ONLINE
>> biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: Ufomammut – 20 years anniversary – Spazio 211 Torino

░░░░░

“Heralded as one of the most cerebral and psychedelic audio/visual sensory experiences in the realms of the current extreme music scene, UFOMAMMUT has worked tirelessly for twenty years since their formation in 1999.”

Gli Ufomammut sono una band doom metal con influenze psichedeliche e stoner italiana originaria del Piemonte, composta da tre elementi.
Il loro suono spazia tra differenti generi, sebbene abbia le sue radici nella psichedelia e nel metal più sludge. La caratteristica del loro stile è la caoticità dei suoni, l’utilizzo di suoni cupi ed effettati che rende difficile una precisa categorizzazione della loro musica.

67448639_2343073039107726_2826517367612243968_o

 

ronin_home

|FRI, 15 Nov|
RONIN

sPAZIO211 presenta:

VENERDI 15 NOVEMBRE 2019

RONIN

opening: S U B T R E E S

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29

Biglietto: € 7 + ddp
Acquista qui:
Prevendita disponibile in BIGLIETTERIA ONLINE
>> biglietti disponibili in cassa

Evento Facebook: RONIN in concerto // sPAZIO211

░░░░░

Dopo un paio d’anni di pausa Bruno Dorella torna sulla sua creatura Ronin, con una formazione tutta nuova con Nicola Manzan (Bologna Violenta ed ex membro di Baustelle, Teatro Degli Orrori), Roberto Villa (attivo anche come J.D. Hangover, membro di The Gang) Alessandro Vagnoni (anche lui membro di Bologna Violenta ed attivo con molti gruppi, tra cui i Bushi e Drovag) e un disco che cambia alcune coordinate, pur rimanendo nel solco della tradizione strumentale e cinematica della band. L’idea era quella di fare un album che avesse come riferimento la terra brulla anziché le distese (di deserto o di acque) a cui la musica dei Ronin viene spesso accostata. Qualcosa di meno languido e più crudo. E si è voluto sottolineare una certa vicinanza estetica con la musica classica.
‘Bruto Minore’ è composto da 8 brani originali e una cover, ‘Tuvan Internationale’ degli Hun-Huur-Tu.
L’album è ispirato ad una Canzone di Giacomo Leopardi, in cui si immagina il monologo di Marco Giunio Bruto dopo la sconfitta di Filippi e l’assassinio di Giulio Cesare. La sconfitta (tema sempre caro all’immaginario dei Ronin), ha per l’uomo di valore un’ onorevole via d’uscita nel suicidio, visto come ultimo gesto per rimanere a testa alta di fronte all’insensibilità del Fato e della Natura verso le cose umane e verso i gesti di eroismo. A questo tema si aggiunge però l’effetto straniante che il nome Bruto Minore ha su di noi oggi, evocando anche concetti violenti e appunto brutali col nome Bruto, concetti invece “bassi”, quotidiani o di basso profilo nell’aggettivo Minore, che è infine anche un termine musicale piuttosto importante, soprattutto per i Ronin la cui produzione è per il 90% appunto in Minore.

_ _ _

In apertura: S U B T R E E S

I Subtrees nascono nel 2013 dall’incontro di Roberto A. Lantadilla (chitarra e voce) e Alberto Lazzarini a cui si aggiunge Nicola Venturo (Nizàr) al basso in un secondo momento. Il loro sound iniziale è influenzato dal grunge e dalle distorsioni del rock anni ‘90. Dopo diverse registrazioni di demo e concerti nel bolognese, Riccardo Pantalone (Big Cream) si aggiunge alla band come chitarrista. Da questa prima esperienza nasce l’EP “On a Broken Rope” [2015] , registrato e mixato da Michele Postpischl (Ofeliadorme) all’Audioline studio di Casalecchio di Reno. Dopo la promozione del disco di debutto, la band si chiude in sala prove per scrivere nuovi pezzi e ricreare un suono più complesso e maturo, con repentini cambi di tempo Math Rock e atmosfere dilatate Post rock che sfociano nel Noise più caotico. Al termine di questo processo affidano le registrazioni ed il mixaggio ad Enrico Baraldi (Ornaments) presso il Vacuum Studio di Bologna, dove realizzano “Polluted Roots”, concept album che ruota attorno ai temi della memoria, del trauma e dell’introspezione, scritto in risposta a situazioni turbolente. Composto da 7 tracce, è il manifesto di un’urgenza espressiva fatta di chitarre dissonanti, momenti psichedelici e slowcore a cui fa da sfondo visivo il lavoro di Valentina De Felice, che ha curato anche l’artwork dell’EP. Il mastering è stato svolto da Claudio Adamo (Cani dei Portici) presso gli studi Fonoprint. Il disco è distribuito da Dischi del Minollo, Vollmer Industries e Dischi Bervisti.

ronin-2019-1024x683

carnesi_home2

|SAT, 9 Nov|
CARNESI

B o n s a i & sPAZIO211 presentano:

SABATO 9 NOVEMBRE 2019

NICOLÒ CARNESI

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Apertura porte ore 21:29

Prevendite Attive su Box Office – Piemonte Ticket

EARLY BIRD fino al 30 Ottobre https://www.ticket.it/dettaglio.php?id=641

Evento Facebook: Nicolò Carnesi live a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Nicolò Carnesi fa parlare di sé fin dal suo esordio, poco più che ventenne, nel 2012. Di origine palermitana, in poco tempo attira le attenzioni di addetti ai lavori, stampa, musicisti affermati, discografici (fino a ottenere un contratto come autore per Warner Chappell) per la sua incredibile capacità comunicativa e un approccio ironico, personalissimo e disincantato alla quotidianità.
Autore di canzoni dai testi acuti, sottili e cinici che viaggiano su sonorità elettroacustiche influenzate dalla tradizione italiana e dal british pop degli anni ’80, Nicolò Carnesi ha esordito con un album dalle molte sfaccettature, proponendosi ora come cantautore nella tradizione nazionale, ora come funambolico creatore di brani di blues elettronico, ora come autore lirico e contemporaneo.
Dopo la pubblicazione del singolo “Il Colpo” e dell’ep “Ho poca fantasia”, Carnesi pubblica nel 2012 “Gli eroi non escono il sabato”, il suo primo album, arricchito dalla collaborazione
con Brunori SAS nel brano “Mi sono perso a Zanzibar”. L’album conferma il suo eclettismo, quello che potrebbe diventare un vero e proprio marchio di fabbrica: Nicolò applica una continua rielaborazione dei diversi generi musicali in cui gli originali vengono svuotati della loro identità, smontati e ridotti a tessere per un collage di suoni, melodie e riferimenti.

Segue un lungo tour con oltre 200 concerti in tutta Italia.
Nel 2014 il secondo album “Ho una galassia nell’armadio” (Candidato al Premio Tenco 2014) vede la collaborazione di Tommaso Colliva alla produzione, synth e vibrafono, Roberto Angelini alla slide, Rodrigo D’Erasmo agli archi, i Selton alle ritmiche e Dimartino al basso.
Segue un nuovo tour come special guest di Brunori SAS nei club più prestigiosi d‘Italia e oltre cento date che si festeggiano a Milano con un ultimo appuntamento insieme a le Luci della centrale elettrica, Dente e i Selton.
Il terzo album – “Bellissima Noia” – arriva nel 2016 che conferma l’apprezzamento della critica, incantata dall’eleganza e dalla virtuosità dell’artista.
Tra le molteplici collaborazioni del cantautore, si citano quelle con Brunori SAS, Lo Stato Sociale, Dente, Dimartino, Luci della Centrale elettrica, Appino (The Zen Circus).
Nel giugno 2019 Nicolò Carnesi pubblica il singolo e video “Spogliati”, che vede l’amichevole partecipazione di Brunori SAS.

► Ascolta “Borotalco”: https://www.youtube.com/watch?v=EgZ-uWUeQDQ

media partner: Le RaneCSImagazine.it – Casa Suonatori IndipendentiCSImagazine.it – Casa Suonatori IndipendentiOUTsiders webzineSoundTubeRadioOhm
partner: Gravity RecordsRATAVÖLOIRA
artwork: Roberto Gentili

x info evento contattare:
B o n s a i
facebook.com/bonsaiconcerti
bonsaiconcerti@gmail.com

73237086_2432162223731717_228020372090388480_n