|FRI, 25 May|
Finale AW Piemonte

Città di Torino e Arezzo Wave Love Festival presentano:

VENERDI 25 MAGGIO 2018

LA FINALE

STATI GENERALI DEL ROCK / AREZZO WAVE MUSIC 2018

Ospiti della serata: Gigi Giancursi e “Il Gruppo”  presentano “Cronache dell’abbandono” 

 I FINALISTI:

Afrodream, Lümo, The Castillos, T.M.T.

Il vincitore potrà fregiarsi del titolo di miglior band 2018 del Piemonte

sPAZIO211
Via cigna 211, Torino
apertura porte ore 21:30
INGRESSO GRATUITO

░░░░░

Con Afrodream, Lümo, The Castillos, T.M.T. si prepara un gran concerto allo Spazio211 di via Cigna, pronto ad accogliere, venerdì 25 maggio, le quattro band giunte all’ultima tappa delle fortunate semifinali piemontesi – Arezzo Wave Music Contest 2018 che si sono svolte tra Mezcal (Savigliano), Birra Ceca (Rivoli), Hydro (Biella), Diavolo Rosso (Asti), CPG (Torino): alto il coinvolgimento e l’interazione dei diversi pubblici, alta la qualità di tutte le formazioni in gara, che hanno permesso di restituire a ciascun Club esibizioni di livello.

Si inizia puntuali alle 21:30, protagonisti l’ Afro Beat e la World Music degli Afrodream (Abou Samb,voce e percussioni; Luca Vergano, chitarra; Jonas Konan, basso, voce; Ariel Verosto, tastiera, piano, flauto traverso; Simone Arlorio, sax; Jacopo Angeleri, batteria), l’Indie-punk dei Lümo (Marco Fracasia chitarra e voce, Federico Scarlata alla batteria, Alessandro Petris alle tastiere, Lorenzo Tugnoloalla chitarra), l’Indie-pop di The Castillos (Luca Da Silva alla voce,  Tommaso Durando e Federico Rosso alle chitarre, Fabio Incognito al basso e Tommaso Primizio alla batteria), il Rap italiano dei T.m.T. (collettivo formato da Giovanni Licari, Riccardo Marroccoli, Metta Claudio, Samuele Prinio). Previsti anche per la finale stand e postazione mobile Radio Ohm, media partner in diretta streaming con interviste, una giuria dedicata per ciascun appuntamento del contest e podcast delle puntate disponibili all’indirizzo www.radioohm.it.

Special Guest della serata sarà Gigi Giancursi, l’ex Perturbazione che dopo 25 anni di militanza nella band Indie torinese e un Sanremo (2014) seguito da numerose collaborazioni e tour volta pagina con il suo primo disco solista, “Cronache dell’abbandono”.

Da qualche tempo cantautore in formazione minima chitarra e voce, Giancursi sceglie per l’occasione una combinazione di musicisti dal talento indiscusso, battezzati “il Gruppo”: una nota giocosa per riferire all’ennesimo cambiamento di paradigma che lo porta oggi ad esibirsi inaspettatamente «in più di uno, ovvero in uno», riecheggiando non senza una nota di ironia una delle sferzate del Bob Dylan delle “Basement Tapes” registrate tra il 1967 e il 1975 nei diversi live con The Band. “il Gruppo”  è però anche “gruppo” antonomasia:

«Sono persone e musicisti che ho incontrato lungo il cammino in questi anni – racconta Giancursi – sono la formazione ideale che unisce intenti, tecnica, intimità, forza espressiva e una coesione istintiva e fondamentale per il palco. Silvia Gariglio è una straordinaria tastierista e chitarrista, dal suo popolato mondo interiore e dalla sua grande capacità di tradurre sentimenti, come i suoni, in immagine, nasce la copertina di “Cronache dell’abbandono”; con Andrea Boeti alla batteria avevo suonato, insieme ai Perturbazione, a Musicultura di Macerata e in seguito proprio con lui ho fatto un memorabile tour per la Scapigliatura di Niccolò e Jacopo Bodini. Gianfranco Nasso è un bassista eccezionale che conosco da sempre, con lui e con i Mambassa sono andato in giro per l’Italia in occasione dell’ultimo tour “Non avere paura”. Dario Mimmo mi ha accompagnato in alcuni dei concerti di “Greensongs” con Linda Messerklinger. Lui è una certezza: un amico, un ineccepibile fisarmonicista, un instancabile lavoratore, un appassionato musicista».

Dario Mimmo alla fisarmonica, Silvia Gariglio alle tastiere, Andrea Boeti alla batteria, Gianfranco Nasso al basso dunque si uniscono a Gigi Giancursi, chitarra e voce, per la presentazione di queste “Cronache” – giunte in meno di due mesi alla seconda ristampa – destinato al mutamento continuo: «è un disco fatto per cambiare pelle – conclude Giancursi – nasce come autoproduzione, complessa e variegata nei suoni ma essenziale, concepita per essere eseguita dal vivo in qualsiasi modo lei o io scegliamo di volerla rappresentare. A partire dalla chitarra e voce fino all’orchestra sinfonica, passando per ora attraverso suoni più reali: la fisarmonica, le tastiere, il basso, la batteria».

I Musicisti

Gigi Giancursi è tra i fondatori dei Perturbazione con i quali pubblica: In Circolo, Canzoni allo specchio, Pianissimo Fortissimo, Del Nostro Tempo Rubato, Musica X. Tiene oltre 300 concerti in tutta Italia e Europa. E’ tournista con Syria, per la quale scrive Prima che farà mattino. Organizza eventi e festival musicali e culturali ed è ideatore e organizzatore di spettacoli quali Le città viste dal basso, Concerto per Disegnatore e Orchestra. Nel 2010 Pubblica il racconto Stelle e strisce sulla raccolta dedicata a Luigi Tenco, Non sono io il principe azzurro. Si dedica alle produzioni artistiche di Rinaldo Bellucci, pianista e compositore, Orlando Manfredi e Duemanosinistra, Litio, Eugenio Rodondi, Ilarosso, Baroque, Verlaine, Luciano De Blasi e Suigeneris. Nel 2014 partecipa al Festival di Sanremo in qualità di Big con i Perturbazione ottenendo il sesto piazzamento e Premio Sala Stampa. Poco dopo l’allontanamento dai Perturbazione fonda con l’attrice e cantante Linda Messerklinger il progetto acustico Linda & The Greenman, con all’attivo più di 30 concerti e un disco – Greensongs, 2015 -  pubblicato per Mescal. Intraprende una serie di collaborazioni che lo portano in tour con diverse e variegate formazioni (dello scorso marzo il progetto- spettacolo “Frammenti di discorsi amorosi” con l’arpista Cecilia Lasagno). Oltre alla divulgazione e alla presentazione svolge ruoli di direzioni artistiche, tra le quali Festa della Musica di Rivoli 2015, Il cielo a Via di Nanni nel 2016, Artisti per Artom nel 2017.

Di recente uscita (Dicembre 2017) il suo primo disco da solista, un resoconto di vita e di esperienze musicali interamente autoprodotto e intenzionalmente non pubblicizzato, non affidato alle grandi catene di produzione né ai circuiti web o streaming: “Cronache dell’abbandono”.

Afrodream è una band afrobeat/pop che nasce a Torino nel 2015 dall’incontro di Abou Samb, Senegal(voce e percussioni), Jonas Konan, Costa D’Avorio (basso), Ariel Verosto,Argentina (piano, flauto traverso) Luca Vergano (chitarra, voce), Simone Arlorio (sax); Jacopo Angeleri, (batteria), italiani. L’atmosfera sonora è la fusione tra ritmiche africane e melodie sognanti e avvolgenti di natura più “occidentale”, sulle quali planano i testi di Samb carichi di messaggi di speranza e talvolta attraversati da una sottile malinconia. Il sound è il risultato dell’incontro tra musicisti con background culturali e musicali sideralmente diversi, ma che hanno trovato tra loro un equilibrio sia ritmico che melodico; il tutto sfocia in live energici, da ballare in un trasporto quasi catartico. All’attivo la band ha 2 EP: Afrodream (2016) e Jam Sa Sounè (2017)

Lümo è un progetto musicale indipendente nato a febbraio 2017 da quattro giovani musicisti torinesi, costruito su sonorità punk elettroniche e indie. Marco alla voce e al basso, Lore alla chitarra e Sca alla batteria completano la formazione con l’arrivo di Dando al synth. La prima decisione presa dalla band è quella di iscriversi a Pagella Non Solo Rock, storico concorso per band emergenti organizzato dal Comune di Torino. La scelta si rivela giusta perché la band vince il concorso, aggiudicandosi così la possibilità di suonare sul RadioOhm Stage al festival Balla Coi Cinghiali a Vinadio (CN), esibendosi nella stessa serata di Populous, e al MEI – Meeting degli Indipendenti di Faenza. Nell’estate 2017 lavorano alla loro prima demo, coerentemente intitolata “Dëmo”, resa poi pubblica su bandcamp a settembre.

https://lumofficial.bandcamp.com/ - https://www.facebook.com/lumofficial/

The Castillos Il progetto “The Castillos” nasce nel 2014 quando Alessandro Martinetti (batteria) e Matteo Borla (basso) si aggiungono ai fondatori del gruppo Lucas Da Silva (voce e synth), Tommaso Durando (chitarra e voci) e Federico Rosso (chitarra e voci). Il risultato artistico è la giusta fusione di diverse influenze musicali, dall’indie anglosassone al pop più sfacciato, portando la band ad autoprodurre il primo EP, “Pilot”, uscito il 25 Luglio 2016 su tutti gli store fisici e digitali. Dal 2014 la band ha suonato in palchi sparsi per tutta Italia, partecipando con successo crescente a numerosi contest; nel 2015 hanno partecipato alla Repubblica Indipendente di Lu, condividendo il palco, tra i tanti, con Albedo, TheGiornalisti e Fast Animals and Slow Kids. Nel Luglio del 2016, dopo l’uscita dell’Ep “Pilot”, la band è stata selezionata come band della settimana per MTV New Generation, mentre l’Ep arriva fino in terza posizione nella classifica Alternative Italia di iTunes, dietro solamente a Coldplay e Red Hot Chili Peppers.

https://www.facebook.com/thecastillosofficial/

Il gruppo TMT nasce nel 2014 fondato da Claudio Metta in arte Roccia con l’intento di unire i migliori rappers emergenti di Torino e provincia che avessero voglia di mettersi in gioco e collaborare per creare un movimento Hip Hop basato sulla fratellanza e la passione per la musica. Ad oggi i membri effettivi sono: Roccia ( Rapper e Beatmaker),  Raven ( Rapper ), SamOne ( Beatmaker, producer, dj ), Cass ( Rapper ), Nathan ( Rapper e Grafico), Steeler ( Rapper ), Roy ( Rapper ), Muso ( Rapper e Grafico ), Mastablood ( Rapper ), Deka ( Rapper e Videomaker ). Nel 2016 il gruppo ha vinto il contest regionale ”Winged Mic Studio Contest Champion Competition” che vedeva in giuria i membri degli studi di registrazione rap più conosciuti a Torino. Nello stesso anno, il gruppo ha suonato al Parco Dora durante lo Street Food in apertura dei One Mic. Inoltre ogni anno durante il periodo di autogestione delle scuole superiori a Torino il gruppo ha tenuto dei laboratori nelle scuole V.Gioberti e Santorre di Santarosa. Il collettivo TMT sta attualmente lavorando per la futura apertura di uno studio di registrazione in collaborazione con il progetto WAB insieme a Manuel e Luca due dj techno e organizza eventi e concerti con la collaborazione del centro polivalente Iqbal di Venaria.

https://www.facebook.com/officialTMTCrew/

 

Stati Generali del Rock – Arezzo Wave Music Contest è la rassegna piemontese collegata al concorso promosso da Fondazione Arezzo Wave Italia.

La rassegna è promossa dalla Città di Torino – Divisione Decentramento, Giovani e Servizi – Progetto Torino Creativa, e realizzata da Associazione Spazimusicali.

info & contatti:

www.arezzowave.com - https://www.facebook.com/arezzowavepiemonte/ - https://www.facebook.com/ArezzoWave/

sPAZIO211 – Via Cigna 211 Torino - tel 011 1970 5919 - info@spazio211.com