alby_home

|THU, 15 Jul|
A Night For Alby

A NIGHT FOR ALBY

GIOVEDI 15 GIUGNO 2017

sPAZIO211 via Cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
INGRESSO LIBERO

Evento Facebook: A Night For Alby

░░░░░

Quest’anno per ricordare Alberto Cerrato, ci troviamo, come sempre, sotto il segno della musica in un locale che è tra i principali templi rock della città: lo Spazio 211.

Per il primo anno avremo dei concerti con:
- Reverse
- Synthetic Sun / Moon
- Matteo Castellano
- Memory Lovers

I Synthetic Sun sono uno dei gruppi di punta della new wave torinese degli anni 80 autori di un singolo che ha riscosso un certo successo nelle radio indipendenti “Tell me what is for” e di diverse compilation.
L’anno scorso l’etichetta Onde Italiane ha realizzato un LP in vinile che raccoglie il materiale del passato dei Synthetic Sun.

I Memory Lovers sono gli ex Aqua band storica della wave torinese con Caterina Nuti alla voce

Matteo Castellano è la prossima big thing

Inoltre, avremo la partecipazione di Fabry Twin DJ e di Stefano Malpetti nelle vesti di presentatore.

La musica è condivisione, quindi siete tutti invitati!

gih-s

|SAT, 21 Apr|
Girls In Hawaii

TOdays festival consiglia:

SABATO 21 APRILE 2018

Girls In Hawaii

spazio211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
www.spazio211.com

prevendite attive > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: Girls In Hawaii in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

La band belga arriva in Italia dopo anni di assenza per presentare il nuovo album NOCTURNE, uscito il 29 settembre, a distanza di quattro anni dall’ultimo EVEREST.

L’album è stato anticipato dai brani This Light, accompagnato da un video diretto da Claude Schmit > youtube.com/watch?v=L02pIDH8tbE

Walk, a sua volta accompagnato da un video diretto da Marine Dricot >youtube.com/watch?v=8r09gAabQag

La band belga, lontana dalle mode, torna dopo 4 anni con un nuovo lavoro, prodotto ancora una volta da Luuk Cox, che celebra le loro superbe capacità pop. L’album precedente EVEREST, era arrivato dopo anni di silenzio seguiti alla tragica perdita del batterista ed era il seguito dell’acclamato Plain Your Escape del 2008.

La band nata alla fine degli anni 90 per iniziativa dei due fratelli Antoine (voce) e Denis (batteria) Wielemens pubblica l’album d’esordio From here to Therenel 2003 ottenendo un grandissimo successo che porta il quintetto in giro per il mondo per un lunghissimo tour.
Stremati da questa esperienza i cinque belgi temevano di aver perso la loro spontaneità e freschezza ma dopo qualche mese di dubbi e domande la band si è improvvisamente sentita pronta a tornare al lavoro ed ha ritrovato l’energia e l’entusiasmo per tornare in studio. Presi i sacchi a pelo si sono rinchiusi in un vecchio casale abbandonato a Pussemange, un villaggio semi deserto nelle Ardenne francesi. Qui nel silenzio e in un proficuo isolamento hanno scoperto che la loro innocenza era rimasta perfettamente intatta.
Così nel 2008 vede la luce Plan Your Escape. Tutto ciò che avevamo amato nell’album di debutto si ritrova anche in questo ultimo lavoro NOCTURNE: le melodie inzuppate di malinconia, le mille influenze pop e la massa di bellissimi dettagli che si svelano solo dopo numerosi ascolti. Ma in questo album c’è anche di più: nel corso del loro tour i Girls hanno imparato il segreto per il brano pop perfetto, apparentemente innocente che che non riesci levarti dalla testa, arricchito da sontuosi arrangiamenti e da voci armoniose e dolci.

Dal vivo la band dà il meglio di sé, non pordete il live!

READ MORE:
https://www.facebook.com/GirlsInHawaii
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

proto-s

|TUE, 17 Apr|
Protomartyr

Comcerto Musica e sPAZIO211 presentano

MARTEDÌ 17 APRILE 2018

Protomartyr

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 12 € + dp
prevendite disponibili da venerdi 8 dicembre ore 11:00 >  BIGLIETTERIA ONLINE

░░░░░

A due anni di distanza da “The Agent Intellect”, il disco che li ha consacrati come una delle migliori band post punk in circolazione, i PROTOMARTYR si preparano a far ritorno in Italia con il loro quarto album in studio, “Relatives In Descent”, pubblicato lo scorso 29 Settembre via Domino Records, e anticipato dal singolo “A Private Understanding” (guarda il video).

L’ansia per la natura precaria della realtà è un filo ricorrente in questo quarto lavoro della band. Sebbene non sia un album concettuale, presenta dodici variazioni sui temi dell’imperscrutabile natura della verità e del timore esistenziale che spesso accompagna ciò che non conosciamo. Non a caso questa missiva arriva in un momento in cui la disinformazione e il gergo narrativo confuso sono diventati una realtà quotidiana. “Ero abituato a pensare che la verità fosse qualcosa che esisteva, che esistevano certe verità condivise, come la bellezza”, afferma il cantante Joe Casey. “Ora questo non c’è più. Le persone non sono mai state più scettiche e non c’è alcuna realtà condivisa. Forse non c’è mai stata”. “Relatives In Descent” offre nuovi spunti e nuove visioni, senza però dimenticare le origini da band da bar di Detroit. Qui ci sono i Protomartyr al loro massimo. Dopo mesi di prove, la band si è trasferita a Los Angeles per due settimane nel Marzo del 2017, per registrare il nuovo lavoro insieme a Sonny DiPerri (Animal Collective, Dirty Projectors). Tutto inizia con “A Private Understanding”, un brano che allo stesso tempo bello e brutale. Il video si ispira ad un recente viaggio in Irlanda di Casey, che una sera si è ritrovato in un pub e ha visto un anziano signore cantare una canzone tradizionale irlandese davanti ad un gruppo di spettatori. Nel video, un uomo (interpretato dal comico di 78 anni di Detroit, Marty Smith) canta la sua tortuosa storia in un bar di fronte a diverse persone che mostrano vari gradi di interesse. “Relatives in Descent” offre una piccola luce nell’oscurità.

PROTOMARTYR:
protomartyrband.com | www.facebook.com/protomartyr |www.youtube.com/user/protomartyr
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

protomarty_a3-torino

cosmo OGR

|FRI, 30 Mar|
Cosmo (OGR)

TOdays festival consiglia:

VENERDI 30 MARZO 2018

Cosmo

COSMOTRONIC TOUR

OGR
Corso Castelfidardo, 22 10128 – Torino (TO)
PREVENDITE ATTIVE -> http://bit.ly/2AcIanz

evento Facebook > 30/03 Cosmo Cosmotronic Tour 2018 OGR Torino

░░░░░

Per presentare il nuovo album “COSMOTRONIC”, Cosmo porterà in giro per l’Italia una vera e propria festa itinerante con ospiti vari che si alterneranno dietro la consolle da dj prima e dopo il concerto.

BIGLIETTI IN VENDITA DA ORA -> http://bit.ly/2AcIanz

Ascolta il nuovo singolo “TURBO”:
Spotify: http://spoti.fi/2B8lwJW
Apple Music: http://apple.co/2zi86KO
TimMusic: https://www.timmusic.it/track/55002491
Deezer: http://www.deezer.com/it/album/51451812
Google Play: http://bit.ly/2A8ETDk
42Records/ Believe Distribution Services Italia/ Sony/ATV Music Publishing Italia/
Ufficio stampa: www.goigest.com

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

arcane roots

|SUN, 18 Mar|
Arcane Roots

sPAZIO211 presenta

DOMENICA 18 MARZO 2018

Arcane Roots

UNICA DATA ITALIANA

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 20:00 – inizio concerto ore 21:00
Ingresso in cassa 18,00 € – Ingresso in prevendita 15,00€ + d.d.p.

Prevendite disponibili a partire da venerdì 8 dicembre alle ore 11.00 sui circuiti Mailticket e Ticketone.

evento Facebook > Arcane Roots at Spazio 211, Torino

░░░░░

ARCANE ROOTS
TORNANO IN ITALIA NEL 2018
PER UN’UNICA DATA!

La band rivelazione dell’ultimo decennio, gli Arcane Roots, tornano in Italia nel 2018!
Dopo il successo dello show tenutosi lo scorso settembre a Milano, la band tornerà nel Bel paese il prossimo 18 marzo 2018 per un’unica data presso lo Spazio 211 di Torino.
Gli Arcane Roots sono il terzetto rock inglese formato da Andrew Groves (voce e chitarra), Adam Burton (basso) e Jack Wrench (batteria). Nati nel 2009 a Londra, la band debutta nel 2011 con il mini-album ‘Left Fire’, per poi presentare al pubblico nel 2013 il primo vero lavoro in studio dal titolo ‘Blood & Chemistry’. Lo stile degli Arcane Roots è duale per i suoi rimandi al progressive rock classico, insieme ad elementi alternativi ed innovativi. La band rievoca il passato costruendo allo stesso tempo le basi per il futuro musicale anglosassone ed europeo.

Pochi mesi fa, lo scorso 15 settembre, la band ha pubblicato l’album Melancholia Hymns per Easy Life/Red Essential, anticipato da quattro brani, ‘Everything (All At Once)’ e ‘Off The Wall’, ‘Matter’ e ‘Curtains’. Melancholia Hymns è il secondo lavoro in studio degli Arcane Roots e si può definire un album ambizioso, in cui rock e suoni elettronici si miscelano al meglio; la band è infatti conosciuta anche per le sue sonorità progressive, post e math rock che li rendono particolari e in grado di rivaleggiare artisti connazionali di tutto rispetto come Muse, Enter Shikari, Biffy Clyro, Awolnation, Amber Run e Lower Than Atlantis. Con questo nuovo lavoro gli Arcane Roots sono riusciti a dare una doppia conferma del loro incredibile talento, le numerose recensioni di Melancholia Hymns ne sono una testimonianza così come il successo riscontrato nelle date dell’ultimo tour.
A breve avrete l’occasione di immergervi nuovamente nelle sonorità di Melancholia Hymns con un’altra incredibile esibizione dal vivo.
More info: https://arcaneroots.com/

galeffi-s

|FRI, 23 Feb|
Galeffi

TOdays festival consiglia:

VENERDI 23 FEBBRAIO 2018

Galeffi

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 8 € + dp

prevendite attive >  BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook > Galeffi in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Galeffi è un cantautore attivo sulla scena musicale romana da meno di un anno. Si nutre di calcio, cinema e Beatles.

Inizia scrivendo canzoni in inglese, poi si tuffa sulla lingua italiana e ci prende gusto.
“Scudetto” è il suo disco d’esordio uscito il 24 novembre per Maciste Dischi, edito da Warner Chappel e distribuito da Artist First.
Prodotto da Alessandro Forte (Mòn) e Federico Nardelli (Gazzelle) e masterizzato da Giovanni Versari (Muse, Negramaro, Verdena).

“Occhiaie” è il singolo con cui Galeffi si presenta al pubblico.
Il videoclip vede la regia di Bendo Films e ritirare uno stralcio di vita del protagonista, un pusher seriale di caffè.
Dentro Scudetto troviamo canzoni sfacciate e pop, elegantemente intrise di vita quotidiana, di amori totali e rimandi letterari.

Galeffi si fa cantare e ricordare, grazie ad una scrittura catchy ma dalle mille sfumature sonore, in un mondo a tratti surreale, governato da tazze di te, occhiaie, orologi, caffettiere, baci rubati, polistirolo e calciatori.

READ MORE:
https://www.facebook.com/galeffi.galeffi/

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

galeffi

khruangbin

|TUE, 20 Feb|
Khruangbin

Comcerto Musica e sPAZIO211 presentano

MARTEDÌ 20 FEBBRAIO 2018

Khruangbin

UNICA DATA ITALIANA

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 10 € + dp
prevendite attive dal 24 novembre ore 9:00 >  BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook > Khruangbin in concerto a Torino | unica data italiana

░░░░░

A tre anni di distanza dal loro acclamato disco d’esordio, “The Universe Smiles Upon You”, i KHRUANGBIN, trio psichedelico texano, fanno ritorno sulla scena musicale con “Con Todo El Mundo”, in uscita a Gennaio 2018 via Night Time Stories/Dead Oceans.
“Maria También”, pubblicato lo scorso 2 Novembre, è il primo singolo estratto. Ascolta il brano: https://youtu.be/7hlGqj3ImQI

Quotes:
“Hypnotic, spacious, drifting soul music with a cinematic dreaminess” – The Guardian
“A positive energy” – The Independent
“Like a Tarantino soundtrack crossed with Curtis Mayfield. In Thailand” – The Telegraph
“Intriguing Thai-influence funk” – Mojo
“Texan trio summon vintage spirits on trippy debut” – Uncut
“A sea of sound that’s lovely to get lost in” – The Line Of Best Fit

MORE: http://www.khruangbin.com/

 

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

sampadano-s

|THU, 8 Feb|
SamAmidon GuanoPadano

TOdays festival consiglia:

GIOVEDI’ 8 FEBBRAIO 2018

Sam Amidon
Guano Padano

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 12 € + dp

prevendite attive > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: Sam Amidon e Guano Padano in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Sam Amidon e i Guano Padano insieme in tour!!

Sam Amidon cantautore, poli-strumentista folk, nato a Brattleboro, nel Vermont nel 1981, è uno dei più stimati artisti folk contemporanei. Da subito la critica sia nel vecchio continente che negli Stati Uniti, ha elargito commenti entusiastici sui suoi lavori, e importanti magazines come Rolling Stone hanno paragonato la sua voce per spessore e intensità a quella di Nick Drake.

Oltre all’attività di cantautore e compositore, coltiva l’hobby del disegno, come testimoniano alcuni fumetti e copertine di album di cui è autore.

Come produttore, nel 2009, ha contribuito alla realizzazione dell’album “Keys To The Kingdom” di Mary Alice Amidon (sua madre). Ha inoltre collaborato con l’artista classico-contemporaneo Nico Muhly, apparendo nel suo disco intitolato “Mothertongue”. Compare inoltre, come chitarrista, violinista e suonatore di banjo, negli album “The Ken Burns Effect” e in “Conformist”, rispettivamente con gli Stars Like Fleas e i Doveman (di cui fa parte e con i quali incide e si esibisce dal vivo).

Il suo nuovo disco, “The Following Mountain” (Nonesuch, 2017) è stato definito dal Guardian come “un coraggioso, nuovo percorso nel folk”.

Nel 2018 Sam incontrerà per la prima volta sulla sua strada il power folk dei Guano Padano. Quello dei Guano Padano, è come lo defiinisce lo scrittore Vittorio Bongiorno, un “Folk metropolitano”, dove melodia e rumore, analogico e digitale, vuoto e pieno, uomini soli e donne fatali si versano l’ultimo bicchiere…”

Una vera fusione di intenti, non un semplice opening. La pianura padana, straordinariamente al confine con il New Mexico, incontra il Vermont, disegnando nuovi orizzonti per il folk contemporaneo.

Il trio formato da Alessandro “Asso” Stefana alle chitarre (P.J. Harvey, Vinicio Capossela), Zeno De Rossi alla batteria (Vinicio Capossela) darà vita assieme ad Amidon sul palco ad un concerto unico con brani tratti dai dischi di entrambi oltre a preziose cover che li legano da sempre l’uno all’altro.

I Guano Padano sono stati anche confermati come la band di supporto ai Calexico, in occasione del loro concerto all’Estragon di Bologna il 16 Marzo 2018.

READ MORE:
www.samamidon.com/
www.facebook.com/GUANOPADANO/

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

flaviogiurato2

|SAT, 3 Feb|
Flavio Giurato

TOdays festival consiglia:

SABATO 3 FEBBRAIO 2018

Flavio Giurato

LE PROMESSE DEL MONDO TOUR

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29 / inizio live ore 21:30
ticket 12 € + dp
prevendite attive >  BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook > Flavio Giurato in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

LE PROMESSE DEL MONDO TOUR

Flavio Giurato sul palco con band per riprodurre dal vivo il suono del nuovo disco.

Flavio Giurato – chitarra e voce
Federico Zanetti – basso elettrico
Daniele Ciucci Giuliani – batteria e percussioni
Mattia Candeloro – chitarre elettriche

Flavio Giurato è senza dubbio il segreto meglio custodito della scena musicale italiana. Artista di culto per addetti ai lavori e appassionati, torna con un nuovo album di inediti dal titolo “Le promesse del mondo” per l’etichetta discografica Entry, a distanza di due anni dal precedente “La scomparsa di Majorana”. “Le promesse del mondo è un concept album sul fenomeno migratorio, sullo spostamento, sul viaggio e sul movimento degli esseri umani in tutto il mondo, raccontato dai fatti e non informato sui fatti, visto da numerosi lati e non da un unico angolo, tirato fuori a forza dalla carneria del migrante e del migrato, dello scafista e del caporale, del volontario e del militare, del medico e del cappellano, di chi accoglie e di chi raccoglie. Nel disco il fenomeno è preso a tutte le latitudini e longitudini ed in diverse epoche storiche, dall’antica Roma alla Seconda Guerra Mondiale, dai Balcani degli anni ’90 fino al Messico e al Mediterraneo dei nostri giorni.”

BIO
Romano, classe 1949, il suo esordio discografico risale al 1978, con “Per Futili Motivi”, vinile mai ristampato su CD ed attualmente reperibile solo nei negozi e nei siti di rarità per collezionisti. Il disco successivo “Il Tuffatore” (CGD, 1982), è considerato da tutti il suo capolavoro assoluto. L’album è presente nella classifica dei 100 dischi italiani più belli di sempre secondo Rolling Stone Italia, alla posizione numero 84. A “Il Tuffatore”, da poco ristampato in vinile, si sono ispirati alcuni noti scrittori italiani come Aldo Nove, Tiziano Scarpa, Palo Nori, Simone Lenzi, Gianrico Carofiglio, Fulvio Abbate e altri per scrivere alcuni racconti, pubblicati nel 2004 nel volume “Il tuffatore – Racconti e opinioni su Flavio Giurato”. “Marco Polo” (1984) è il suo terzo album a cui fa seguito un lunghissimo silenzio discografico durato quasi vent’anni. Flavio Giurato ha comunque continuato a scrivere canzoni e, a volte, a suonare dal vivo per il puro piacere di farlo. Il suo “culto” nel frattempo si è diffuso via Internet, attraverso i siti a lui dedicati, gli MP3 da scaricare online, lo scambio di materiale. Negli anni 2000 torna con due nuovi dischi di inediti: “Il manuale del cantautore” (2002) e “La scomparsa di Majorana” (2015). Nel 2017 torna con “Le Promesse del mondo”.

Foto in copertina: Giuseppe Palmisano / iononsonopipo
Booking: Panico Concerti
Ufficio stampa: Sporco Impossibile

READ MORE:
https://www.facebook.com/flaviogiuratoofficialpage/
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

carl brave x franco126 ccm

|SAT, 20 Jan|
C+C=Maxigross

TOdays festival presenta:

SABATO 20 GENNAIO 2018

C+C=Maxigross

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 8 € + dp
prevendite attive > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: C+C=Maxigross in concerto a sPAZIO211 · Torino

░░░░░

I C+C=Maxigross sono un collettivo multiforme attivo dal 2011 con base a Verona. In costante evoluzione e cambiamento hanno pubblicato fino ad oggi svariati album ed ep suonando in lungo e in largo per l’Italia, l’Europa e gli Stati Uniti. La formazione del collettivo cambia in base al tour e al progetto coinvolgendo artisti da tutto il mondo, così da poter generare ogni volta una nuova opportunità di scambio umano e musicale. Attivisti culturali nella zona di Verona, hanno sviluppato per otto anni un progetto discografico con il proprio studio di registrazione chiamato Vaggimal Records (dal nome del paesino di montagna dove risiedevano) e sono impegnati nell’organizzazione di svariate occasioni d’incontro come il raduno extrasensoriale sui monti Lessini chiamato Lessinia Psych Fest e la festa popolare “Balera Veronetta” nel quartiere multiculturale veronese Veronetta. Hanno collaborato con Miles Cooper Seaton (Akron/Family), il cantastorie senegalese Alioune Slysajah, Marco Fasolo (Jennifer Gentle), Håkon Gebhardt (Motorpsycho), il progetto Stregoni, e molti altri suonando sia in festival internazionalmente riconosciuti come Primavera Sound (Spagna, nella line up ufficiale), sia in contesti unici come rifugi a oltre 2000 m s.l.m e sagre sperdute tra le valli dolomitiche.

░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

ccm

colombre

|FRI, 19 Jan|
Colombre

TOdays festival consiglia:

VENERDI 19 GENNAIO 2017

Colombre

opening: BRODO

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 8 € + dp

prevendite ATTIVE > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: PARTECIPA

░░░░░

A MARZO E’ USCITO “PULVISCOLO”, PRIMO ALBUM DEL NUOVO PROGETTO SOLISTA DI GIOVANNI IMPARATO PER BRAVO DISCHI, ANTICIPATO DAL VIDEO DELLA TITLE-TRACK GIRATO DA MARIA ANTONIETTA E DAL VIDEO DI BLATTE IN CUI SPICCA LA COLLABORAZIONE CON IOSONOUNCANE
Ha costruito una barca nuova di zecca ed è pronto a salpare con il vento della primavera in poppa, l’entusiasmo di affrontare nuove avventurose sfide e l’esperienza di chi il mare lo conosce bene.
Pulviscolo è il primo album di Colombre, progetto che inaugura l’esperienza da solista di Giovanni Imparato – già voce, chitarra e autore dei brani della band indie-pop Chewingum e co-produttore del disco Sassi di Maria Antonietta – uscito il 17 marzo per l’etichetta Bravo Dischi.25 minuti e 36 secondi, 8 tracce dai titoli brevissimi (1, massimo 2 parole) per un album che ti conquista immediatamente.
Pochi attimi dal primo ascolto e subito ti viene voglia di cantare insieme a Colombre.Registrato agli Artigiani Studio/Sala Tre di Formello (studio di Daniele Sinigallia), prodotto da Giovanni stesso e da Fabio Grande (I Quartieri, Joe Victor, Mai stato altrove, Shalalalas) con la preziosa assistenza tecnica di Pietro Paroletti, l’album vanta collaborazioni artistiche importanti: la voce e i cori di IOSONOUNCANE (featuring di Blatte), le percussioni di Francesco Aprili (batterista di WrongonyouGiorgio Poi eBoxerinclub.) e il basso di Nicolò Pagani (Mannarino) in Bugiardo, l’artwork di Letizia Cesarini aka Maria Antonietta che firma anche la regia del video della title-track, primo estratto dell’albumhttps://www.youtube.com/watch?v=SdxU7Lg9PUoNella prima settimana di uscita il secondo singolo “Blatte” feat. IOSONOUNCANE è entrato nella top 10 della Viral50 di #Spotify e Colombre è subito schizzato al primo posto della Social Indiex, la classifica degli artisti indipendenti che creano più engagement sui social network.
Il video di “Blatte”, diretto dal fotografo e videomaker Alberto Gottardo, è stato girato in un ristorante cinese di Milano: primi piani strettissimi, un montaggio che frammenta le azioni, uno sguardo sui corpi che ricorda le opere di Nicholas Nixon per rendere alla perfezione la triste quotidianità dei gesti esteriori e interiori:
https://www.youtube.com/watch?v=He2AhMdk0QEUrgente e spontaneo, composto e arrangiato in solitaria in un piccolo studio di Senigallia, Pulviscolo affronta temi privati – l’amore, l’amicizia, la malattia mentale, le illusioni e le disillusioni intime – attraverso una scrittura diretta e senza giri di parole. Onesta. “Ho seguito come monito le parole di Brian Wilson in cui mi ero imbattuto mentre scrivevo le canzoni e che mi avevano molto colpito: ‘This stuff doesn’t have to be perfect it’s gotta be just kinda honest and live’” ha dichiarato Colombre.Il nome Colombre è un omaggio al racconto di Dino Buzzati (Il Colombre), una favola moderna – protagonisti un marinaio e un mostro marino – che parla dell’incapacità di affrontare le proprie paure, di tuffarsi nelle ignote profondità del mare per scoprire cosa ci lega all’immobilità. Ed è proprio l’immobilità ciò da cui fugge Imparato/Colombre che in queste 8 tracce mette a fuoco alcuni episodi significativi della propria storia recente, vuota il sacco e decide di aprirsi al futuro.
Con Colombre Imparato ha affrontato il mostro: “Non volevo aspettare di essere vecchio e stanco come il marinaio per farci due chiacchiere e allora ecco qui il disco”. La title-track che apre l’album raccontando la voglia di lasciarsi alle spalle il passato e l’impossibilità di tornare indietro sulle decisioni ormai prese, diventa allora il manifesto programmatico che regala la vita al progetto Colombre ed elemento seminale del disco.

Chili e chili di vinili di musica popolare hawaiana, i Beatles, Belle & Sebastian ma anche Caetano Veloso e gli Os Mutantes, il primo album di Paul McCartney e 1977 dei Talking Heads così come Bill Whiters e Jonathan Richman, sono l’universo sonoro che ha accompagnato la creazione di Pulviscolo. E si sente.

Pulviscolo è un percorso circolare definito ma che riesce a generare mille diramazioni fra i suoni più cari all’artista di Senigallia. Su una linea melodica prepotentemente pop si aprono improvvisi squarci di noise, come in alcuni tratti di Fuoritempo, brano che si chiude con un accenno di psichedelia. Una coda che rivela la scelta di Colombre di registrare l’album in presa diretta, senza cuffie né click, affinché “le canzoni oscillassero come le onde del mare”.

Meravigliosamente schizofrenica è invece Blatte, cantata insieme a IOSONOUNCANE, canzone sulla delusione generata dalla scoperta dell’ipocrisia in continua oscillazione fra un’atmosfera sonora alla Mina e un testo rude, ai limiti del punk, che trova la sua conclusione nell’immagine ripugnante delle “blatte che si nascondo in casa tra i panni sporchi”. Ma Colombre è capace di improvvisi cambi di registro e allora eccoci davanti ai versi cosmicamente romantici di Dimmi tu, atto d’amore per la sua compagna Letizia e per i Talking Heads, fra chitarrine funky e easy listening. E se il riferimento chiaro di un brano come TSO è il celeberrimo omaggio che i Pink Floyd dedicarono all’amico e compagno Syd “diamante pazzo” Barret, Colombre esplora sonorità più calde in Sveglia, dialogo con la propria coscienza che musicalmente esprime una vera passione per Caetano Veloso.
I conti con se stesso Colombre li fa anche fra i versi di Bugiardo, a chiusura della introspezione e prima dell’ultimo brano dell’album che idealmente si riallaccia a quell’iniziale Pulviscolo da cui tutto ha preso il via: “E se hai sbagliato mille volte/sentendoti fallito/sai che un nuovo oceano/sta nascendo in Africa/da un deserto/prova a volerti bene/senza aculei/te lo meriti/tieniti stretta la tua diversità/e non avere paura” canta in Deserto.

Colombre vola sognante, come Drugo ne Il Grande Lebowski. Ma anziché guardare dall’alto i sobborghi di Los Angeles, ripercorre ricordi ed esperienze, senza nostalgie e con un sorriso rivolto all’orizzonte. Fra chitarre, omnichord e tastiere di ogni genere, Colombre, che qualcuno ha già definito il Mac DeMarco in Hi-fi, gioca con gli strumenti fino a utilizzare un organetto Bontempi comprato a una fiera per bambini, effettato poi in un Chorus Boss EnsEmble di primi anni ‘90.
E giocando, si diverte tantissimo.

TRACKLIST
1) Pulviscolo
2) Fuoritempo
3) Blatte feat. IOSONOUNCANE
4) TSO
5) Dimmi tu
6) Sveglia
7) Bugiardo
8) Deserto

READ MORE:
https://www.facebook.com/colombregiova
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

diodato

|THU, 18 Jan|
Diodato

TOdays festival consiglia:

GIOVEDI’ 18 GENNAIO 2018

Diodato

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 8 € + dp
prevendite attive >  BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook > Diodato in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

 

“Qui dentro c’è la storia che ho voluto raccontare, una storia probabilmente simile a tante altre, ma in fondo unica, come lo sono tutte. C’è un vissuto fatto di fragilità, di sensi di colpa, di felicità, di incontri luminosi e distacchi dolorosi, di ombra e di luce, di caduta e di rinascita. C’è la consapevolezza che tutto si arrende all’inarrestabile divenire delle cose.”Con queste parole DIODATO introduce il nuovo disco “COSA SIAMO DIVENTATI”, (Carosello Records). 

Dodici brani nei quali l’artista mette a nudo la propria anima, arrivando a scavare in profondità. Il disco esce a tre anni dal cd di esordio “E forse sono pazzo”.
In questo periodo DIODATO ha partecipato al Festival di Sanremo 2014 nella categoria “Nuove proposte” con il bellissimo brano “Babilonia”, ha vinto il premio “Best New Generation” di Mtv, ha partecipato, per dodici puntate consecutive, alla trasmissione “Che tempo che fa” condotta da Fabio Fazio su Rai 3, esperienza che ha ispirato il disco “A ritrovar Bellezza” del 2014, personale tributo dell’artista ai grandi della musica italiana.

Fra le canzoni che compongono “COSA SIAMO DIVENTATI” troviamo le passioni di DIODATO, quella per il cantautorato classico, ma anche la sua vena rock. La raffinatezza delle sue composizioni, la straordinarietà della sua voce concorrono a fare di “Cosa siamo diventati”un disco dal respiro internazionale in cui il talento del cantautore emerge in maniera definitiva.
Il disco è stato preceduto dal primo singolo estratto dal titolo “Mi si scioglie la bocca”.

per vedere il video ufficiale di “Mi si scioglie la bocca”
http://bit.ly/MiSiScioglieLaBocca-YTLink

DIODATO SU “COSA SIAMO DIVENTATI”
Ho lavorato a lungo a questo album perché volevo potesse essere una fotografia nitida del mio vissuto e della mia attuale visione musicale. Ho cercato a lungo le parole giuste arrivando a scavare a fondo in un processo che talvolta, non lo nego, è stato anche doloroso. Volevo ci fosse tutta la verità, tutta la sincerità possibile. “Cosa siamo diventati” doveva rappresentarmi appieno e doveva anche essere un deciso passo in avanti rispetto ai miei precedenti lavori. Oggi posso dire d’essere davvero felice del risultato finale. Gran parte dei brani è stata registrata in vere e proprie sessioni live e tutto il lavoro produttivo successivo ha cercato di tutelarne l’intensità e di valorizzare l’interplay, il dialogo, creatosi tra i musicisti. Anche questa volta la produzione artistica è stata affidata a Daniele “ilmafio” Tortora e, alla band, sempre composta da Daniele Fiaschi (chitarre), Duilio Galioto (piano, organi e synth), Alessandro Pizzonia (batteria) e Danilo Bigioni (basso), si sono aggiunti Fabio Rondanini, già batterista dei Calibro 35 e degli Afterhours, e il GnuQuartet che ha registrato archi e flauti per tre brani dell’album. È stato registrato in quella che, fino a qualche anno fa, era la casa di Renzo Arbore e che due miei amici hanno da poco trasformato in uno studio di registrazione che però, ancora oggi, custodisce parte delle sue collezioni, migliaia di vinili, oggettistica singolare e giocattolini meravigliosi. Eravamo circondati dalla storia della musica, dello spettacolo, dell’intrattenimento e non potevamo non sentirci a casa.

Tracklist
1. UOMO FRAGILE
2. COLPEVOLI
3. PARALISI
4. FIORI IMMAGINARI
5. GUAI
6. COSA SIAMO DIVENTATI
7. MI SI SCIOGLIE LA BOCCA
8. LA VERITÀ
9. UN PO’PIÙ FACILE
10. DI QUESTA FELICITÀ
11. PER LA PRIMA VOLTA
12. LA LUCE DI QUESTA STANZA

Diodato esordisce nel 2010 con il singolo Ancora un brivido. Daniele Tortora produrrà il suo primo disco E forse sono pazzo nell’aprile 2013. Il video di Ubriaco, il primo del disco, viene selezionato da MTV New Generation. La rivisitazione di Amore che vieni, amore che vai di Fabrizio De Andrè viene scelta da Daniele Luchetti per la colonna sonora del suo nuovo film Anni felici.
Nel 2014 Diodato arriva al Festival di Sanremo con il brano Babilonia nella categoria “Nuove proposte”.
Si classifica secondo e vince il premio della critica.

Mina ha elogiato la sua Babilonia su VanityFair del 19 Marzo.
A marzo Fabio Fazio propone all’artista di reinterpretare alcuni capolavori della musica italiana nel suo programma Che tempo che fa.
Ad ottobre pubblica A Ritrovar Bellezza, disco tributo ai grandi autori e compositori della musica italiana.
Daniele Silvestri ha scelto Diodato per il featuring del brano estivo Pochi Giorni; è stato inoltre ospite speciale dell’Acrobati Summer Tour 2016.

Diodato si rivela essere uno dei più interessanti artisti della nuova scena cantautorale italiana, apprezzato dalla critica per la qualità dei suoi testi e dal pubblico per la profondità delle sue interpretazioni.
Nel marzo 2016 firma con Carosello Records; la sua prossima uscita discografica è prevista per il 27 gennaio 2017 con il nuovo album Cosa Siamo Diventati, che sarà preceduto dal singolo Mi Si Scioglie La Bocca.

READ MORE:
www.facebook.com/DiodatoOfficial/

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

pinguini tattici nucleari

|SAT, 13 Jan|
PinguiniTatticiNuc..

IndieAvolato presenta:

SABATO 13 DICEMBRE 2018

Pinguini Tattici Nucleari

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 10 € + dp

prevendite attive >  http://bit.ly/2iQQMX3

evento Facebook > Pinguini Tattici Nucleari – IndieAvolato / Spazio211 Torino

░░░░░

Prima data Indi(e)avolato di Torino del 2018. Eccezionalmente sul palco dello Spazio 211, una delle migliori rivelazione di questa stagione.
Una data semplicemente attesissima!

.Bio #1
Pinguini Tattici Nucleari nascono dopo che i componenti si incontrano per caso all’aggregazione politica-sociale di cui fanno parte schierata appunto contro Dio, Satana, Santana, Majin Bu e i Calzolai. Comprende minoranze etniche quali bruchi, depliant che vengono lasciati nei parabrezza delle auto e le varie sfumature del colore indaco. L’intesa tra loro era lampante, i componenti hanno deciso di frequentarsi anche al di fuori dall’organizzazione. Crediamo in sette fondamentali valori: la stupidità, la tracotanza, l’amore per i geni della lampada, una magica etnia inesistente che raggruppa le persone di carnaglione blu, (…), nel purgatorio si vota Fratelli d’Italia, l’utilizzo della parola “dunque”.

.Bio #2
I Pinguini Tattici Nucleari nascono (per caso) nel 2012 (che casualmente corrisponde all’anno di inizio carriera di Van Basten) e sono capitanati da Riccardo Zanotti nonchè il principale compositore delle canzoni, Nicola Buttafuoco “il Cotoletto”, Elio Biffi “Bandolero Seducente”, Lorenzo Pasini “Cosa?”, Simone Pagani “Perditore di targhe” e Matteo locati “Tamagotchi”.
L’esordio discografico risale al 2012 con l’EP “Cartoni Animali”, seguito nel 2014 dal primo disco “il re è Nudo” e nel 2015 da “Diamo un Calcio all’’Aldilà”. Nell’aprile 2017 esce il loro ultimo disco, dal nome “Gioventù Brucata”, un mix caleidoscopico di generi e tematiche che fin da subito ottiene un ottimo riscontro di pubblico e critica.

colapesce

|FRI, 12 Jan|
Colapesce (CAP10100)

TOdays festival e sPAZIO211 consigliano:

VENERDI’ 12 GENNAIO 2018

colapesce

Cap10100
Corso Moncalieri 18, Torino
apertura porte ore 21:00
ticket 12 € + dp
prevendite attive a breve > www.ticket.it
Boxoffice Piemonteticket

Segui l’evento Facebook: Colapesce in concerto a Cap10100 / Torino

░░░░░

COLAPESCE: “INFEDELE” È IL NUOVO ALBUM:
GUARDA IL VIDEO DI “TOTALE”: https://youtu.be/IGAyzdNiI5U

Anticipato da due brani “Ti attraverso”, pubblicata lo scorso sei settembre in occasione del 34esimo compleanno di colapesce (al secolo Lorenzo Urciullo) e “Totale”, uscita il 22 settembre e accompagnata da un video epico per la regia di Ground’s Oranges – il nuovo album di Colapesce, dal programmatico titolo di “Infedele” uscirà il prossimo 27 ottobre per 42Records/Believe.

Prodotto dallo stesso Colapesce insieme a Jacopo Incani – meglio noto come IOSONOUNCANE - e Mario Conte (che con Lorenzo aveva già collaborato per “Egomostro”), “Infedele” rappresenta una vera e propria dichiarazione d’amore nei confronti della musica: una musica libera, fuori dai vincoli di genere e dalle regole, un vero e proprio viaggio nella forma canzone attraverso stimoli e suggestioni anche opposti tra di loro.

“Infedele” è infatti un atto di indipendenza intellettuale – e non solo discografica – e appartenenza rivendicata proprio attraverso la non appartenenza a nessuna chiesa. Un disco che vuole essere accessibile e complesso al tempo stesso, pop e sperimentale, moderno e antico, mediterraneo e cittadino, romantico e provocatore. Un frullatore in cui la canzone d’autore italiana si mischia con il fado portoghese, l’elettronica da club, il tropicalismo brasiliano, il free jazz, le colonne sonore di Umiliani e le ballate. “Infedele” è vitale, pulsante, un lavoro maturo, ricco di sorprese e “prime volte”: Colapesce non aveva mai scritto al pianoforte o al computer, e non lo aveva mai fatto insieme ad altri (Dimartino e Luca Serpenti che firmano con lui proprio Totale) non aveva mai suonato il basso e le percussioni in un suo disco, non aveva mai lavorato sui cori.

Tutti elementi nuovi che rendono “Infedele” molto personale, anche se si tratta quasi di un lavoro collettivo: oltre IOSONOUNCANE e Mario Conte che hanno anche suonato nei brani, ci sono Fabio Rondanini che si è occupato delle batterie, Gaetano Santoro al sax, un coro composto da altri musicisti della scena indipendente italiana (Any Other, Halfalib, Verano e Christeaux), mentre Giacomo Fiorenza e Andrea Suriani (due dei migliori produttori italiani) hanno rispettivamente mixato e masterizzato tutto nel loro Alpha Dept. Studio.

“Infedele” verrà presentato con una serie di date speciali che vedrà Colapesce accompagnato da una band rinnovata e che calcherà alcuni dei più prestigiosi palchi italiani.

READ MORE:
https://www.facebook.com/musicadicolapesce
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

partymale

|SAT, 23 Dec|
Party Male

sPAZIO211 presenta:

SABATO 23 DICEMBRE 2017

Party Male

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 22:29
ingresso 5 €

evento Facebook: Party (vestito) Male anni ’80 e ’90 feat Maracaibo

░░░░░

Apri l’armadio e torna negli anni ’80 e ’90! E fallo male! 
Mixa il sobrio stile di Sabrina Salerno con quello di Simon Le bon, riguardati Beverly Hills e alzati il ciuffo come Brandon: i peggiori si porteranno a casa ambiti premi!

Sabato 23 dicembre allo Spazio211 va in scena il nuovo #Party #Male stile “Vacanze di Natale”.
Tutto meglio della dance e del rock anni ’80 e ’90 in collaborazione con “Maracaibo”, fino a tarda sera con Dj Tubo e Steve.

Concorso e (brutti) premi, come sempre, per il peggior “vestito male” anni ’80 e anni ’90

REGOLA NUMERO UNO: ESAGERATE (ma con stile!)

altredib

|FRI, 22 Dec|
Altre di B

TOdays festival consiglia:

VENERDI’ 23 DICEMBRE 2017

Altre di B 
presentazione disco “Miranda!”

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 6 € + dp
prevendite attive >  BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook > Altre di B in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Esce il 27 Ottobre 2017 su Black Candy records (distribuzione Audioglobe) Miranda! il nuovo disco di Altre di B.

MIranda! è il libro scritto nel 1858 dall’esule Quirico Filopanti, pseudonimo del professore bolognese Giuseppe Barilli. Il testo è scritto in lingua inglese ed è diviso in tre parti: Souls, Numbers, Stars. Una delle rare copie della prima edizione di Miranda! sono conservate negli straordinari archivi della biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna. Noi siamo andati a cercarla.

La vizza carta gialla scricchiola e si devono indossare i guanti per sfogliare il tomo. Paragfrafo 1275. In poche succinte righe Quirico Filopanti inventa i fusi orari, o giorni longitudinali. In poche succinte righe Quirico Filopanti rivoluziona il corso degli eventi. Dell’uomo, dell’umanità e delle sue cose. Poche succinte righe nascoste nel bailamme di un libro, al paragrafo 1275, così recondite che l’invenzione dei fusi orari è stata successivamente attribuita al canadese Sandford Fleming. 21 anni dopo.

Miranda! è pertanto il terzo disco delle Altre di B, un omaggio all’omonimo capolavoro di Quirico Filopanti, da Bologna. La nostra città. Un concept imperniato sulla geografia, sia nella sua accezione antropica, sia cartografica, nel quale le nostre esperienze personali, anni di viaggi, di tour, la letteratura e l’arte fotografica sono stati materia vitale per lo sviluppo creativo dell’opera.

www.youtube.com/user/altredib

READ MORE:
https://www.facebook.com/altredib/
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

selton

|THU, 21 Dec|
Selton

TOdays festival consiglia:

GIOVEDI’ 21 DICEMBRE 2017

Selton

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 6 € + dp

prevendite ATTIVE > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: PARTECIPA

░░░░░

Selton mescolano con un gusto incredibile un indie pop con i ritmi della loro patria. Quattro album pubblicati in Italia, innumerevoli concerti e collaborazioni tra le più diverse, da Jannacci ai Soliti Idioti fino a Daniele Silvestri, una carriera in crescita esponenziale anche in Brasile fanno di questa band una delle più interessanti del panorama indipendente italiano.

Manifesto Tropicale è il titolo del nuovo album dei SELTON uscito l’1 settembre per Universal Music Italia e da oggi disponibile in pre-order sulle piattaforme digitali https://umi.lnk.to/S_MT

Con una storia cosmopolita come poche altre che unisce Porto Alegre con Barcellona e l’Italia, Manifesto Tropicale è un lavoro che evolve ulteriormente affinando ritmi, parole e melodie.

Le canzoni di Daniel, Eduardo, Ramiro e Ricardo si incontrano e dipanano in una zona non definibile, senza posti di frontiera, brani che sono ricordi, viaggi, legami affettivi e considerazioni sul tempo che, più che passare, crea.

I Selton arrivano da un progetto in cui identità e collettivo sono le parole chiave e nel nuovo disco la movimentata e felicissima confluenza di stili sono parte di un solo linguaggio. Categorie come nuovo o antico crollano, un’essenza contemporanea dove la lingua muta continuamente, anche all’interno di uno stesso pezzo tra l’italiano, il portoghese e l’inglese.

È un album che non sta fermo, quello che i Selton hanno messo assieme e alla cui produzione li vediamo ancora una volta al fianco di Tommaso Colliva.
Anticipato dal fortunato singolo “Cuoricinici” uscito il 23 giugno, il nuovo lavoro arriva ad un anno di distanza da “Loreto Paradiso”.

I Selton sono Daniel Plentz, Ricardo Fischmann, Ramiro Levy, Eduardo Stein Dechtiar.

MANIFESTO TROPICALE
Terraferma
Luna In Riviera
Sampleando Devendra
Cuoricinici
Jael
Stella Rossa
Tupi Or Not Tupi
Bem Devagar
Lunedì
Avoar

La band è diventata una delle protagoniste dell’estate italiana con il singolo Voglia di infinito, in alta rotazione su Radio Deejay, Montecarlo, 101 e molte altre.

LINK
www.facebook.com/seltonmusic/
www.godzillamarket.it

VIDEO
Cuoricini: https://youtu.be/knS2PtNozec
Voglia di infinito: www.youtube.com/watch?v=xTmIq9xZwks
Buoni propositi: www.youtube.com/watch?v=vj63BiNL4ik

READ MORE:
https://www.facebook.com/seltonmusic
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

notteleggende

|WED, 20 Dec|
LaNotteDelleLeggende

sPAZIO211 presenta:

MERCOLEDI 20 DICEMBRE 2018

LA NOTTE DELLE LEGGENDE

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ingresso UP TO YOU

evento Facebook > La Notte Delle Leggende ★ sPAZIO211

░░░░░

Torna l’appuntamento invernale de La Notte Delle Leggende!
Un’unica grande data, a sPAZIO211! Sessioni di cover elettriche con 16 voci che si alterneranno sul palco con brani di artisti che hanno fatto la storia della musica di tutti i tempi (da Céline Dion a Paolo Nutini, dalla PFM agli Audioslave).

Sarà una notte leggendaria!

giorgiopoi

|SAT, 16 Dec|
Giorgio Poi

TOdays festival consiglia:

SABATO 16 DICEMBRE 2017

Giorgio Poi

opening: Est Egò

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 10 € + dp

prevendite ATTIVE > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: PARTECIPA

░░░░░

GIORGIO POI TORNA CON L’USCITA IL 6 OTTOBRE DELL’EDIZIONE IN VINILE DI “FA NIENTE” CONTENENTE I DUE BRANI INEDITI “IL TUO VESTITO BIANCO” E “SEMMAI”
.Giorgio Poi dal vivo a sPAZIO211 per sancire il successo del suo esordio discografico “Fa Niente” che conferma l’attitudine live di Giorgio e la sua band.
Il 6 ottobre, esce la versione speciale in vinile di “Fa Niente” contenente i due brani inediti “Il tuo vestito bianco” e “Semmai” e l’artwork originale del cd ridisegnato da Martoz.In coincidenza con l’uscita del vinile, Giorgio inaugurerà la stagione dei concerti in diretta dalla Sala B di Via Asiago a Roma, ‘Radio2 live’ e sarà proprio Radio2 a patrocinare la sua partecipazione al Festival EBBA Eurosonic Norderslag 2018, che si terrà a Groningen (Olanda) dal 17 al 20 gennaio 2018.Il live è quadrato ed emozionante, per chi ama cantare “Niente di strano”, “Paracadute”, “Acqua minerale”, ma anche per chi vuole ascoltare, osservare, godersi le doti tecniche e stilistiche di Giorgio e dei suoi musicisti che dal vivo trovano massima espressione.Giorgio Poi si conferma tra i migliori esordi del 2017.

READ MORE:
https://www.facebook.com/sonogiorgiopoi
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

diaframma

|FRI, 15 Dec|
Diaframma

TOdays festival consiglia:

VENERDI 15 DICEMBRE 2017

Diaframma

Opening: Salvario

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 10 € + dp

prevendite ATTIVE > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: PARTECIPA

░░░░░

Diaframma di Federico Fiumani, gruppo simbolo del rock italiano, presentano dal vivo il doppio album ” The Self Years, 1998 -2017″, un best che ripercorre gli ultimi 20 anni della loro carriera.Il tour di sostegno a questa importante uscita discografica è denominato Puttan Tour “Perchè l’artista, ogni tanto, sente il bisogno di prostituirsi”
F. FiumaniREAD MORE:
https://www.facebook.com/Diaframma-43574862953
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com
tehoteardo

|THU, 14 Dec|
Teho Teardo

TOdays festival consiglia:

GIOVEDI 14 DICEMBRE 2017

Teho Teardo in concerto

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 10 € + dp

prevendite ATTIVE > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: PARTECIPA

░░░░░

Less is more:
dopo una lunga serie di concerti in trio, quartetto ed organici più ampi, Teho Teardo torna al duo con violoncello e chitarra baritona.
L’affinità tra i due strumenti riporta il suono alla dimensione minimalista ed essenziale in cui l’elettronica li collega.“C’è qualcosa di indicibile, ineffabile, nel suono, nella sua capacità di ridisegnare ciò che ci circonda, in certi casi fino ad alterare in nostro senso di percezione” – spiega il compositore.
In questa dimensione si muovono i brani proposti dal vivo con la violoncellista Laura Bisceglia, brani tratti da alcune colonne sonore ed album recenti come “Wilder Mann” e lavori per il teatro di Enda Walsh come “Ballyturk” ed “Arlington”.Teho Teardo - chitarra baritona, electronics
Laura Bisceglia – violoncelloREAD MORE:
www.tehoteardo.com
www.facebook.com/tehoteardopage
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

boborondelli

|SAT, 9 Dec|
Bobo Rondelli

TOdays festival consiglia:

SABATO 9 DICEMBRE 2017

Bobo Rondelli

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 12 € + dp

prevendite ATTIVE > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: PARTECIPA

░░░░░

Il cantautore livornese Bobo Rondelli torna con il nuovo album in studio dal nome “Anime Storte”, in uscita a ottobre 2017 sulla label The Cage con distribuzione Sony Music Italy, a due anni di distanza dal celebrato “Come i Carnevali”, seguito dal tributo a Piero Ciampi uscito lo scorso anno. 

Rondelli continua a vivere la sua seconda giovinezza artistica e per comporre questo disco si fa ispirare dalla figura delle persone semplici dei giorni nostri, virtualmente ingolfati di amicizie social, ma realmente sempre più soli e alienati.
E’ proprio il singolo “Soli”, nelle radio da settembre, ad anticipare l’intero lavoro, seguito da un bellissimo video di Tommy Antonini.

La produzione e gli arrangiamenti sono affidati alle sapienti mani di Andrea Appino (The Zen Circus), nel disco anche la partecipazione di Bocephus King e Francesco Pellegrini (Zen Circus).

Questa la band che lo accompagnerà dal vivo: Fabio Marchiori, Simone Padovani, Stive Lunardi, Valerio Fantozzi e Matteo Pastorelli.

Presentazione dell’album di Saverio Tommasi:
Quando Bobo ha saputo che avrei scritto venti righe sul suo disco, e che con quelle canzoni ascoltate in anteprima avevo goduto come si gode quando si mangia la nutella con il cucchiaio, mi ha chiesto quattro volte: “Davvero ti è piaciuto?”
Non era stupito che il suo disco potesse piacere, Bobo era interessato alla verità, e non voleva rischiare di non raggiungerla: “Davvero, Saverio, ti è piaciuto?”
“Sì, Bobo. Davvero mi è piaciuto da impazzire”.

Bobo Rondelli ha una bacchettina magica, in quelle corde vocali. Le stesse con cui io al massimo gracchio un urletto del tipo “Caterina vieni quiiiii” a mia figlia, quando scappa per gli scaffali del supermercato; Rondelli con le stesse corde vocali canta il mondo e il vicolo, ma non sono le stesse corde vocali, sono le sue. Se vedi una radiografia non capisci la differenza, ma se canta è unico.
Provai la stessa sensazione quando da piccolo vidi i piedi di Maradona e poi guardai i miei. Erano così uguali – dieci dita e i pollici più grandi delle altre otto dita – che pensai sarei diventato come lui. Invece stavo in panchina anche a undici anni, al Firenze 5.
E i compagni di squadra mi chiamavano “caprone” perché mi avventavo sulla palla a testa bassa, senza l’abilità di guardare altro intorno a me che la polvere nel campo.

Bobo Rondelli si muove come un orso in una cristalleria, riuscendo a bere in tutti i bicchieri e a non romperne neanche uno; non è questione di alti e bassi con la voce, o di numero di palleggi. Rondelli sorride, deprime, mi fa commuovere come mi faceva commuovere solo De André, che scappavo di casa per andare a vederlo in concerto.
Con Bobo Rondelli non c’è bisogno di scappare di casa, sono cresciuto. Ed è cresciuto anche lui.

Mi fa ridere, Bobo, e mi fa rabbia perché riesce a portarmi dal riso al pianto nello stesso verso di una canzone, e allora mi fa sembrare scemo, volubile, influenzabile. Ecco, sì, io sono influenzabile. Lo ammetto, signor giudice, sono influenzato dalla bellezza.
Non penso possa esserci condanna più bella.

Rondelli è quella roba lì che canta. Rondelli non s’inventa, al massimo una limatina qui e una là, come quando ti prepari per il primo appuntamento, anche se non è il primo. Forse sarò io fan, che penso di conoscerlo perché conosco tutte le sue canzoni. Ma io penso davvero che se strizzassimo Bobo come si può fare con una spugna, ne verrebbe fuori un succo buono che davvero sa di Livorno, tramonti, California, mamma, amore, meglio di qui dove si sta, preoccupazioni, un’alba o due, trombata detto alla toscana, Dio, cuore, pittore, solitudine, selfie, bicchiere, io e te.

Se a Rondelli girano le palle, fa una serata da schifo. Non ne ho mai viste una, di serate da schifo di Rondelli, però me lo immagino così: “sfavato”, come si dice a Firenze. Ma pur sempre genio. Perché se a Leonardo da Vinci rubano l’Iphone con il prototipo dell’uomo vitruviano salvato sul desktop, girano le palle e il soufflé al cioccolato della moglie lo schiaccia al muro, ma rimane comunque un genio. E’ il prezzo della verità, il costo che si paga per essere se stessi. E Bobo lo paga tutto, in anticipo, per non lasciare mai conti in sospeso, solo con l’amore.

Ho finito di ascoltare il disco e ho pensato “ancora, cazzo, ancora”. Ma è giusto che finisca, non può durare per sempre. Stop. Dodici canzoni come gli apostoli. Anarchici e senza cristi. Dodici è numero pieno, come dopo aver fatto l’amore, soddisfatto ma sfiancato.
Boia, non è che puoi fare l’amore all’infinito anche se è una delle cose più belle del mondo. Come il disco di Bobo Rondelli. E ora si va a raccontarlo agli amici. L’amore e le canzoni.

READ MORE:
https://www.facebook.com/BoboRondelliDE
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

thetrip

|FRI, 8 Dec|
The Trip

sPAZIO211 presenta

VENERDI 8 DICEMBRE 2017

The Trip

di Pino “Caronte” Sinnone

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 12 €

░░░░░

The Trip sono uno storico gruppo prog rock italo-inglese. Pur meno famosa di compagini come Premiata Forneria Marconi o Banco del Mutuo Soccorso, la band ha riscosso consensi di critica e pubblico, anche grazie al virtuosismo del tastierista Joe Vescovi. A tre anni di distanza dalla morte di Vescovi, i The Trip tornano live. Pino Sinnone, il batterista della band ha dichiarato: «Novembre 2014, cinque giorni prima che Joe Vescovi morisse, mi trovavo al suo capezzale, mi disse: “Pino tu sei ‘Caronte’ Sinnone, porta avanti la nostra musica”».
amari

|THU, 7 Dec|
Amari

TOdays festival consiglia:

GIOVEDI’ 7 DICEMBRE 2017

amari

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 8 € + dp
prevendite attive > bit.ly/TicketsPAZIO211

Evento Facebook: Amari in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Gli Amari arrivano dal vivo a sPAZIO211 per presentare il nuovo album, POLVERONE, uscito per Bomba Dischi/Universal il 20 ottobre e anticipato dai singoli Dinosauro, Prima Di Partire e Gatti Di Polvere.

La polvere copre tutto, copre le cose che ci circondano, i libri letti e mai più riaperti, i dischi, le chitarre che non suoniamo più. La polvere ci da l’illusione di mantenere tutto inalterato, a volte, persino le consuetudini ed i rapporti umani. La polvere congela il tempo e per fare ciò bisogna che tutto rimanga immobile.

Ma basta poco, basta una semplice folata d’aria improvvisa e si alza il POLVERONE.

E nel suo manifestarsi cambiano tutte le regole del gioco; è un momento di rottura, il risultato di un grande movimento.

Con POLVERONE gli Amari si focalizzano su questo brusco cambiamento di stato usandolo come un filtro per metabolizzare le piccole rivoluzioni esistenziali che hanno condizionato le loro vite negli ultimi 4 anni di silenzio dall’ultimo album Kilometri. Nascono così accurati quadretti esistenziali: il trambusto di un trasloco, la perdita di un amico che va a vivere in un’altra città oppure il ritorno in luoghi vissuti nel passato ora completamente diversi. E’ musica che nasce per sedimentazione di suoni non intenzionali, una specie di scenografia misteriosa pronta ad essere popolata di storie e personaggi.

Gli Amari, formatisi ad Udine alla fine degli anni novanta, hanno attraversato gli ultimi venti anni di musica indipendente italiana, riuscendo ad affinare la propria personale visione della musica pop, spaziando con naturalezza fra influenze musicali distanti e assimilando nel tempo suoni nuovi e vecchie scoperte.

Dopo il secondo lavoro Apotheke (2002) conoscono quello che diverrà il produttore storico della band, Leonardo “Fresco” Beccafichi che ricoprirà un ruolo fondamentale nell’evoluzione del sound Amari.

E’ con lui infatti che la band dà vita nel 2005 a Grand Master Mogol. Con questo lavoro la loro estetica diviene peculiare, grazie ad un immaginario colorato e pop sostenuto dai video del regista DanXzen. L’album viene notato dalla Warner Music ed è così che viene siglato un accordo che porta la band a una produzione e distribuzione major, pur restando indipendente nelle scelte artistiche. Nel 2007 esce Scimmie d’Amore. Due anni dopo arriva Poweri.

Nel 2010 Dariella, Pasta e Cero (nucleo storico della band) tornano a collaborare con Leo Fresco: dopo due anni di gestazione nasce Kilometri. L’album segna la riscoperta della più tradizionale musica pop e cantautorale italiana e la ricerca di un sound più essenziale. Al trio si aggiunge inoltre Simone Sant per le parti elettroniche, di tastiere e batteria. Nel 2015, tutti insieme, si chiudono nuovamente in studio con il solo intento di divertirsi, scrivendo di getto e improvvisando con sample presi da vecchi dischi, sintetizzatori e drum machine: così nasce Polverone, il disco più elettronico della band e il primo ad uscire per la label romana Bomba Dischi.

READ MORE:
https://facebook.com/amarimusic
https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

ian svenonius

|SAT, 2 Dec|
Ian Svenonius

TOdays festival consiglia:

SABATO 2 DICEMBRE 2017

Ian Svenonius in Escape-Ism
opening: Maniaxxx

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 8 € + dp

prevendite attive >  BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook > Ian Svenonius + Maniaxxx in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

L’eco dei roventi show con i ritrovati The Make-Up ancora non si è spenta e mr. Ian Svenonius eroe superattivo non ha intenzione di arrestare la sua vena artistica e annuncia l’esordio solista con il già utilizzato moniker Escape-Ism.

‘Introduction to Escape-ism’ sarà fuori il 10 novembre via Merge Recordsed è anticipato dal tagliente singolo ‘Almost No One (Can Have My Love)‘.

In attesa di accoglierlo in Italia ecco il nuovo video ‘Iron Curtain‘
https://youtu.be/kI7My-UdupY

Escape-ism è il primo “solo” album della carriera di Ian Svenonius (The Make-Up, Chain & the Gang, The Nation of Ulysses, XYZ, Weird War,…), autore di bestsellers underground come The Psychic Soviet, Supernatural Strategies for Making a Rock ’n’ Roll Group, e Censorship Now!

Eletto da Performer Magazine come “greatest performer on the planet: raw, gestural, idiotic, sublime, revolutionary, poetic, faux naïf, unknowing, a drainage pipe that leads to who knows where.”

Maniaxxx sono quattro e nella notte suonano musica ad alto volume in formazione da rapina: 2 chitarre, basso , batteria, rumori e 3 voci. Amano fondere i groove acquatici del garage-surf alla psichedelia sciamanica, la violenza noise alle divagazioni western.

Feedback, cascate di tremolo, totem, uomini lucertola, ipnosi, cosce nude, scarafaggi, caccia bombardieri della seconda guerra mondiale. Testi irriverenti che nascondono il diavolo e sporcano la dispensa.

READ MORE:
https://www.facebook.com/Maniaxxx-245715133141/

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

guttuso-album

|FRI, 1 Dec|
Figli Di Guttuso

sPAZIO211 presenta:

VENERDI 1 DICEMBRE 2017

Figli Di Guttuso

TRENTESIMO COMPLEANNO DELLA BAND – PRESENTAZIONE ALBUM “BANANE D’AMORE”

Presenta, conciona e ci rende edotti il Dott. Lo Sapio

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
evento Facebook > LIVE! Per Il trentesimo compleanno della band (e nuovo disco)

░░░░░

Da piccoli volevano diventare liquidi e seminali, senza però diventare liquido seminale.

Non è da tutte le band sopravvivere 30 anni, soprattutto dopo i lutti e le disavventure che i Figli di Guttuso hanno attraversato. L’importante è non prendersi troppo sul serio: anche se danno fuoco a un’ocarina sul palco nel momento sbagliato, o si rovesciano in testa il pintone del vino per cucinare invece di quello buono, i Figli di Guttuso rimangono sempre loro: cinquantenni cazzari con poche pretese di voler cambiare il mondo, ma qualche cosa da raccontare delle loro emozioni.

All the rest, it’s only rock’n'roll.

gazzelle

|FRI, 1 Dec|
Gazzelle (HMA)

TOdays festival e sPAZIO211
in collaborazioen con WERO Eventi e Maciste Dischi presentano:

VENERDI 1 DICEMBRE 2017

Gazzelle
SUPERBATTITO CLUB

Hiroshima Mon Amour
Via Bossoli 81, Torino
apertura porte ore 21:00
ticket 10 € + dp
prevendite attive in tutti i punti vendita Boxoffice Piemonteticket
online: www.ticket.it

evento Facebook: PARTECIPA

░░░░░

Dopo oltre 60 date dall’uscita di Superbattito, Gazzelle torna nei club con questa data esclusiva. 

Maggiori info su:
www.facebook.com/gazzelledaje
www.weroeventi.it
www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com