villagers-s

|FRI, 23 Nov|
Villagers

sPAZIO211presenta:

VENERDI 23 NOVEMBRE 2018

Villagers (Conor O’Brien)

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Biglietti: euro 15 + dp
apertura porte ore 21:29

prevendite attive > www.ticket.it/dettaglio.php?id=287

evento Facebook: Villagers (Conor O’Brien) in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Con tre album di successo alle spalle “Becoming a Jackal” (2010), “Awayland” (2013) e “Darling Arithmetic” (2015), la band di Conor O’Brien fa ritorno sulla scena musicale con il quarto album in studio “The Art Of Pretending To Swim” in uscita il 21 settembre via Domino Records e anticipato dal brano “A Trick Of The Light” > youtu.be/G7Xqo6dvDmM

O’Brien ha numerosi riconoscimenti alle spalle: 2 Ivor Novello Awards (il più recente è quello del 2016 per “Darling Arithmetic”), 2 nomination ai Mercury Music Prize ed è stato vincitore del Ireland’s Choice Music Prize.
Inoltre la musica dei Villagers è apparsa nella serie tv HBO “Big Little Lies” e Conor ha collaborato con il compositore Nico Muhly al brano presente nel biopic di Paolo Sorrentino “Loro 2”.
“Nothing Arrived” ha raggiunto più di 100 milioni di stream.

Sempre irrequieto, creativo e fedele al potere del cantautorato e delle melodie, Conor O’Brien ha fatto un ulteriore salto in avanti con il quarto album in studio dei Villagers, che si ricollega al loro debutto “Becoming A Jackal” e all’album successivo “Awayland”, ma aggiunge una ritrovata profondità e un assortimento completo di dettagli sonori, sia analogici che digitali, creando mood frenetici e scrivendo brani facilmente accessibili. Tematicamente l’album racconta di paure esistenziali e speranze in quest’era distopica fondata sulla tecnologia.

L’album è stato scritto, prodotto, mixato e principalmente eseguito da Conor O’Brien nel suo studio a Dublino.
Il video per “A Trick Of The Light”, il primo singolo tratto dall’album, è diretto da Bob Gallagher.
Riguardo alla collaborazione Conor ha affermato:
“Io e Bob ci siamo incontrati per discutere delle tematiche e siamo giunti alla conclusione che l’unica opzione era quella di creare un cortometraggio nel quale seguiamo un protagonista trasandato e sciamanico che misteriosamente innesca uno stato mentale alterato nella coscienza di tutti coloro che incontra, o almeno pensa di farlo. Inoltre volevamo suscitare nel pubblico reazioni quali “cosa diavolo ho appena visto?”

READ MORE:
www.wearevillagers.com
www.facebook.com/Villagers
www.instagram.com/wearevillagers
www.twitter.com/wearevillagers

INFO:
gozziking@hotmail.com
+ 349.3172164

villagers-locandina

igorr-s

|FRI, 16 Nov|
Igorrr

sPAZIO211 & Hardstaff Booking Agency sono lieti di presentare::

VENERDI 16 NOVEMBRE 2018

Igorrr (Fra - Metal Blade Records)

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino

Ingresso € 18,00 prevendita / € 20,00 porta
Apertura porte ore 21:00

Prevendite attive > https://bit.ly/2xWAVNt

Evento Facebook: Igorrr dal vivo allo Spazio211

░░░░░

Sicuramente hai pensato che Aphex Twin e Venetian Snares fossero gli artisti di elettronica più fuori che tu abbia mai sentito?
Beh, parliamo di Gautier Serre alias Igorr, dove l’elettronica incontra il death metal e la musica barocca.
Con il terzo album “Savage Sinusoid” si presenta più solido che mai con una formazione che dal vivo comprende una cantante lirica, un satiro al growling e una batteria schiacciasassi.

igorr-loca

brant-bjork-s

|THU, 15 Nov|
Brant Bjork

Heavy Psych Sounds & MkNo (Blah Blah) presentano:

GIOVEDI 15 NOVEMBRE 2018

BRANT BJORK + S.O.A.B. + GUEST
and very special guest on stage SEAN WHEELER

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Prevendite attive: http://www.ticket.it/dettaglio.php?id=354

Apertura porte ore 21:29

Facebook: Brant Bjork – Release “Mankid Woman” member, Kyuss/Fu Manchu 211

░░░░░

BRANT BJORK BATTERISTA STORICO DI KYUSS E FUMANCHU, da due decenni in giro con il suo progetto elettrico solista in concerto il 15 novembre a Torino allo Spazio 211 UNICA DATA ITALIANA per promuovere il suo nuovo disco MANKIND WOMAN.

Alla fine degli anni ottanta, ancora adolescente, si unisce come batterista a quelli che diverranno i componenti della band stoner rock più celebre, i Kyuss (ovvero Josh Homme, John Garcia e Nick Oliveri) con i quali inciderà i primi tre album: Wretch (1991), Blues for the Red Sun (1992) e Welcome to Sky Valley (1994) prima di lasciare il posto ad Alfredo Hernandez.

Nel 1997 si unisce ai Fu Manchu (altra band stoner rock californiana per la quale aveva precedentemente prodotto l’album di esordio No One Rides for Free) con i quali suonerà, sempre come batterista, fino al 2002. Dopo una discontinua collaborazione con gli amici Mondo Generator decide di iniziare un proprio progetto solista pubblicando gli album Jalamanta (1999), Brant Bjork & the Operators (2002), Keep Your Cool (2003) e Local Angel (2004) – gli ultimi tre dei quali sulla propria etichetta, la Duna Recordsquesta volta però lo fa imbracciando la chitarra elettrica e spesso cantando su linee di rock fluente, a volte psichedelico e meditativo.

Sempre nel 2003 fonda Brant Bjork and the Bros con i quali intraprende delle nuove tournée negli USA e in Europa. Nel 2005 esce Saved by Magic, album doppio, contenente 20 pezzi, tra i quali una cover di Sunshine of Your Love dei Cream. Nel 2006 Brant Bjork incide per intero la colonna sonora del documentario autoprodotto Sabbia. Il 2007 vede l’uscita di Tres Dias, disco acustico registrato in soli tre giorni in cui rivisita parte della sua produzione precedente e Somera Sòl, con l’arrivo tra le file dei “Bros.” della “vecchia conoscenza” Alfredo Hernandez alla batteria. Alla fine del 2007 il sito dell’etichetta Duna Records scompare dal web. Nei primi mesi del 2008 tramite la sua pagina myspace Brant annuncia la costituzione di una nuova etichetta, la Low Desert Punk in coincidenza con il suo ritorno in California dopo un periodo vissuto a Barcellona in Spagna, che nelle intenzioni di Brant sarebbe dovuto essere più lungo. La prima release ufficiale della nuova label è il suo nuovo album Punk Rock Guilt previsto per la metà di maggio 2008. Si tratta di registrazioni del 2005 precedentemente note come “New Jersey Sessions”, finora rimaste inedite. Secondo il sito ufficiale di Brant, un tour europeo è previsto per ottobre 2008 con una formazione dei Bros totalmente rinnovata.

Nel 2009, Brant si unisce, come batterista, alla band di C.J. Ramone per un tour che li porterà a suonare negli Stati Uniti, in Brasile e in Europa fino alla fine di settembre.

bbloca

kaos-s2

|FRI, 2 Nov|
Kaos One

Generation Hip Hop Itlay presenta:

VENERDI 2 NOVEMBRE 2018

Kaos One & Dj Craim

Warm DJ : Dj Dops
Special guest;
Gate Keepaz Crew
Mauryb Mahor Beware Zerouno
Mastafive
Mauro Dbk Bottoni + Psyko Killa aka Contempla + Thai Smoke + Royzen aka HARDWORKERS

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino

Ingresso euro 10
Apertura porte ore 21:29

Prevendite ATTIVE su Eventbrite

Evento Facebook: Kaos & DJ Craim “karma -10th Year” + Gate Keepaz Crew| Spazio211

░░░░░

kaos

 

radiobirdman_home

|SUN, 28 Oct|
Radio Birdman

MkNo (Blah Blah) + Otis Tour in collaborazione con sPAZIO211 presentano:

DOMENICA 28 OTTOBRE 2018

RADIO BIRDMAN – Punk Rock legend ’74
+ King Mastino da Las Pezia 

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Ticket: 15 €
Prevendite attive: http://www.ticket.it/dettaglio.php?id=355

Apertura porte ore 21:29

Facebook: Radio Birdman – Punk Rock legend ’74 + King Mastino – Spazio 211

░░░░░

PER LA PRIMA VOLTA A TORINO!!!!

RADIO BIRDMAN
https://www.facebook.com/Radio-Birdman-143635267891/

I due amici Deniz Tek e Rob Younger, accomunati da una forte passione per il Detroit sound e soprattutto per band come Stooges e MC5, decidono di assoldare tre musicisti locali e formare insieme una nuova band. I tre sono Chris Masuak (chitarra, piano), Warwick Gilbert (basso) e Ron Keeley (batteria), che formeranno la prima formazione dei Radio Birdman. Il gruppo inizia così una serie di concerti che non portano però fama ai cinque. Anzi per i primi due anni di vita della band, i cinque vengono banditi da tutti i locali dove si sono esibiti. Il 1976 è però l’anno buono per il quintetto che incide il suo primo EP dal titolo Burn My Eye per la Trafalgar. Con l’uscita di questo EP si fa risalire la nascita della scena punk australiana. Il disco è caratterizzato da un suono grezzo e veloce, molto vicino al rock detroitiano, con le tastiere che seguono le trame velocissime delle due chitarre. Nello stesso anno si aggiungerà alla formazione della band, che non subirà più cambiamenti fino allo scioglimento del 1981, Pip Hoyle (organo, piano). Il passo successivo è quello di registrare un album e con un contratto con la Trafalgar in mano, la band registra nel 1977 Radios Appear, inizialmente uscito solo in Australia e poi distribuito nel 1978 in tutto il mondo dalla Sire Records, però con una scaletta differente. Mentre in patria il gruppo riscuote molto successo, il disco non trova il successo che merita negli USA e soprattutto in Europa. La frenetica attività live continua e nel 1978 il gruppo è in Galles per registrare il seguito di Radio Appear. Le session sono molto complicate e rispecchiano il pessimo stato di salute del gruppo, ma nonostante ciò ne scaturisce l’LP Living Eyes (Trafalgar/WEA), che verrà pubblicato nel 1981, dopo lo scioglimento della band, dovuto ad incopatibilità tra i membri della band.

Dopo lo scioglimento della band, Deniz Tek con Rob Younger, Warwick Gilbert, Ron Asheton degli Stooges e Dennis Thompson degli MC5 forma i New Race. A seguire Deniz Tek con Ron Keeley e Pip Hoyle e altri musicisti forma i The Visitors per poi continuare la sua carriera da solista. Rob Younger canterà successivamente nei New Christs, formati con membri di Lime Spiders, Celibate Rifles e Hoodoo Gurus. Gli altri membri dei Radio Birman continueranno a suonare in altri gruppi più o meno conosciuti come i The Barracudas.

La band si riforma nel 1996, a gennaio, con la formazione originale. I sei si ritrovano in studio per remixare i loro primi due lavori e si accorgono di poter ancora continuare a suonare insieme e che le frizioni tra i componenti della band erano sparite. Il gruppo inizia così a fare un tour in giro per l’Australia che porta alla pubblicazione nello stesso anno del live Ritualism per la loro etichetta Crying Sun Records. Il disco è stato registrato nel maggio del 1996 e contiene due brani inediti, registrati in una session a Melbourne durante il tour. Nel 2000 avviene un cambio nella formazione: il bassista Warwick Gilbert lascia il posto a Jim Dickson, ex New Christs e Deniz Tek Group. La band gira il mondo in tour e nel 2004 arriva anche in Europa. Proprio durante il tour europeo il batterista Ron Keeley lascia la band per lasciare spazio a Nik Reith, ex Celibate Rifles, Deniz Tek Group e New Christs. Anch’egli viene sostituito dopo sei concerti dal batterista degli You Am I Russell Hopkinson. Nel 2006 viene pubblicato Zeno Beach, un nuovo album in studio a 25 anni di distanza dall’ultima fatica della band Living Eyes. Il disco è stato registrato nel dicembre 2005 a Sydney ed è stato pubblicato in Australia il 24 giugno dalla Crying Sun Records, mentre nel resto del mondo esce il 22 agosto.

BIO ENGLISH

As one of the pioneers of the high energy rock ‘n’ roll scene, Radio Birdman will return to Europe for the first time in 8 years for 20 shows this coming June and July. With three of the six personnel being original members, these shows will be a unique opportunity to catch this legendary Australian underground band whose flame has influenced a multitude of current contenders under the banner of ‘garage rock’.

Detroit born guitarist Deniz Tek, vocalist Rob Younger and drummer Ron Keeley started Radio Birdman mid 1974 in Sydney, Australia. They envisioned a band that would break rules and have no regard for the status quo of the parochial Australian rock business of the time. The band would play extremely hard and with maximum involvement from the members at all times. It was to be an art form created from passion, with no strict format or structure, which could go in any direction at any time. This would include forays into improvised visual as well as sonic realms. Loose, wild feedback drenched glory – no two performances were ever to be the same.

The musical establishment reacted predictably. There were many doors slammed shut, engagements cancelled after the first song, often with the threat of actual physical violence as club bouncers were let loose on the band itself. The band had to resort to putting on its own shows in small community halls and the like. Later, they found an upstairs room in a pub located in Sydney’s inner city suburb of Darlinghurst that allowed them to perform without restrictions. This was the Oxford Tavern. Later the band took over its management, renaming it the Oxford Funhouse, and made it available for other like minded groups who followed. Most notable of these were The Saints who were to make their first Sydney appearance there.

An exclusive scene developed, at its centre a mere couple of dozen friends and fans who had been there from the beginning. The Funhouse became the centre for the incipient crystallisation of the Sydney punk scene even though the founders were not really a punk band, more like a Detroit orientated high-energy rock band with a myriad of garage and New York influences not suggested by this generalised description.

Radio Birdman recorded an EP “Burned My Eye” and then an album “Radios Appear”, both low budget recordings made piecemeal at Trafalgar Studios on days when the studio had no paying clients. The band and the studio created their own label and the records were self distributed, at a low price, cutting out the middlemen.

When Sire Records president Seymour Stein was in Australia to sign The Saints, he saw a Radio Birdman show at the Funhouse and licensed “Radios Appear” for US and European release, signing the band to a recording contract as well. They then toured Europe and England, recording a second album, “Living Eyes”, at Rockfield Studios in Wales.

Radio Birdman was a volatile mix. The chemistry of the members: Rob Younger, Deniz Tek, Chris Masuak, Warwick Gilbert, Pip Hoyle and Ron Keeley, combined to form a whole that was much greater than the sum of the parts. In effect, a new force was created whose energy seemed to empower some of the members but corrode others. As hot as the band glowed, it was inevitable that it would relentlessly burn out its components. It is a wonder that they lasted as long they did, finally giving up in June of 1978 at the end of a long UK tour.

For years following the band’s demise a wave of influence was unleashed which has encompassed the earth. An entire sub-subculture, tied loosely to the surf movement, with tiny enclaves all over the world, has formed based on the cult of Radio Birdman. Seminally important in the development of music in Australia and their most dedicated fans are often musicians in other bands that are successful today.

KING MASTINO
https://www.facebook.com/KingMastinoBand/

Formatisi nel Dicembre 2007 da un’idea di Massi (ex Fall Out) e Alessio. Ispirandosi a mostri sacri come The Stooges, MC5, The Hellacopters, i nostri dovranno aspettare l’estate del 2009 per cominciare a dare forma alla band con la prima lineup ufficiale (Gian Marco Drum, Massi Bass, Paolo guitar, Alessio guitar\vocals),con la quale comincia il periodo dei primi live.
Nel Giugno del 2010 esce per la Surfin’ Ki records il primo 7″ split con i carraresi Dead Swamp, mostrando un immagine legata al mare ed alla vita marinara, due ancore incrociate diventano logo dei KING MASTINO. Ma è ad ottobre del 2010 che con l’uscita del primo Lp/Cd, sempre per SURFIN’ Ki Records che inizia un’intensa attività live della band a compendio del primo lavoro: si parte dal sud di Taranto fino all’estremo nord di Villadossola, dimostrando l’esplosiva attitudine live della band.
L’estate 2011 è rovente per i King Mastino che sono invitati a suonare ad alcuni festival, tra cui il Sud est indipendente a Lecce e il Rock ‘n’ Lerse a Lerici. A Dicembre 2011 esce il secondo album “Hold Fast” per Area Pirata in cd digipack, a maggio sarà disponibile in vinile per White Zoo Records. Nel Marzo 2012 viene stampato un vinile split 7″ con i Fratelli Triestini GONZALES per la Surfin Ki Records. Tra la fine del 2012 e la prima metà del 2013 i King Mastino sono impegnati in numerosi concerti in italia e in due tour nel resto d’Europa. In Settembre 2013 escono due nuovi 7″ in vinile,il primo per Fat Cat Records from Miami Florida e la seconda uno split con gli Svedesi The Sewergrooves per Ghost Highway Recordings e Sailors Overdrive Records, ai quali è seguito un mini tour in Svizzera.

Dicembre è il mese della registrazione del terzo LP presso il TUP studio a Brescia,il disco è prodotto da BROWN Barcella (MISS Chain & the Broken Heels), masterizzato da Justin Perkins a Milwakee (Screaching Weasel, Paul Collins, The Manges). L’8 Febbraio 2014 esce WE REFUSE TO SINK terzo album del combo. L’edizione in cd esce per WHITE ZOO REC./SAILORS OVERDRIVE REC. L’edizione vinilica esce per GHOST HIGHWAY RECORDINGS/STRANGE MAGIC RECORDS/NEW HRECORDS.
Da Febbraio i marinai saranno in tour in ITALIA e SVIZZERA in inverno,ad Aprile ha luogo un ottimo Tour in Francia ed in Spagna (dove i KM riscuotono molti consensi e l’attenzione delle radio nazionali). L’estate 2014 porta i 4 Marinai a suonare nuovamente ad alcuni festival in Italia e Svizzera. A settembre esce uno split 7″ con gli svedesi THE ROYAL CREAM (New H Records) al quale segue un breve ma intenso tour in GERMANIA. A fine 2014 nuovo avvicendamento; dopo due anni e mezzo Mattia esce dal gruppo; prende il suo posto Holly. Con la nuova line up ad inizio 2015 ci sono tre date in Svizzera e in Marzo un tour di 10 date in Spagna dove i KING MASTINO fanno la prima esperienza televisiva con un live show di 30 minuti negli studi televisivi di RTVE per la trasmissione “Los Conciertos de Radio 3 en La 2”. Si arriva a metà 2015 ed al quarto disco “SAIL AWAY” che uscirà in novembre: registrato come l’album precedente al TUP STUDIO di Brescia dove, visto il buon feeling, la band si è avvalsa nuovamente delle capacità di Brown Barcella ma senza tralasciare la parte live.

Il disco nuovo viene prodotto da più etichette, la versione in vinile da STRANGE MAGIC RECORD(U.S.A.), BELUGA RECORDS(SVEZIA), GHOST HIGHWAY RECORDS(SPAGNA) e GOO DOWN RECORDS(ITALIA) mentre la versione in cd viene curata dalla RETROVOX RECORDS(ITALIA),ne segue un tour di 10 mesi che attraversa Italia,Francia;Spagna e Germania fino alle ultime 5 date nella lontana Svezia terra adottiva in quasi 50 date. Nel corso della loro carriera hanno condiviso il palco con: Dollhouse, Dead Swamp, Last Killers, Bloodlights, Jon Spencer Blues Explosion, One Dimensional Man, Idol Lips, Lola And The Lovers, Rock N Roll Kamikazes, Yum Yums, Mondo Generator, Dictators, Peawees, Giuda, The New Christ, Bellrays, Radio Birdman,The Nomads,Grande Royale.

41045797_1959811057411825_6880403175715635200_o

 

wire-s

|THU, 4 Oct|
Wire

sPAZIO211 presenta:

GIOVEDI 4 OTTOBRE 2018

Wire

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Biglietti: euro 15 + dp
apertura porte ore 21:29

prevendite attive > www.ticket.it

evento Facebook: Wire in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

I mitici WIRE, una delle band più influenti degli ultimi 40 anni, icona del punk inglese e della new wave post punk e autrice di capolavori indiscussi come Pink Flag, Chairs Missing e 154.

Gli WIRE guidati da Colin Newman, nel 2017 hanno dato alle stampe l’ultimo album in studio Silver/Lead, un insieme di canzoni che racchiude l’abbagliante ottimismo di ‘Diamonds In Cups’, la grandiosità minacciosa di “Playing Harp For The Fishes” e il pop dal ritmo vertiginoso di “Short Elevated Period”.

Anche se il loro quindicesimo album in studio è stato rilasciato nel 40° anniversario del debutto degli Wire, ‘Silver / Lead’ non ha nulla a che fare con il passato ed è invece un lavoro totalmente proiettato verso il futuro.
Dopo il successo di ‘Object 47’(2008), ‘Red Barked Tree(2011) e delle ultime produzioni, gli WIRE hanno vissuto una seconda giovinezza, e sono ormai considerati tra i precursori di un certo suono indipendente e punto di riferimento fondamentale per band europee ed americane contemporanee come Savages e Parquet Courts.

Tra la fine degli anni settanta e i primi anni ottanta Colin Newman e soci hanno riscritto le regole del punk diventando i protagonisti del nuovo suono inglese.
Secondo molti giornalisti del periodo è stato proprio grazie a loro e alla trilogia su Harvest records (celebre label inglese per cui alla fine degli anni sessanta pubblicò i primi lavori di Pink Floyd e Deep Purple, e per cui nel triennio 1977-78-79 uscirono i mitici ‘Pink Flag’, ‘Chairs Missing’ e ’154′ degli Wire) che si iniziò a parlare di post punk e art punk.
Ed è proprio 154, nervoso, oscuro e sperimentale picco d’alta tensione che fa deflagrare la band. Per anni gli Wire si prendono e si lasciano fino all’esplosione (live) del cyber-punk di ‘Send’(2003). Dopo 4 anni di pausa arrivano i citati ‘Object 47’(2008), ‘Red Barked Tree(2011) che rilanciano la band e poi nel 2013 esce ‘Change Becomes Us’ in cui gli Wire ci fanno tornare la voglia di mettere due dita nella presa elettrica. Nel 2015 ‘arriva Wire’ con nuove composizioni di catartica energia e nel 2016 Nocturnal Koreans.

La discografia degli Wire è smisurata, oltre cinquanta uscite tra full lenght, live, bootleg series ed Ep, e la loro fama indiscutibile.

Oggi la band è formata oltre che da Colin Newman, da Graham Lewis e Robert ‘Gotobed’ Grey, oltre al nuovo chitarrista Matt Simms che ha registrato gli ultimi dischi della band dopo essere entrato in pianta stabile nel 2011.

READ MORE:
www.facebook.com/WIRE.pinkflag
www.pinkflag.com

INFO:
gozziking@hotmail.com
+ 349.3172164

seiunmito_home

|SAT, 22 Sep|
Sei Un Mito

SEI UN MITO e sPAZIO211 presentano:

SABATO 22 SETTEMBRE 2018

SEI UN MITO – LA FESTA ANNI ’90

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Ingresso 5 €
apertura porte ore 22:29

evento Facebook: FESTA ANNI 90 Torino

░░░░░

 

SI TORNA’ PER UNA NOTTE DOVE SONO NATE LE MAGICHE FESTE ANNI 90, ALLO SPAZIO 211
#SEIUNMITO90 - DALLE 23.00 – INGRESSO 5 EURO

FINALMENTE LA FESTA ANNI 90, SEI UN MITO RITORNA IN CITTA’!

Dai Nirvana alle Spice Girl, passando attraverso i Lunapop e Gigi D’Agostino. Un viaggio musicale in un decennio irripetibile!

★ Ascoltavamo le Spice Girls e i BackStreet Boys: è ora di ammetterlo! Cantavamo a squarciagola le canzoni da bar di Max Pezzali con gli 883 e ‘vespe truccateeee anni sessantaaa’! Si guardava Baywatch con l’unico motivo di vedere Pamela Anderson in costume e ‘quello’ di SuperCar, in costume anche lui eSuperFigo. Portavamo Jeans consumati e strappati, camicia a quadri, dr. Martens ai piedi. Ci sentivamo giovani, lo eravamo davvero. Britney Spears faceva un sacco di urletti, piangevamo e ridevamo davanti a Beverly Hills 90210. Willie era il più figo di tutti e Justin Timberlake era riccio. Madonna e Jennifer lopez? Ce le abbiamo! E tutta la mitica EuroDance italiana, dagli Eiffel a GigiDag, da Corona a Gala che ti gasava per una settimana di fila. Sono stati gli anni migliori della nostra vita: ammettiamolo. E torniamo per una notte ad essere i migliori: SEI UN MITO, LA FESTA ANNI 90! ★

INFO: 3282281587

koolg_home

|THU, 20 Sep|
Kool G Rap + Egreen

Torino By Night Eventi e sPAZIO211 presentano:

GIOVEDI 20 SETTEMBRE 2018

KOOK G RAP & EGREEN in concerto

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Biglietti in prevendita: 15,62 €
apertura porte ore 21:29

prevendite attive > https://xceed.me/it/list/torino-by-night/event/torino/55994

evento Facebook: Kool G Rap e Egreen in Concerto a Torino!

POWERED by TORINO BY NIGTH
HOSTED by Riccardo Doggytorinobynight Giacomo Gekz
WARM UP DJ: Steve Dub Lucarelli
MEDIA PARTNER: Rapubblica.it / Il Rap è la mia strada

░░░░░

Ha iniziato la sua carriera nella Juice Crew durante gli anni ottanta, conseguendo un modesto successo commerciale.
Kool G Rap iniziò a lavorare con DJ Polo nel 1986, pubblicando diverse hit underground tra cui It’s a Demo/I’m Fly. Altri due singoli, Streets of New York e Road to the Riches riuscirono ad entrare in rotazione nel programma Yo! MTV Raps consolidando la reputazione di Kool G Rap come uno dei migliori liricisti rap di New York, secondo solo a Rakim. Anche se il rapper vedeva accrescere la propria popolarità, non riuscì mai a sfondare definitivamente come Biz Markie e Big Daddy Kane, anch’essi membri della Juice Crew.

Kool G Rap iniziò la carriera solista a metà degli anni 1990, pubblicando 4,5,6. Approdato alla Rawkus Records, G Rap pubblicò nel 2002 The Giancana Story. “Giancana” inoltre è la parola per cui sta la “G” di Kool G Rap come da lui affermato nel brano “Drama”.

https://www.youtube.com/watch?v=lF3gwrpy8p4
https://www.youtube.com/watch?v=zp5EOREHcuY

www.torinobynight.it

 

koolb-egreen_home

todays-s

|24-25-26 Aug|
TODAYS

TOdays Festival. 24-25-26 agosto 2018 / Torino (Italy) 

The War On Drugs, Mogwai, Editors, Mount Kimbie, Cosmo, King Gizzard & The Lizard Wizard, Echo and the Bunnymen, Ariel Pink, Mouse on Mars, Red Axes, Bud Spencer Blues Explosion, Colapesce, Maria Antonietta, Lena Willikens, FaltyDL, Acid Arab, Coma Cose, Myss Keta, Indianizer, Daniele Celona, Generic Animal, Touch recs , Philip Jeck , Fabio Perletta, Simon Scott (Slowdive), Giuseppe Ielasi e molto altro…

 

Scopri gli orari e le location dei concerti: www.todaysfestival.com
Acquista biglietti e abbonamenti: bit.ly/TicketTOdays

 

Non solo una sequenza di concerti e artisti per riempire un cartellone, ma una line up ambiziosa e mai schiava delle mode che mescola leggende internazionali e nuove stelle italiane.

In tre giorni si scoprono musiche nuove, strane, forti, non necessariamente rassicuranti, ma che fanno bene, si urla fino a perdere la voce, si salta e balla come mai prima, e ci si risveglia felici, non perchè ne vale la pena, ma perchè ne vale la gioia…

Un festival che osa altro che non sia l’ovvietà, l’(im)possibile al posto del facile, senza ostinarsi ad inseguire quel che sarà o rimpiangere ciò che è stato, e farlo proponendo una varietà di attitudini e musiche diverse che difficilmente si possono vedere tutte insieme nel quotidiano. Sarà tutto come non avete immaginato.

TODAYS racconta le città del mondo a Torino e Torino, a sua volta, al mondo intero rendendo centrali quelle musiche di confine e quei luoghi di periferia dove incontrarsi e dove incontrare, dove trovare romantiche memorie e contemporanee suggestioni in concerti di assoluta eccellenza internazionale, scambiare esperienze in momenti di formazione, scoprire produzioni originali ed eventi esclusivi, divenendo cassa di risonanza dei linguaggi della musica e delle sue diverse contaminazioni con le altre forme dell’arte.

La Musica va goduta, non va spiegata.
Perchè l’unico istante in cui il futuro può essere deciso è questo istante.
Il presente…
Il TODAY.

www.todaysfestival.com

 

todays-loca

beergarden-s

|23, 24 Jun|
Beer Garden

sPAZIO211 in collaborazione con Tripel B presenta:

SABATO 23 E DOMENICA 24 GIUGNO 2018

Beer Garden

sPAZIO211 open air
Via cigna 211, Torino
Ingresso libero dalle ore 15:00 a mezzanotte

evento Facebook: Beer Garden / sPAZIO211

░░░░░

In Belgio si possono assaggiare più di 1500 birre diverse.
E se ne continuano a creare!

Sabato 23 e domenica 24 giugno San Giovanni si festeggia in Barriera: ingresso libero, musica, buon cibo e tanta birra belga di qualità!

#beergarden
sPAZIO211 celebra la chiusura della stagione di concerti indoor trasformarlo l’area esterna in un vero Beer Garden grazie alla collaborazione con Tripel-B, per sperimentare insieme sapori nuovi e speciali.

#livemusic
Ad allietare il pubblico fino al crepuscolo ci saranno le band più calde che hanno animato le sale prova in questa stagione!

#relax
Street food, gelati, art shop, street basket, beer-cocktails speciali e relax nella spiaggia urbana con sdraio e ombrelloni!

#quality
Tripel B diffonde la cultura della migliore birra belga a Torino e nel resto d’Italia. Nata dall’idea di tre coppie italo-belghe, Triple-B unisce la passione italiana per il cibo di alta qualità all’esperienza unica della scoperta dell’immenso panorama delle birre belghe. http://www.tripelb.com

indie-s

|SUN, 17 Jun|
This is Indie

sPAZIO211 presenta:

DOMENICA 17 GIUGNO 2018

This is Indie

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 14:00

Ingresso ridotto 5 € inserendoti in lista:
https://goo.gl/forms/DQcRVqPdvRQgSauk1

evento Facebook: This is Indie – “OPEN AIR” Domenica 17.06 at Spazio 211

░░░░░

Terminata la stagione invernale siamo felici di annunciare il primo evento diurno dedicato alla musica indie italiana e internazionale di Torino, all’aperto e nello storico giardino di Spazio 211 in via Cigna.
8 ore di musica, dalle 14:00 a 00:00 per ballare e cantare tutti i tuoi artisti preferiti sotto il sole estivo della città.

Da ALEX TURNER a CALCUTTA
Dalle strade di LIVERPOOL al lungomare di MERGELLINA.

Suoneremo:
CALCUTTA, MOTTA, COEZ, CANOVA, FRAH QUINTALE, THEGIORNALISTI, GAZZELLE, LEMANDORLE, GIORGIO POI, POP X, COSMO, LIBERATO, CIMINI, CARL BRAVE x FRANCO126, VIITO, GHEMON, MELI, EX-OTAGO, GALEFFI, GERMANÓ, I CANI
————————————————————-
ARCTIC MONKEYS, THE STROKES, BLOC PARTY, THE BLACK KEYS, JET, BLUR, FRANZ FERDINAND, KASABIAN, THE FRATELLIS, THE DRUMS, VAMPIRE WEEKEND, THE RAPTURE, FOALS, MUSE, PHOENIX, MGMT, LCD SOUNDSYSTEM, INTERPOL, EDITORS
————————————————————–

Pagina FB: This is Indie
Instagram: https://www.instagram.com/thisisindie_night/
Gruppo: Abbiamo fatto un gruppo ma era solo per litigare

This Is Indie è il nuovo party universitario in cui il sound del movimento culturale e musicale made in UK degli anni 2000 si mischia al fenomeno indie pop del panorama italiano odierno. Due generazioni portabandiera dell’alternative a confronto: dai suoni ruvidi di Arctic Monkeys e Bloc Party alla malinconia sentimentale di Calcutta e Gazzelle, dalla psichedelia di LCD Soundsystem e The Black Keys ai beat elettronici di Cosmo e Liberato.

This Is Indie è emozioni.

tp-s

|SAT, 16 Jun|
Tecniche Perfette

sPAZIO211 presenta:

SASBATO 16 GIUGNO 2018

Tecniche Perfette XV Piemonte

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29

No tessere, non ci sono prevendite, i cancelli aprono alle h22.00

evento Facebook: Tecniche Perfette XV Piemonte – WILD CARD

░░░░░

Un altra Chance, una seconda tappa, una wild card per conquistare un posto alla finale del 15 Settembre.

ISCRIZIONI > http://bit.ly/IscrizioniTPXV

Dal 2003 Double S e Mastafive sono in giro per la penisola in cerca del migliore MC da battaglia.
Una battle dopo l’altra si sono distinti rapper del calibro di Mondo Marcio, ENSI, Clementino, Nitro, July B, Emis Killa, Noema, CaneSecco, Moreno MC, Kenzie, Fatt, Lethal V, MAIK BRAIN, Morbo, Reiven, Shekkero

- Ai piatti: DJ Taglierino aka Lil Cut (Official dj Raige, Tecniche Perfette, Dinamyte soul men)
- Host: Mastafive( Gatekeyz/MTV Spit!)

No tessere, non ci sono prevendite cancelli aprono alle h 22.00.

notteleggende-s

|THU, 14 Jun|
LaNotteDelleLeggende

sPAZIO211presenta:

GIOVEDI 14 GIUGNO 2018

LA NOTTE DELLE LEGGENDE

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
ingresso UP TO YOU
apertura porte ore 21:29

evento Facebook: La Notte Delle Leggende ★ sPAZIO211

░░░░░

Torna alle porte dell’estate La Notte Delle Leggende!
Un’unica grande data, a sPAZIO211!
Sessioni di cover elettriche con 15 voci che si alterneranno sul palco con brani di artisti che hanno fatto la storia della musica di tutti i tempi (da Alicia Keys a Tina Turner, da Vinicio Capossela agli Skiantos).

Sarà una notte leggendaria!

Artwork by Pier Rosso

locandina_lndl

 

blackout-s

|8, 9, 10 Jun|
Blackout Fest 2018

Radio Blackout 105.250 presenta:

VENERDI 8, SABATO 9 , DOMENICA 10 GIUGNO 2018

BLACKOUT FEST 2018

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino

evento Facebook: Blackout Fest 2018!

░░░░░

Venerdì 8 giugno
Pomeriggio dalle 19
Palco esterno

Nadia Ammour & Chasing New Concepts (Francia/Italia) | Musique du monde|
Una voce come il vento. che soffia dal deserto algerino attraverso il mediterraneo fino a Marsiglia. I suoi vocalizzi kabil saranno accompagnati dai Gio “Roche” Munna al banjo, da Davide Fiale alle percussioni e da Eddy Gaulein Stef al basso.
https://youtu.be/5E7blL2ph4Y

Sathönay (Francia) | psichedelia per Saz |
Imprevedibile variazione sul tema del rock dai sentori antichi. il loro disco del 2017 è stato prodotto da Daniel O’Sullivan, per dire quanto imprevedibile.
https://sathonay.bandcamp.com/
https://www.youtube.com/watch?v=y_I8jym68R0

CHALO Correia (Portogallo-Angola) | acustic afro jazz |
Semba, Rumba e Rebita profumano d’Africa e nelle canzoni di Chalo sono allegre, malinconiche e irresistibili.
https://soundcloud.com/chalo-correia
https://www.youtube.com/watch?v=mm21_hKu6gA

♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡

Sera dalle 23
Palco interno

Arabia Saudade (Italia) | math funk portoghese? |
Nell’Ovest più umido, dicono loro: una scelta frettolosa che si traduce in un rock brasilero spruzzato di no-qualcosa. I testi in portoghese sono stati realizzati grazie a Google Translate.
https://youtu.be/3YAv9VcAb2U
https://lepers.bandcamp.com/album/americ

Germanotta Youth (Italia) | digital grind |
Un testa a testa che suona come un duello di astronavi sparate a folli velocità. Grindcore per la realtà aumentata.
https://youtu.be/dksVnr6kLG8

Goat (Giappone) | zen |
Se incrociate il math rock ed un disco che salta siete comunque ancora lontani. Si dice in Giappone: “sasso che rotola non conosce la sua traiettoria”. Finalmente potrete capire in che senso.
https://youtu.be/-VbuxubScyo
https://goatjp.bandcamp.com/
http://goatjp.com/

___

Sabato 9 giugno
Pomeriggio dalle 18

MEGLIO SOLI V 1
Daniel Higgs (Usa) | mistica americana |
Un mistico col banjo che ha intrapreso un viaggio solitario nei recessi delle cosmogonie all’incessante ricerca dell’indivisibile. Imprendibile, imprevedibile. Qualcosa di unico, appunto.
https://youtu.be/6PUJLIxleYk
https://www.dischord.com/band/daniel-higgs

TwoMonkeys (Italia) | post industrial songs |
Veri e propri brani covano sotto strati di post-umanesimo anni 80
https://twomonkeys.bandcamp.com/album/whatt-2

Dengue Dengue Dengue (Perù) | dark-cumbia sicodelica |
Una tempesta tropicale digitalizzata, sparata attraverso contorsioni di cumbia oscura e mega bassi. Direttamente da Lima, Perù, el son de los diablos. imperdibile.
https://soundcloud.com/dengue
https://www.youtube.com/watch?v=Zi49IeO01lk
https://denguedenguedengue.net/

Durante il pomeriggio

BlackJack’s Empire : selezioni viniliche hip-hop , soul , funk e disco con i Da SbrotHertZ a cura di Michele Fante Nero

Mostra fotografica di Gio’ Palazzo
http://www.giopalazzo.it/

♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡

Sera dalle 23
Palco interno

Cru Servers (Scozia) | mindtunnel electronics |
Un wormhole ricorsivo in missione psichedelica segreta farà affondare la vostra mente in un spazio non gravitazionale. Fuori da qualsiasi radar, in un Blubber Totem avvistato dalle parti di Glasgow.
https://www.youtube.com/watch?v=yyDLhFVnr7A
https://cruservers.bandcamp.com/album/blubber-tottum

High Wolf / Black Zone Myth Chant (Francia) | dub core |
BZMC produce musica come se gli egizi avessero conosciuto Sun Ra e DjScrew, poi si diverte cambiando il pitch al risultato finale. Sintetizzatori primitivi in HD.
https://www.youtube.com/watch?v=BdJlazqku-I
https://blackzonemythchant.bandcamp.com/

Khidja (Romania) | etno eastern elettronica |
Un distillato romeno: krauti, italo-disco, minimal, infusione etno. Da consumarsi a lunghi sorsi, perdendosi tra i giochi di specchi della risultante techno elettronica. Rominimal.
https://khidja.bandcamp.com/
https://youtu.be/Y2tFCOkJ9kc

___

Domenica 10 Giugno

durante il pomeriggio:

Dj Vanzan – dj set
Dal polesine apre per la prima volta al pubblico una wunderkammer di rare grooves, private press e stranezze assortite.

Meglio soli#2:

Virginia Genta (Italia) | solo sax |
Riduzione al minimo di Jooklo Duo da non rovinarsi con le parole perchè questa è fire music punto e basta.
https://www.youtube.com/watch?v=pPg5zG99H-s
jooklo.altervista.org/

Brandon Lopez (Usa) | double bass solo |
Da Nyc, free jazz e afromusic in completa solitudine. Brandon suona nel Nate Wooley 4tet e ha avuto il piacere di dividere il palco con gente tipo Gerald Cleaver e Peter Evans.
https://youtu.be/qsOfEboPVio
www.brandonlopez.nyc/

♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡

Pulverin (Austria) | Trombone und elektronika |
Meticciato elettronico. Da Innsbruck col trombone.
https://pulverin.bandcamp.com/releases

Gli Offesi (Lucera) | rock’n'roll laido |
L’unica party band italiana ad incrociare Stooges e melanzane alla parmigiana. Rock epicureo per mangioni, beoni e pirati.
https://youtu.be/3WaUwtA_-mk

♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡
tutti i giorni:
TROPICAL BAR | DJ SET | WORKSHOP SOLO ILLEGAL | CIBO | COLPI DI SOLE

30073356_10156460869209180_5020896627586387645_o

juneof44

|MON, 28 May|
JUNE of 44

TOdays festival presenta:
TOnights…aspettando il festival.

LUNEDI’ 28 MAGGIO 2018

June of 44

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
Biglietti: euro 15 + dp
apertura porte ore 21:29

prevendite attive >  BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: JUNE of 44 in concerto a sPAZIO211 / TOnights

░░░░░

…aspettando #TOdays18

I June of 44 sono:

Fred Erskine
Hoover, The Crownhate Ruin, The Boom, HiM, Freddie T and the People

Jeff Mueller
King G and the J Krew, Rodan, Shipping News, Animal Body

Sean Meadows
Boondoggle, Lungfish, HiM

Doug Scharin
Rex, Directions in Music, HiM, The Enablers

I June of 44 nascono nell’autunno del 1994 quando Jeff contatta Fred, Sean e Doug in seguito ad una conversazione avuta incrociandosi durante i loro rispettivi tour, quando discutevano di poter fare musica insieme.

Dopo dieci lunghi e vivaci giorni di prove a New York City, quello stesso novembre, registrano ai Plantain Studios con James Murphy.

Questa session diventerà il loro primo album, “ENGINE TAKES TO THE WATER”, pubblicato nel giugno del 1995 per Quarterstick Records.

Nei 4 anni successivi i June of 44 registrano altri 3 LP (Tropics and Meridians, Four Great Points, and Anahata), un EP (The Anatomy of Sharks), un LP sperimentale per il loro distributore olandese Konkurrent (In The Fishtank) e compaiono su parecchi 7” e compilation.

Nel novembre 1999, dopo aver visitato 3 continenti e aver suonato circa 100 concerti, la band sente la necessità di fermarsi.

Fred, Sean e Doug formano gli HiM (nonché altri vari progetti), mentre Jeff continua a lavorare con Jason Noble (già suo collega nei Rodan) formando la band Shipping News insieme al batterista Kyle Crabtree.

Dopo quasi 19 anni di pausa, i June of 44 sono immensamente onorati di esibirsi live in Italia.

Read More:
https://www.facebook.com/juneof44/

TODAYS
Il festival.
24.25.26 agosto 2018 / Torino
www.todaysfestival.com
www.facebook.com/TOdaysfestival
www.twitter.com/TOdaysfestival
www.instagram.com/todaysfestival
https://open.spotify.com/user/todaysfestival
░░░░░
INFO:
email: info@todaysfestival.com
ph: + 39.349.3172164

tropical-s

|SAT, 26 May|
PNSR: la finale!

SABATO 26 MAGGIO 2018

PAGELLA NON SOLO ROCK 2018 // LA FINALE

con 4RAIL – GOOD MUFFIN – LE CALVIZIE – LEDA – MODUS ERRANDI – UNCHAINED DREAMS – BLISTERS

SPECIAL GUEST: TROPICAL PIZZA SOUNDSYSTEM

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 19:45
INGRESSO GRATUITO

░░░░░

La Città di Torino in collaborazione con sPAZIO211 è lieta di annunciare

I FINALISTI DELL’EDIZIONE 2018 DI PAGELLA NON SOLO ROCK!!

Il celebre concorso rivolto ai gruppi musicali emergenti dopo esser stato punto di riferimento per oltre due decenni, continua a riscrivere la storia della musica giovanile della nostra Città dando spazio alla creatività. Tutti i gruppi sono stati ascoltati attentamente e valutati da una giuria professionale la quale ha decretato le 5 band che insieme ai 4RAIL (il gruppo che si è aggiudicato il passaggio in finale attraverso il voto del pubblico) concorreranno nell’attesissima FINALE DI SABATO 26 MAGGIO 2018, presentata e animata dall’impareggiabile MARCELITO, prezioso conduttore di tutte le serate di selezioni live.

Oltre ai 6 finalisti del concorso si esibirà la band vincitrice della sezione FUORI CONCORSO 2018:

BLISTERS

Senza ulteriori indugi ecco i nomi delle band che si esibiranno nella finale 2018:

4RAIL – GOOD MUFFIN – LE CALVIZIE – LEDA

MODUS ERRANDI – UNCHAINED DREAMS

 

L’ospite di questa finale 2018 è TROPICAL PIZZA SOUNDSYSTEM, il gruppo dell’anno che è riuscito a stupire sia gli addetti ai lavori che il foltissimo pubblico che li segue nella trasmissione quotidiana TROPICAL PIZZA in onda su RADIO DEEJAY.

Ladies and Gentleman:

tpsssito2

 

Un mix unico tra concerto e dj set. Sul palco:

Fabrizio Lavoro in arte Nikki voce, chitarra e fondatore di Tropical Pizza, il programma da anni nel cuore del pomeriggio di Radio Deejay.

I magheggi audio-video al giradischi di Dj Aladyn, campione di skratch e regista-fantasista.

Il basso di Mattia Martino, la batteria di Frank Cornaglia e la chitarra elegante di Chris Lavoro.

Una band che suona alternandosi ai dischi o creando mashup e versioni nuove, mischiando rock’n'roll, hip-hop vecchia scuola, indie ed elettronica.

Per ballare, saltare e cantare in puro Tropical Pizza style!

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito webwww.comune.torino.it/pagerock

Segui Pagella Non Solo Rock su facebookwww.facebook.com/pagellanonsolorock

Ufficio stampa: info@spazio211.com – tel. 011.19705919

_____________

Pagella Non Solo Rock | Città di Torino
Divisione Decentramento, Giovani e Servizi | Progetto Torino Creativa

aw-logo-s

|FRI, 25 May|
Finale AW Piemonte

Città di Torino e Arezzo Wave Love Festival presentano:

VENERDI 25 MAGGIO 2018

LA FINALE

STATI GENERALI DEL ROCK / AREZZO WAVE MUSIC 2018

Ospiti della serata: Gigi Giancursi e “Il Gruppo”  presentano “Cronache dell’abbandono” 

 I FINALISTI:

Afrodream, Lümo, The Castillos, T.M.T.

Il vincitore potrà fregiarsi del titolo di miglior band 2018 del Piemonte

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:30
INGRESSO GRATUITO

░░░░░

Con Afrodream, Lümo, The Castillos, T.M.T. si prepara un gran concerto allo Spazio211 di via Cigna, pronto ad accogliere, venerdì 25 maggio, le quattro band giunte all’ultima tappa delle fortunate semifinali piemontesi – Arezzo Wave Music Contest 2018 che si sono svolte tra Mezcal (Savigliano), Birra Ceca (Rivoli), Hydro (Biella), Diavolo Rosso (Asti), CPG (Torino): alto il coinvolgimento e l’interazione dei diversi pubblici, alta la qualità di tutte le formazioni in gara, che hanno permesso di restituire a ciascun Club esibizioni di livello.

Si inizia puntuali alle 21:30, protagonisti l’ Afro Beat e la World Music degli Afrodream (Abou Samb,voce e percussioni; Luca Vergano, chitarra; Jonas Konan, basso, voce; Ariel Verosto, tastiera, piano, flauto traverso; Simone Arlorio, sax; Jacopo Angeleri, batteria), l’Indie-punk dei Lümo (Marco Fracasia chitarra e voce, Federico Scarlata alla batteria, Alessandro Petris alle tastiere, Lorenzo Tugnoloalla chitarra), l’Indie-pop di The Castillos (Luca Da Silva alla voce,  Tommaso Durando e Federico Rosso alle chitarre, Fabio Incognito al basso e Tommaso Primizio alla batteria), il Rap italiano dei T.m.T. (collettivo formato da Giovanni Licari, Riccardo Marroccoli, Metta Claudio, Samuele Prinio). Previsti anche per la finale stand e postazione mobile Radio Ohm, media partner in diretta streaming con interviste, una giuria dedicata per ciascun appuntamento del contest e podcast delle puntate disponibili all’indirizzo www.radioohm.it.

Special Guest della serata sarà Gigi Giancursi, l’ex Perturbazione che dopo 25 anni di militanza nella band Indie torinese e un Sanremo (2014) seguito da numerose collaborazioni e tour volta pagina con il suo primo disco solista, “Cronache dell’abbandono”.

Da qualche tempo cantautore in formazione minima chitarra e voce, Giancursi sceglie per l’occasione una combinazione di musicisti dal talento indiscusso, battezzati “il Gruppo”: una nota giocosa per riferire all’ennesimo cambiamento di paradigma che lo porta oggi ad esibirsi inaspettatamente «in più di uno, ovvero in uno», riecheggiando non senza una nota di ironia una delle sferzate del Bob Dylan delle “Basement Tapes” registrate tra il 1967 e il 1975 nei diversi live con The Band. “il Gruppo”  è però anche “gruppo” antonomasia:

«Sono persone e musicisti che ho incontrato lungo il cammino in questi anni – racconta Giancursi – sono la formazione ideale che unisce intenti, tecnica, intimità, forza espressiva e una coesione istintiva e fondamentale per il palco. Silvia Gariglio è una straordinaria tastierista e chitarrista, dal suo popolato mondo interiore e dalla sua grande capacità di tradurre sentimenti, come i suoni, in immagine, nasce la copertina di “Cronache dell’abbandono”; con Andrea Boeti alla batteria avevo suonato, insieme ai Perturbazione, a Musicultura di Macerata e in seguito proprio con lui ho fatto un memorabile tour per la Scapigliatura di Niccolò e Jacopo Bodini. Gianfranco Nasso è un bassista eccezionale che conosco da sempre, con lui e con i Mambassa sono andato in giro per l’Italia in occasione dell’ultimo tour “Non avere paura”. Dario Mimmo mi ha accompagnato in alcuni dei concerti di “Greensongs” con Linda Messerklinger. Lui è una certezza: un amico, un ineccepibile fisarmonicista, un instancabile lavoratore, un appassionato musicista».

Dario Mimmo alla fisarmonica, Silvia Gariglio alle tastiere, Andrea Boeti alla batteria, Gianfranco Nasso al basso dunque si uniscono a Gigi Giancursi, chitarra e voce, per la presentazione di queste “Cronache” – giunte in meno di due mesi alla seconda ristampa – destinato al mutamento continuo: «è un disco fatto per cambiare pelle – conclude Giancursi – nasce come autoproduzione, complessa e variegata nei suoni ma essenziale, concepita per essere eseguita dal vivo in qualsiasi modo lei o io scegliamo di volerla rappresentare. A partire dalla chitarra e voce fino all’orchestra sinfonica, passando per ora attraverso suoni più reali: la fisarmonica, le tastiere, il basso, la batteria».

I Musicisti

Gigi Giancursi è tra i fondatori dei Perturbazione con i quali pubblica: In Circolo, Canzoni allo specchio, Pianissimo Fortissimo, Del Nostro Tempo Rubato, Musica X. Tiene oltre 300 concerti in tutta Italia e Europa. E’ tournista con Syria, per la quale scrive Prima che farà mattino. Organizza eventi e festival musicali e culturali ed è ideatore e organizzatore di spettacoli quali Le città viste dal basso, Concerto per Disegnatore e Orchestra. Nel 2010 Pubblica il racconto Stelle e strisce sulla raccolta dedicata a Luigi Tenco, Non sono io il principe azzurro. Si dedica alle produzioni artistiche di Rinaldo Bellucci, pianista e compositore, Orlando Manfredi e Duemanosinistra, Litio, Eugenio Rodondi, Ilarosso, Baroque, Verlaine, Luciano De Blasi e Suigeneris. Nel 2014 partecipa al Festival di Sanremo in qualità di Big con i Perturbazione ottenendo il sesto piazzamento e Premio Sala Stampa. Poco dopo l’allontanamento dai Perturbazione fonda con l’attrice e cantante Linda Messerklinger il progetto acustico Linda & The Greenman, con all’attivo più di 30 concerti e un disco – Greensongs, 2015 -  pubblicato per Mescal. Intraprende una serie di collaborazioni che lo portano in tour con diverse e variegate formazioni (dello scorso marzo il progetto- spettacolo “Frammenti di discorsi amorosi” con l’arpista Cecilia Lasagno). Oltre alla divulgazione e alla presentazione svolge ruoli di direzioni artistiche, tra le quali Festa della Musica di Rivoli 2015, Il cielo a Via di Nanni nel 2016, Artisti per Artom nel 2017.

Di recente uscita (Dicembre 2017) il suo primo disco da solista, un resoconto di vita e di esperienze musicali interamente autoprodotto e intenzionalmente non pubblicizzato, non affidato alle grandi catene di produzione né ai circuiti web o streaming: “Cronache dell’abbandono”.

Afrodream è una band afrobeat/pop che nasce a Torino nel 2015 dall’incontro di Abou Samb, Senegal(voce e percussioni), Jonas Konan, Costa D’Avorio (basso), Ariel Verosto,Argentina (piano, flauto traverso) Luca Vergano (chitarra, voce), Simone Arlorio (sax); Jacopo Angeleri, (batteria), italiani. L’atmosfera sonora è la fusione tra ritmiche africane e melodie sognanti e avvolgenti di natura più “occidentale”, sulle quali planano i testi di Samb carichi di messaggi di speranza e talvolta attraversati da una sottile malinconia. Il sound è il risultato dell’incontro tra musicisti con background culturali e musicali sideralmente diversi, ma che hanno trovato tra loro un equilibrio sia ritmico che melodico; il tutto sfocia in live energici, da ballare in un trasporto quasi catartico. All’attivo la band ha 2 EP: Afrodream (2016) e Jam Sa Sounè (2017)

Lümo è un progetto musicale indipendente nato a febbraio 2017 da quattro giovani musicisti torinesi, costruito su sonorità punk elettroniche e indie. Marco alla voce e al basso, Lore alla chitarra e Sca alla batteria completano la formazione con l’arrivo di Dando al synth. La prima decisione presa dalla band è quella di iscriversi a Pagella Non Solo Rock, storico concorso per band emergenti organizzato dal Comune di Torino. La scelta si rivela giusta perché la band vince il concorso, aggiudicandosi così la possibilità di suonare sul RadioOhm Stage al festival Balla Coi Cinghiali a Vinadio (CN), esibendosi nella stessa serata di Populous, e al MEI – Meeting degli Indipendenti di Faenza. Nell’estate 2017 lavorano alla loro prima demo, coerentemente intitolata “Dëmo”, resa poi pubblica su bandcamp a settembre.

https://lumofficial.bandcamp.com/ - https://www.facebook.com/lumofficial/

The Castillos Il progetto “The Castillos” nasce nel 2014 quando Alessandro Martinetti (batteria) e Matteo Borla (basso) si aggiungono ai fondatori del gruppo Lucas Da Silva (voce e synth), Tommaso Durando (chitarra e voci) e Federico Rosso (chitarra e voci). Il risultato artistico è la giusta fusione di diverse influenze musicali, dall’indie anglosassone al pop più sfacciato, portando la band ad autoprodurre il primo EP, “Pilot”, uscito il 25 Luglio 2016 su tutti gli store fisici e digitali. Dal 2014 la band ha suonato in palchi sparsi per tutta Italia, partecipando con successo crescente a numerosi contest; nel 2015 hanno partecipato alla Repubblica Indipendente di Lu, condividendo il palco, tra i tanti, con Albedo, TheGiornalisti e Fast Animals and Slow Kids. Nel Luglio del 2016, dopo l’uscita dell’Ep “Pilot”, la band è stata selezionata come band della settimana per MTV New Generation, mentre l’Ep arriva fino in terza posizione nella classifica Alternative Italia di iTunes, dietro solamente a Coldplay e Red Hot Chili Peppers.

https://www.facebook.com/thecastillosofficial/

Il gruppo TMT nasce nel 2014 fondato da Claudio Metta in arte Roccia con l’intento di unire i migliori rappers emergenti di Torino e provincia che avessero voglia di mettersi in gioco e collaborare per creare un movimento Hip Hop basato sulla fratellanza e la passione per la musica. Ad oggi i membri effettivi sono: Roccia ( Rapper e Beatmaker),  Raven ( Rapper ), SamOne ( Beatmaker, producer, dj ), Cass ( Rapper ), Nathan ( Rapper e Grafico), Steeler ( Rapper ), Roy ( Rapper ), Muso ( Rapper e Grafico ), Mastablood ( Rapper ), Deka ( Rapper e Videomaker ). Nel 2016 il gruppo ha vinto il contest regionale ”Winged Mic Studio Contest Champion Competition” che vedeva in giuria i membri degli studi di registrazione rap più conosciuti a Torino. Nello stesso anno, il gruppo ha suonato al Parco Dora durante lo Street Food in apertura dei One Mic. Inoltre ogni anno durante il periodo di autogestione delle scuole superiori a Torino il gruppo ha tenuto dei laboratori nelle scuole V.Gioberti e Santorre di Santarosa. Il collettivo TMT sta attualmente lavorando per la futura apertura di uno studio di registrazione in collaborazione con il progetto WAB insieme a Manuel e Luca due dj techno e organizza eventi e concerti con la collaborazione del centro polivalente Iqbal di Venaria.

https://www.facebook.com/officialTMTCrew/

 

Stati Generali del Rock – Arezzo Wave Music Contest è la rassegna piemontese collegata al concorso promosso da Fondazione Arezzo Wave Italia.

La rassegna è promossa dalla Città di Torino – Divisione Decentramento, Giovani e Servizi – Progetto Torino Creativa, e realizzata da Associazione Spazimusicali.

info & contatti:

www.arezzowave.com - https://www.facebook.com/arezzowavepiemonte/ - https://www.facebook.com/ArezzoWave/

sPAZIO211 – Via Cigna 211 Torino - tel 011 1970 5919 - info@spazio211.com

oblivians

|TUE, 22 May|
The Oblivians

TOdays festival consiglia:

MARTEDI’ 22 MAGGIO 2018

The Oblivians
opening: SLOKS

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket: 15 € + dp

prevendite attive > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: The Oblivians + Sloks in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Torino. sPAZIO211. La possibilità di dare un senso alla vostra carriera di fans del garage, del punk, del blues, del lo-fi e di tutto questo messo insieme.
Il 22 maggio, chi per anni (decenni) si è riempito la bocca di quel nome di nove lettere senza avere idea di cosa fosse l’esperienza di un loro live, potrà rimediare a questo tragico deficit.
Si, perchè (reggetevi) caleranno in Italia a Torino, con tutto il loro bagaglio di rumore bianco e sangue nero, nientemeno che Eric, Greg e Jack.

Loro: gli OBLIVIANS.

Un pezzo di storia che è materia viva e pulsante anche in questo 2018, nonostante i 22 anni trascorsi dal loro capolavoro “Popular Favorites” e nonostante di acqua sporca sotto i ponti, da allora, ne sia passata tanta.
Beh, in quell’acqua Eric, Greg e Jack hanno continuato a sguazzarci dando vita ad altre band spaccaossa (vi dicono niente nomi come ’68 Comeback, Reigning Sound, Compulsive Gamblers, Bad Times e Cool Jerks, solo per citarne alcuni?) sempre comunque ai margini di un mercato al quale non hanno mai venduto il culo.

Quei tre instancabili picchiatori che da un quarto di secolo rovistano nel fango del rock più scarno e viscerale, oggi dissotterrano l’ascia di guerra e tornano in tour.
Gente che non ha niente da perdere, ma molto da insegnare: se del blues amate i risvolti punk (o viceversa), se al rock chiedete di torcervi le budella, sarete accontentati, gli Oblivians sono pronti a servirvi su un vassoio d’argento il loro tesoro a bassa fedeltà.

“Kill a punk for rock’n'roll”, diceva un loro slogan: se non siete d’accordo, discutetene direttamente con loro in maggio a Torino. Incivilmente, mi raccomando.
Concerto imperdibile, non mancate un appuntamento con la storia.

LUCA FRAZZI - Sottoterra – Rock Zine

Read More:
https://www.facebook.com/theoblivians/

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

atoysorchestra

|FRI, 18 May|
A Toys Orchestra

TOdays festival consiglia:

VENERDI’ 18 MAGGIO 2018

A Toys Orchestra
opening: ZYKLUS

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket: 12 € + dp
prevendite attive > www.spazio211.com

prevendite attive > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: A Toys Orchestra in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

A quattro anni di distanza da “Butterfly Effect” gli …A Toys Orchestra tornano con un album che ha il suono del battito cardiaco.
“LUB DUB”, undici tracce come tappe di un viaggio in un’intimità seducente e straziante. Un disco che trova nella sensibilità emozionale dell’ascoltatore il suo interlocutore privilegiato. Espressione dell’anima di una band che ha scelto di non rinunciare alla propria libertà espressiva, ma di farne un baluardo.
“Lub Dub” è il ritornello del cuore di tutti. Che si fa canto di gioia o di dolore, d’amore o di odio, che si fa sussurro o urlo, battito o palpito. Perché il petto non solo batte, ma canta, parla, urla, bisbiglia.

«”Lub” e “Dub” sono i due suoni generati dalle valvole del cuore. Due “parole” che risuonano in petto dall’alba dell’umanità, prima ancora che le parole stesse prendessero senso. Lub Dub è il mantra cardiaco che continua a ripetersi all’infinito e che l’umanità tutta canta in coro da ancor prima che si levasse in piedi. Neri, bianchi, giovani, vecchi, belli, brutti, buoni, cattivi.. non c’è differenza.

Lub Dub è Il testo della colonna sonora della vita di tutti. Sono le parole che il petto usa per darci conforto, per sostenerci, per incoraggiarci, per spronarci. E più ce ne è bisogno e più il cuore urla forte il suo mantra. Quando abbiamo bisogno di più di quanto abbiamo bisogno: Lub Dub, quando ci ripetiamo di andarci piano: Lub Dub, quando balliamo da soli; Lub Dub, quando ci domandiamo troppi perché: Lub Dub, quando piangiamo per amore: Lub Dub, quando mostriamo la faccia: Lub Dub, quando riceviamo fiori e caramelle: Lub Dub, quando cerchiamo qualcosa o qualcuno in cui credere: Lub Dub, quando il corpo ci mente: Lub Dub, quando vogliamo qualcuno da abbracciare: Lub Dub.

E anche quando restiamo soli, c’è una voce che continua a parlarci, una voce che ripete solo due parole, che non significano niente ma significano tutto, che non dicono niente ma che dicono tutto: Lub Dub – Lub Dub – Lub Dub – Lub Dub – Lub Dub»

http://www.atoysorchestra.it/
http://www.facebook.com/atoysorchestra http://www.instagram.com/atoysorchestra
http://www.twitter.com/atoysorchestra_

 

ZYKLUS

Bologna based producer and musician, aka Julian Barrett member of …a Toys Orchestra. Zyklus begins as music concept based on the obsessive and cyclic nature of elettronic music mixed with classical and ambient atmospheres. Sound research with a melancholy attitude moves from the acoustic sound of prepared pianos, to loops, synthesizers and sampling. 4 D W (four dimensional waves) his first album , will be published in the next months.

 

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

blacklips

|TUE, 15 May|
The Black Lips

TOdays festival consiglia:

MARTEDI’ 15 MAGGIO 2018

The Black Lips
+ guest

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket: 15 € + dp

prevendite attive > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: The Black Lips in concerto a sPAZIO211/Torino

░░░░░

I The Black Lips si sono formati quando da ragazzi si ritrovavano dopo la scuola Cole Alexander (chitarra, voce) e Jared Swilley (basso, voce) arruolando gli amici Joe Bradley (batteria, voce) e Ben Eberbaugh (chitarra).

Dopo essere diventati una delle band underground di cui maggiormente si parlava at Atlanta, ed dopo essere stati banditi da diversi locali per i loro concerti selvaggi, la band ha pubblicato album e 45 giri su varie etichette garage underground come la Bomp e In The Red.
Ben Eberaugh è morto per un tragico incidente ma la band ha continuato con Ian St Pe, proveniente da New Orleans.
Questi eventi hanno influenzato profondamente la canzone “How Do You Tell A Child That Someone Has Died”, una delle più significative di Good Bad, Not Evil.

Da quest’album son passati 10 anni,ora nella formazione c’e’ alla batteria Oakley Munson e ai cori e sax Zumi Rosow.
Con il nuovo “Satan’s Graffiti or God’s art?” uscito a maggio del 2017, sono stati in grado di costruire sulle loro mancanze musicali il loro punto di forza, regalando ai pezzi un fascino nudo e crudo come un diamante grezzo, in pieno stile rock’n roll.
Il singolo che anticipava l’uscita dell’album, “ Can’t Hold On” è il perfetto esempio di questa linea di pensiero.
È un pezzo dall’animo oscuro, con una batteria punk che fa da carro trainante ai riff secchi delle chitarre, sostenute dalla voce stridula e graffiante di Cole Alexander che regala quella giusta vena malinconica al pezzo.
“Squatting in Heaven” è sicuramente il brano che invece più rappresenta l’immagine scanzonata della band americana; tre minuti di rock allo stato puro con l’aggiunta di strumenti a fiato per dare ancor più consistenza musicale al pezzo, come se non fossero già sufficienti le distorsione potenti delle chitarre.

Per una band come i Black Lips, caciarona, disfatta, scorticata, figlia della tradizione che prova a rinverdire e nel mentre tenta di soffocare, il concetto di perfezione è forse irraggiungibile.
Troppo levigata come idea, troppo completa, alla ribalta in tempi in cui il minimalismo è da tempo un valore estetico.
Dire che la band di Atlanta e gli altri attori della scena siano una nuova via alla distorsione è però un po’ una forzatura: sia per la resistenza del genere all’entrata della novità, sia perché dall’arrivo sulla scena dei Black Lips stessi sono passati ormai decenni.

Eh sì, cari miei: questi ragazzi sono in giro dal 1999.
Fanno diciotto quest’anno.
Questo discorso non toglie però nulla né alla bontà del loro canzoniere né alla rottura che in parte definiscono col passato del genere, alla luce della loro forte personalità.

VIDEO
https://www.youtube.com/watch?v=KSbC-eqDFIE
https://www.youtube.com/watch?v=Uubw3RWQvAw
https://www.youtube.com/watch?v=WDE60m7Z29w
https://www.youtube.com/watch?v=XKdIv5N6rZY

Read More:
https://www.facebook.com/theblacklips/

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

twee-s

|SAT, 12 May|
Twee

The Goodness Factory e sPAZIO211 sono felici di presentarvi:

SABATO 12 MAGGIO 2018

Twee _ LIVE

Open Act _ Sità Scotè

spazio211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
www.spazio211.com

apertura porte h 21.30
inizio live h. 22.00

Early Bird (SOLO 50 disponibili) € 6+dp
(Terminati gli Early Bird) € 7+dp ed 8€ alla porta
Prevendite online → www.mailticket.it/evento/13408

evento Facebook: TWEE live a Torino • Spazio 211

░░░░░

> TWEE

I Twee sono tre ragazze e un ragazzo. Dopo un primo periodo in cui suonano co- ver, compongono e danno alla luce il loro singolo d’esordio “Every Week”, con il quale vincono il trofeo Roxy Bar di Red Ronnie. Il brano entra in alta rotazione su MTV Music per tutta l’estate 2015 e viene suonato dalla band sul prestigioso pal- co del Blue Note di Milano, durante un evento in collaborazione con Kia Motors Italia. Successivamente, edito da Warner Music Italy, “Every Week” diventa la co- lonna sonora degli spot delle serie tv di Sky nell’estate 2016. A maggio 2016 esce il secondo singolo “Clouds”, che viene trasmesso in rotazione su Radio Capital ed entra a far parte della compilation 20/20 distribuita da Sony Music. La stessa estate vede la presenza della band in numerosi festival italiani, tra cui: Collisio- ni, Balla coi Cinghiali, Reload Festival, Iscream, Voobstock, Deejay On Stage e M.E.I. In collaborazione con Rolling Stone Magazine e Kia Motors Italia, nell’esta- te 2016 prendono parte al format “Divano Rolling”, suonando presso il prestigioso Samsung District in occasione delle partite della Nazionale Italiana.
A marzo 2017 esce il terzo singolo “Summer of Love”, brano fresco e divertente, che anticipa l’uscita di “Mango”, presentato in anteprima dal vivo il 26 maggio all’Hiroshima Mon Amour di Torino.
Per tutta l’estate 2017 i Twee portano il loro primo album su più di trenta palchi tra i quali quello dello Sziget Festival di Budapest, quello del Flowers Festival in apertura a Levante, e quello del Radio Monte Carlo Io L’ho Vista Summer Tour in collaborazione con Kia Motors.
Nell’autunno 2017 continua il tour che li vede sui palchi del Reset Festival a Tori- no e del Base a Milano.
Il 31 dicembre 2017 i Twee salutano l’anno chiudendo il concerto di Elisa in occa- sione del Capodanno di Asti.
“Mango” esce ufficialmente in tutti gli store l’8 settembre 2017.

_ _ _ _ _

Per SITÀ SCOTÉ sul palco in apertura del concerto dei TWEE:
> LETIZIA VITALI & PIETRO GIAY

“Sità Scotè – La città in ascolto” è un progetto che parla di Torino e nasce dall’incontro di 8 giovani cantautori torinesi e dalle storie legate a 4 zone della città di Torino, da quella latina di Borgo San Paolo a quella africana in Borgo Vittoria, dalla città costituita dalle Molinette nel quartiere di Nizza Millefonti alla Casa Circondariale Lorusso Cotugno alle Vallette.
Si tratta di quartieri critici che gli artisti hanno deciso di raccontare in musica, intrecciando le storie personali con le testimonianze e le interviste di chi quei contesti li vive ogni giorno. Ne sono nati dei brani e un documentario, “La città in ascolto, città da ascoltare”, che vuol essere racconto di una realtà locale ed un’occasione di incontro tra diverse culture.
Letizia Vitali, giovane cantautrice pinerolese, e Pietro Giay, musicista pop&blues, si sono concentrati su Borgo San Paolo e hanno incontrato Roxana Rodan, proprietaria del ristorante peruviano La Rustica. Il 12 maggio questi due artisti si esibiranno sul palco dello Spazio211 in apertura del concerto dei Twee.
Per maggiori info: https://sitascote.it

#ohmygoodness #Twee

alp

|FRI, 11 May|
PNSR w/ Alp King

sPAZIO211 presenta:

VENERDI 11 MAGGIO 2018

Pagella Non Solo Rock

HTN / If Clauses / Rejecto / Sara Rosso

special guest: Alp King

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
inizio live ore 21:00
INGRESSO GRATUITO

evento Facebook: Pnsr 10: HTN / If Clauses / Rejecto / Sara Rosso

░░░░░

Decima e ultima serata di selezione del concorso per band emergenti che frequentano le scuole superiori organizzato dalla Città di Torino.

Si esibiranno le band:
High Tar n’ Nicotine
If Clauses
Rejecto
Sara Rosso

Special guest: ALP KING

Matteo Zulian, in arte Alp King è un performer e busker torinese. Dopo una lunga gavetta nella scena hip hop del piemonte come breaker, rapper e beatboxer trova la sua strada definitiva nel busking. Unisce il rap e il beatbox usando la loop station con effetti elettronici per basso e chitarra. Canta in stile hip hop, reggae e drum & bass. Viene alla luce il 23 aprile del 1985 a Rovigo, in Veneto. Dopo numerosi cambi di dimora tra Polesine, Piemonte e Sardegna, si stabilisce e cresce nella provincia di Torino, dove all’età di 18 anni, eclettico e creativo, entra in contatto con la cultura Hip Hop, alla quale si lega attraverso le discipline del breaking e del rap. Nel 2005 vince il premio individuale della sezione danza di gruppo al Teatro Nuovo di Torino. Nello stesso anno si esibisce per MTV T.R.L. Successivamente scoprirà la passione per lo human beatbox, disciplina vocale che lo vedrà impegnato in molte performance, sia in apertura di concerto che insieme ad artisti underground di fama internazionale tra cui: DJ Premier, Colle Der Fomento, Assalti Frontali e molti altri. Dopo 5 anni dedicati ad esperienze in ambito turistico parte per Londra alla conquista delle strade di Camden, Soho e Covent Garden, dove usando lo human beatbox e un amplificatore intrattiene i passanti come busker e si guadagna da vivere. Da quel momento inizia un cammino che farà di Matteo non solo un beatboxer e un rapper ma il “loop performer” più versatile e comunicativo d’Italia. Artista consacrato all’arte di strada, realtà che nonostante i progetti main stream, non intende abbandonare. Le sue influenze musicali più delineate sono di stile hip hop underground, reggae, drum & bass, rock, militant rap e poetry rap. Nel 2013 porta le sue performance anche nel “Controvento Music Tour”; una serie di tappe organizzate da lui stesso insieme all’associazione Libera Contro Le Mafie in un viaggio in bicicletta che, tra sport e musica, ha coperto l’intera penisola italiana. Nel 2014 partecipa come beatboxer a “Unti e Bisunti” sul canale tv D Max. Nel 2015 ha compie ancora un tour estivo in solitaria, portando la sua performance sulle strade di tutta Italia per un totale di 8.000 chilometri in 45 giorni di viaggio. Le sue tournée indipendenti, che ripeterà anche negli anni successivi, lo portano a crescere musicalmente e, con lui, anche la sua fama. Testate giornalistiche nazionali parleranno più volte delle sue avventure e disavventure.

VIDEO PERFORMANCE: https://www.youtube.com/watch?v=YKX3JOxlt88

IL DOCUMENTARIO REALIZZATO DALL’ACCADEMIA DELLE BELLE ARTI: https://www.youtube.com/watch?v=50pUAt-bNJw

SU D MAX CON CHEF RUBIO: https://www.youtube.com/watch?v=UekS_eHP-c8

ALP KING RISPONDE ALLA MUNICIPALE: https://www.facebook.com/simone.coszach/videos/10208064248792994/

bitchin bajas

|THU, 1O May|
Bitchin Bajas

TOdays festival consiglia:

GIOVEDI 10 MAGGIO 2018

Bitchin Bajas + guests

spazio211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
www.spazio211.com

ticket 10 € + dp

prevendite attive > BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: Bitchin Bajas in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

La band psichedelica americana composta da Cooper Crain, Dan Quinlivan e Rob Frye arriva in Italia per presentare il nuovo album Bajas Fresh, uscito a novembre per Drag City e definitiva conferma del talento del trio.

Sono passati più di tre anni dall’ultimo vero album di Bitchin Bajas – un paradiso naturale di legni, organi ronzanti, synth analogici e un senso in continua espansione di MORE (e LESS) ed in questo lungo periodo il trio ha realizzato una serie di importanti collaborazioni (Bonnie Prince Billy, Olivia Wyatt) che hanno notevolmente ampliato gli orizzonti sonori e cognitivi della band.

Arriviamo quindi al 2017 – cosa c’è di nuovo? Tutto e niente.
La ricerca è sempre la stessa: un flusso continuo e perfetto. I mezzi per raggiungerlo sono in piena, fluida transizione, intrecciati nei fili che si sparpagliano pacificamente. L’uso di percussioni e persino di drumkit è, per la prima volta, volutamente evidente. Novità sono anche una sezione di corno e una cover song (Sun Ra) e diverse collaborazioni. Ma prima di iniziare a pensare che questo Bajas Fresh sia una sorta di cambio di rotta, è bene ricordare che la natura dell’equilibrio intorno a Bitchin Bajas è tale che le nuove proprietà tendono a sciogliersi nella trama circostante, fornendo suoni innovativi e vivaci senza però sradicare la mentalità e lo stile della band.

Read More:
bitchinbajas.bandcamp.com
dragcity.com/artists/bitchin-bajas
bitchinbajas.tumblr.com

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

bunuel

|WED, 9 May|
Buñuel

TOdays festival consiglia:

MERCOLEDI 9 MAGGIO 2018

Buñuel

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 12 € + d.p.
prevendite >  http://www.ticket.it/dettaglio.php?id=185

evento Facebook: Buñuel in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Nuovo capitolo per i Buñuel, la creatura nata due anni fa dall’incontro tra Pierpaolo Capovilla, Franz Valente (entrambi in One Dimensional Man e Il Teatro Degli Orrori), Eugene S. Robinson degli Oxbow e Xabier Iriondo (Afterhours e Todo Modo).

‘The Easy Way Out’, secondo album dei Buñuel uscirà a fine aprile per La Tempesta Dischi e Goodfellas, consolida l’idea della musica rapida sviscerata con furore nel loro esordio ed amplia gli orizzonti con brani più lenti che ci portano per mano in atmosfere destrutturate dal sapore unico.

La produzione artistica di ‘The Easy Way Out’ è di Xabier Iriondo.
La voce ed i testi di Eugene sono densi e viscerali, la sezione ritmica di Pierpaolo e Franz è tagliente, non concede tregua e a tratti rallenta divenendo sempre più infernale, le elettrizzanti chitarre di Iriondo sono esplosive ed emanano certi sapori sixties.

‘The Easy Way Out’ sarà disponibile su cd, vinile e streaming/download digitale dal 27 aprile per La Tempesta International e Goodfellas.

Ascolta ‘Happy Hour’, primo estratto dal secondo album dei Buñuel:https://www.youtube.com/watch?v=89scKdO2LcY&feature=youtu.be

More info: https://www.facebook.com/Bunuelband/

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com

raige

|SAT, 5 May|
Raige

sPAZIO211 presenta:

RAIGE

SABATO 5 MAGGIO 2018

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 12 € + dp
prevendite attive > http://bit.ly/2CWcGzx

Evento Facebook: Raige in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

Più di 250.000 follower sui social network, oltre 25 milioni di visualizzazioni su YouTube con i suoi videoclip e più di 5 milioni di streaming su Spotify: questi i numeri di Alex Andrea Vella (Torino, 20 agosto 1983) alias Raige, figura di spicco della scena rap italiana.

Dopo l’esordio con gli Onemic, nel 2006 esce il suo primo album da solista “Tora-Ki”. Un debutto esaltante: il disco prodotto da Zonta è considerato ancora oggi una pietra miliare del rap italiano. Nel percorso artistico di Raige si contano numerosi “featuring” di prestigio tra cui Salmo, Emis Killa, Jake La Furia, Tormento, Simona Molinari e Annalisa con il singolo “Dimenticare (Mai)”.

Dopo “Buongiorno L.A.” e il singolo “Whisky”, il 9 settembre 2016 è uscito “ALEX” (che debutta al terzo posto della classifica FIMI), il nuovo album di inediti di Raige anticipato dal singolo “Il rumore che fa” feat. Marco Masini.

Dopo aver gareggiato nella categoria BIG all’ultimo Festival di Sanremo con il brano “Togliamoci la voglia” l’artista ha pubblicato il repack “ALEX Sanremo Edition” che contiene, oltre al singolo in gara a Sanremo 2017, anche alcuni inediti.

Raige è la risposta Rap al nuovo cantautorato italiano.
Una voce calda nei cantati e tagliente nelle parti Rap, ma la sua scrittura è il suo punto di forza: una penna evocativa, a tratti cinematografica, capace di colpire il nervo scoperto e portare a galla ricordi e sensazioni in maniera semplice e trasversale, ma mai banale. Al punto tale che recentemente ha mostrato le sue dote di autore di talento firmando con Tiziano Ferro il brano “Il Mestiere della vita”, title track del nuovo album del cantautore di Latina.

Read more:
http://www.facebook.com/raigeofficial
http://www.instagram.com/raigeofficial
http://www.twitter.com/raigeofficial

murubutu

|FRI, 4 May|
Murubutu

sPAZIO211 presenta:

VENERDI 4 MAGGIO 2018

Murubutu + U.G.O. & DJ T-Robbu

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket € 10 + dp

PREVENDITE ATTIVE > http://www.ticket.it/dettaglio.php?id=167

Evento Facebook: Murubutu + U.G.O. & DJ T-Robbu

░░░░░

Convinto del potenziale del genere rap come mezzo di emancipazione culturale è in particolare il connubio con la narrativa che ha reso nota la sua musica a livello nazionale portando lo tecnica dello storytelling a livelli inesplorati. Attivo dagli anni ’90 e forte di quattro album solisti pubblicati dall’etichetta bolognese Irma records, presenta ora il suo nuovo concept album “L’uomo che viaggiava nel vento e altri racconti di brezze e correnti”, caratterizzato da collaborazioni di noti artisti della panorama hip hop italiano come Ghemon, Dargen D’Amico e Rancore.

More info: https://www.facebook.com/pg/MURUBUTU

LORD MADNESS

|SAT, 28 Apr|
Lord Madness

26 Vibes Agency & Arcade Army Records presentano

SABATO 28 APRILE 2018

26 VIBES PARTY

Special Guest: LORD MADNESS - Host The Show: Arcade Boyz

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 7 €

evento Facebook: LORD Madness + 26 Vibes Party | Spazio 211

░░░░░

26 Vibes Agency, situata in Via Cervino 26 a Torino , è la nuova realta’ di Torino.

☐☐ Live act ☐☐ :

✔ JULY B
✔ BRONX
✔ YEM
✔TERA

▶26 VIBES CONTEST◀
Con i migliori sei artisti selezionati dal 26 Vibes Contest Web, in fase di sviluppo in questo momento.

Il vincitore del contest avrà la possibilità di realizzare un singolo completo al 26 Vibes Agency, distribuito da B.M. Records e promosso da Arcade Army Records e Arcade Boyz.

I 6 Artisti verranno valutati da Pubblico e Giuria Tecnica (Arcade Boyz, Eiemgei, Donald Morden).

La serata proseguira’ con il dj set :
Mastafive
Ndino aka MadaKilla

✚✚ PREZZI ✚✚
Ingresso 7€

sPAZIO211
Via Cigna 211 , Torino

◆◆ COME ARRIVARE ◆◆

[ BUS ] 46, 46 /, 75, 51, 4, 50, 52, 49

[ AUTO ] Uscita autostradale della Torino-Milano: C.so Giulio Cesare , girare in Via Cigna , raggiungere il numero 211

felpa-s

|FRI, 27 Apr|
Felpa + Tante Anna

TOdays festival consiglia:

VENERDI 27 APRILE 2018

Felpa + Tante Anna

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:29
ticket 6 € + dp
prevendite attive >  BIGLIETTERIA ONLINE

evento Facebook: Felpa + Tante Anna in concerto a sPAZIO211 / Torino

░░░░░

FELPA
Felpa nasce da un’esigenza espressiva che andava assecondata, da uno slancio interiore che non poteva essere ignorato. Felpa è un prodotto biografico, più o meno, tirato fuori perché avesse uno spazio suo. Felpa trae ispirazione tanto dall’Italia musicale di fine anni ’90 quanto dall’Inghilterra musicale di inizi anni ’90, ma volendo guarda ancora più indietro nel tempo. Felpa è Daniele (Offlaga Disco Pax, Magpie) durante le sue notti insonni.
Quattro anni dopo “Abbandono” e tre dopo “Paura”, esce “Tregua”, il suo terzo album. Anticipato dal singolo “Ancora”, il disco è il terzo capitolo di un’ideale trilogia che ruota attorno al rapporto con gli altri: “Tregua” è il momento della calma, dell’equilibrio, del ritrovato respiro. Nel raccontare a noi stessi il passato, nel guardare verso orizzonti nuovi, si accende uno spettro di colori, di certo meno cupi, ma non per questo meno veri o meno intensi.
https://www.facebook.com/abbandonoFelpa/

TANTE ANNA
Tante Anna sono Alessandro Baronciani e Thomas Koppen. Chitarra, basso elettrico e batteria elettronica. Suonano scuri e sporchi. La loro musica suona un po’ dark, un po’ garage, con testi emo e batterie in loop fuori fase. Tra i loro gruppi di riferimento ci sono i Red Lorry e i Sister Of Mercy, ma anche Blank Dogs, Havah con cui hanno condiviso il loro primo split (sempre per To Lose La Track, che dio la preservi dall’estinzione), e tutta la scena shitgaze e newgaze di altre band oscure come Soviet Soviet e Be Forest.
“TA” il primo disco della band è stato registrato a Pesaro da Enrico Liverani, produttore e adesso terzo uomo nei Camillas. Uscirà il 15 aprile 2017 per la umbra To Lose La Track di Luca Benni.
“G”, viene dopo “TA”. È un mini LP con 4 brani registrati da Enrico Liverani durante il 2017. Esce con To Lose La Track e fisicamente si troverà soltanto ai concerti in vendita insieme all’LP.
https://www.facebook.com/TanteAnnaTante/

https://www.facebook.com/Todaysfestival
░░░░░
infoline: +39 349.3172164
info@todaysfestival.com